Entra in Regione  /  Centri Impiego  /  Servizi offerti dai cpi  /  FAQ  /  Incrocio Domanda-Offerta

FAQ - Incrocio Domanda-Offerta

 

"Il servizio IDO si rivolge agli utenti che sono alla ricerca del lavoro e alle aziende che ricercano personale con l’obiettivo di favorire l’incontro tra domanda e offerta di lavoro.
L’utente durante il colloquio definisce con l’operatore le qualifiche e le disponibilità per la sua ricerca del lavoro. Il servizio provvede poi a incrociare le richieste delle aziende con le disponibilità degli utenti alla ricerca del lavoro.
Il servizio IDO sostiene inoltre l’utente nella ricerca del lavoro/di un altro lavoro dando informazioni utili su una ricerca attiva.
I datori di lavoro che si rivolgono al centro per l’impiego ricevono supporto nell’analisi della richiesta di personale e nell’individuazione dei candidati idonei.
La ricerca del candidato avviene tramite l’estrapolazione da BD, l’analisi del CV, il contatto per la verifica dell’effettiva disponibilità e dei requisiti.
L’azienda può inoltre usufruire della pubblicazione della vacancy nel sito di Regione Marche, nei Social e nei giornali locali.
La pubblicazione può essere in forma anonima ovvero i riferimenti per candidarsi rimangono quelli del CPI che sta gestendo l’offerta di personale, oppure nominativa, per cui la candidatura può essere inviata direttamente all’azienda tramite i contatti indicati.
Il servizio IDO prevede un monitoraggio presso le aziende per conoscere l’esito della selezione e dei colloqui effettuati. "
Per conoscere il numero delle aziende a cui è stato segnalato il CV occorre contattare le operatrici del servizio Incrocio domanda offerta tramite mail. Contatta il tuo Cpi
"Per accedere alle offerte di lavoro dei CPI, occorre monitorare il sito di Regione Marche Servizi per il Cittadino – offerte da privati in cui sono indicati i requisiti e le modalità di candidatura.
Gli utenti dei CPI (disoccupati o occupati in cerca di altra occupazione), che hanno richiesto l’attivazione della banca dati, potranno essere segnalati alle aziende direttamente tramite il servizio IDO del CpI. "
Sì, le offerte che vengono pubblicate nel sito sono rivolte a tutti coloro che rispondano ai requisiti indicati.
"Per conoscere le opportunità di lavoro all’estero, è possibile consultare il sito EURES, (European Employment Services ) https://ec.europa.eu/eures/ la rete in cui collaborano Commissione Europea e servizi pubblici per l’impiego dei Paesi aderenti allo Spazio Economico Europeo per favorire la mobilità geografica e professionale dei lavoratori. È possibile inserire nel sito Eures il proprio CV e visionare le offerte.
Presso i centri per l’impiego ci sono referenti Eures a cui ci si può rivolgere per maggiori informazioni.
Lo staff Eures è composto da un consulente territoriale competente per Area territoriale di Provincia e da assistenti presenti in ognuno dei 13 Centri per l’impiego regionali. Il loro compito è supportare gli utenti (persone e imprese) per gli aspetti pratici, giuridici e amministrativi che riguardano la mobilità del lavoro in Europa e fornire informazioni utili su come vivere e lavorare all’estero.
I consulenti supportano, inoltre, le aziende per la pubblicazione delle offerte di lavoro e la ricerca del personale in Europa e gli utenti più giovani a partecipare a progetti di mobilità europea volti ad aumentare le loro competenze nell’ambito di Programmi di tirocinio o volontariato in Europa.
Link per contattare: Staff Eures Marche "
"Tra i procedimenti in capo ai Centri per l'Impiego ricopre un ruolo di particolare importanza quello che dispone gli avviamenti a selezione presso le Pubbliche Amministrazioni, di lavoratori da inquadrare nei livelli per i quali è richiesto il solo requisito della scuola dell'obbligo (Categoria B iniziale, corrispondente all’ex 4° Livello giuridico), oltre ai requisiti generali previsti per l'assunzione nel pubblico impiego.
Possono partecipare agli avviamenti a selezione in oggetto, tutti coloro che risultino inseriti nell’elenco anagrafico del Centro per l’Impiego, in data antecedente la richiesta dell’ente.

Per gli avviamenti a tempo determinato, possono partecipare soltanto persone effettivamente prive di lavoro, inserite nell’elenco dei 13 CPI di Regione Marche.
Per gli avviamenti a tempo indeterminato, possono partecipare anche coloro che non siano privi di lavoro ma al punteggio in graduatoria, risultante dalla certificazione ISEE, sarà aggiunto un 5% fino al raggiungimento di un punteggio massimo di 175 punti.
Sono escluse dalla procedura di avviamento a selezione le persone inserite in elenco anagrafico di CPI esterni alla Regione Marche o comunque non attive nell’anagrafica di uno dei CPI regionali.
Dal 1° luglio 2021 gli Avvisi Pubblici per l’avviamento a selezione nella P.A (Art. 16 L. n. 56/87) seguono la nuova disciplina: la domanda di partecipazione dovrà essere trasmessa unicamente in modalità telematica attraverso il portale Janet
Gli interessati dovranno essere in possesso di una delle seguenti credenziali: SPID, Carta Nazionale dei Servizi, Carta di Identità Elettronica.
Per ogni avviamento a selezione verrà adottato un avviso pubblico che riporterà, in maniera puntuale, tutti i requisiti richiesti nonché le specifiche relative a: qualifiche, mansioni, ruolo, posizione economica, tipologia contrattuale, orario e sede di lavoro.
L’Avviso viene adottato formalmente con atto del Dirigente della Struttura di riferimento e viene pubblicizzato tramite i canali informativi a disposizione degli uffici e consultabile nel portale della Regione Marche al seguente link: centri impiego/Offerte-enti-pubblici che rimanda, per la compilazione della domanda, al portale del cittadino denominato “Janet” https://janet.regione.marche.it/, “in cui è possibile visionare un video tutorial per la corretta compilazione della candidatura "
Il curriculum è lo strumento principe nella ricerca del lavoro, nel CV quindi vanno riportate le mansioni svolte, le attività, le competenze acquisite, nel CV va indicato cosa abbiamo fatto e cosa sappiamo fare; la descrizione della qualifica con cui si è stati assunti viene indicata nella SAP (scheda Anagrafica Professionale), che il datore potrebbe richiedere prima dell’assunzione per valutare eventuali sgravi fiscali e l’inquadramento contrattuale.
"Per fare una richiesta di personale si può contattare il Centro per l’Impiego e compilare il modulo di richiesta personale.
Di seguito il link con i recapiti dei CpI e il link per scaricare il modulo che, una volta compilato, va inviato tramite mail al servizio IDO di competenza territoriale.