News

mercoledì 15 novembre 2017  01:28 

L’Ufficio della ricostruzione della Regione Marche ha dato il via libera alle prime perimetrazioni dei Comuni maggiormente colpiti dal sisma. La prima perimetrazione del post sisma del centro Italia. La prima firma è per il Comune di Castelsantangelo sul Nera che ha visto l’approvazione degli atti individuando 8 aree: Castelsantangelo capoluogo e 7 località e frazioni.    

mercoledì 15 novembre 2017  01:25 

È stata approvata, con decreto della protezione civile regionale delle Marche, la prima ricognizione del fabbisogno degli immobili, ad uso abitativo per l’assistenza alle popolazioni colpite dagli eventi sismici, che entreranno a far parte del patrimonio dell’edilizia residenziale pubblica.    

lunedì 13 novembre 2017  02:48 

Con decreto del direttore dell’Ufficio speciale per la ricostruzione n. 227 del 13/11/2017 (e all. A e all. A1) è stato indetto un interpello per l’acquisizione della disponibilità al comando o distacco presso l’Ufficio Speciale per la Ricostruzione Marche del personale dipendente delle amministrazioni pubbliche di cui all’articolo 1, comma 2, del D.Lgs. n. 165/2001, con rapporto di lavoro a tempo indeterminato o a tempo determinato della durata almeno sino al 31/12/2018. 

Il termine per la presentazione della manifestazione di interesse decorre da martedì 14 novembre 2017 (giorno successivo a quella di pubblicazione dell’avviso sul sito istituzionale dell’amministrazione regionale nella sezione Amministrazione trasparente alla voce Bandi di concorso e sul sito tematico della ricostruzione) sino a giovedì 23 novembre 2017 (ultimo giorno). 

La manifestazione di interesse al comando o distacco presso l’Ufficio speciale per la ricostruzione deve essere spedita all’Ufficio speciale per la ricostruzione - Posizione di funzione Attività amministrativa della direzione tramite posta elettronica certificata all’indirizzo regione.marche.urs@emarche.it

   

martedì 7 novembre 2017  06:28 

“Un intervento di grande spessore, di grande concretezza che ci consente di guardare al futuro con fiducia e orgoglio”. È quanto ha commentato il presidente della Regione, Luca Ceriscioli, in merito al saluto del presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, tenuto a Camerino all’inaugurazione del 682° Anno accademico. “Non solo ha onorato, con la sua presenza, questa manifestazione, ma ha fatto un discorso tutt’altro che formale. Pieno di messaggi positivi e di impegni importanti”. Secondo Ceriscioli, “ha rivolto un messaggio estremamente positivo, perché ha fatto del rilancio dell’Università di Camerino un punto importante e simbolico rispetto al terremoto. Avere un Governo in grado di dare risposte significative, ci permette di procedere con fiducia lungo il cammino di rinascita del territorio”. 

Due sono i passaggi del discorso del premier Gentiloni e del rettore Pettinari, particolarmente graditi dal presidente della Regione: il recupero dell’area Casermette, il deposito militare in località Torre del Parco, a favore dell’Università, assicurato da Gentiloni e l’accordo con il Cnr (Consiglio nazionale delle ricerche), anticipato dal rettore, che rafforzerà la collaborazione dell’Ateneo con il dipartimento di Scienze umane e sociali dello stesso Cnr.

“La collaborazione con Unicam c’è sempre stata: nasce da un dialogo costante prima del sisma che si è rafforzato nel post sisma su delle urgenze e progettualità concrete" è quanto ha dichiarato l'Assessora all'istruzione Loretta Bravi. "Tra le iniziative, la prima è relativa al diritto allo studio: la Regione attraverso l’utilizzo di fondi mirati fa da tramite e traghetta risorse e progettualità dal Miur all’Erdis che sta prendendo sempre più forma e sul quale ci stiamo impegnando assiduamente insieme a tutti gli atenei marchigiani che stanno ritrovando la loro fisionomia e vocazione. La seconda iniziativa riguarda il dialogo aperto tra Regione e Unicam sulla “terza missione” e quindi sull’interlocuzione puntuale e precisa con il territorio e con le attività produttive. Altra progettualità comune riguarda i dottorati di ricerca pensati sul fabbisogno formativo individuando competenze e capacità che intercettino le opportunità date dall’Università e dalle aziende del territorio. Infine, ma non ultima ovviamente, c’è la valenza educativa e culturale di questa ricostruzione che qui è chiara e coinvolge l’Università nella tutela del patrimonio e nel suo restauro”.

   

lunedì 6 novembre 2017  10:38 

“La sfida del terremoto la vinciamo con la ricostruzione delle Marche, la terra più devastata dal sisma”. Lo ha detto Paola De Micheli commissario alla ricostruzione, all’inaugurazione del Centro socio commerciale di Montegallo. 

