Il servizio di inserimento lavorativo di soggetti disabili (Legge 68/99) ha la finalità di mediare tra i bisogni aziendali e le condizioni psico-fisiche dell’utente al fine di trovare un necessario punto di equilibrio che soddisfi entrambi. L’utente viene supportato in tutte le fasi del suo inserimento lavorativo presso le aziende che assumono in base al collocamento obbligatorio.  In tal modo si valorizzano le residue capacità lavorative degli utenti tutelati dalla legge di riferimento.

Nei casi di forte disagio psichico, gli utenti vengono segnalati agli organi competenti che, con la collaborazione di operatori specializzati, si occupano del loro inserimento lavorativo attraverso un percorso fortemente personalizzato. 

Gli aspetti procedurali e di gestione del collocamento obbligatorio, sono regolamentati dalle DGR n. 737/18 e 893/18.