La protezione civile nazionale ha incaricato quella dell’Emilia Romagna di realizzare una struttura con ambulatori e negozi al servizio delle frazioni del Comune. Grazie alla collaborazione di un gruppo solidale emiliano-trentino e all’impegno professionale di artigiani e tecnici della Val di Non, capitanati dalla onlus modenese “Tutti insieme a Rovereto e S.Antonio”, è stata realizzata una cittadella di servizio che permetterà la rinascita della vita nella zona. La struttura, in legno (abete rosso trentino), con pianta a “L” e copertura spiovente, ospiterà ambulatori socio sanitari su una superficie di 60 mq, due esercizi commerciali e due ristoranti per un totale di 240 mq. 

La Regione Marche allestirà gli interni, per una spesa complessiva di circa 180 mila euro, in modo da rendere operativo il centro entro Natale. Alla cerimonia di consegna sono intervenuti i presidenti delle Regioni Marche, Luca Ceriscioli e dell’Emilia Romagna Stefano Bonaccini. 

   

lunedì 30 ottobre 2017  06:00 

Amandola avrà presto un nuovo ospedale. Il progetto per la struttura è stato presentato sabato 28 ottobre nell’ambito di una conferenza stampa. Il costo previsto dei lavori è di 18 milioni di euro: 13 milioni saranno finanziati grazie alle risorse della Ricostruzione Sisma che la Regione Marche ha deciso di destinare alle opere sanitarie e gli altri 5 milioni sono una donazione della Compagnia petrolifera Rosneft. In merito al progetto il Gruppo Kos Santo Stefano ha presentato ufficialmente una proposta di sponsorizzazione che permetterà di accelerare di molto i tempi relativi all'incarico di progettazione e permetterà di andare subito a bando, appena terminata la progettazione esecutiva, risparmiando molti mesi. A questa proposta seguirà comunque un avviso pubblico così come previsto dalla legge, per possibili eventuali altre proposte.

   

mercoledì 18 ottobre 2017  03:22 

"La Salaria è il collegamento naturale tra l’area del Piceno e Roma, il suo potenziamento è molto significativo, interessa le Marche nella parte più colpita dal terremoto. Attraverso le strade passano le opportunità perché servono alle imprese, al turismo, all’economia del luogo. Riuscire a vedere dopo tanti anni la Salaria che torna ad avere investimenti in termini di risorse, collegamenti e maggiore sicurezza è importante". Così il presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli a margine della conferenza stampa del 17/10/2017 a Rieti con il ministro Delrio, il presidente di Anas Armani e Gentile Ad di Rfi   

lunedì 16 ottobre 2017  07:00 

La ditta che fornisce e monta le Sae, dovrà lavorare nei giorni festivi e con attività da svolgersi h24, dunque anche di notte. Lo stabilisce un ordine di servizio della Regione Marche indirizzato al consorzio Stabile Arcale, la ditta individuata attraverso l'accordo quadro con la Protezione civile nazionale per la realizzazione delle casette.

   

mercoledì 11 ottobre 2017  01:34 

Dal prossimo 1° novembre potrà esser trasmessa online all’Asur la notifica preliminare dei lavori nei cantieri edili su tutto il territorio regionale. L’obbligo di trasmissione è previsto dal Testo Unico sulla Sicurezza negli ambienti di lavoro a carico di tutti i committenti di lavori edili al fine di snellire le procedure a favore degli utenti e avere un maggior controllo sulla sicurezza dei cantieri. 

La nuova procedura prevede un modello unico regionale di notifica preliminare da utilizzare attraverso l’invio telematico agli organi istituzionali competenti (Servizi di Prevenzione delle Aree Vaste dell’ASUR e Ispettorato Territoriale del Lavoro).
Dal 1° novembre al 31 dicembre 2017 è prevista la fase sperimentale. In questi 2 mesi gli utenti (committenti o responsabili dei lavori edili) avranno la possibilità di inviare online la notifica del cantiere previa richiesta certificata di credenziali di accesso al sistema al sito www.marcheprevenzione.it , ma potranno utilizzare anche i vecchi sistemi di invio (raccomandata, Pec, ecc.).
A partire dal 1° gennaio 2018 invece, l’invio online tramite piattaforma web sarà il solo modo possibile per notificare l’apertura di un cantiere edile, sia esso pubblico che privato, nel territorio regionale.
La nuova procedura prevede un modello unico regionale di notifica preliminare da utilizzare attraverso l’invio telematico agli organi istituzionali competenti (Servizi di Prevenzione delle Aree Vaste dell’ASUR e Ispettorato Territoriale del Lavoro).
Dal 1° novembre al 31 dicembre 2017 è prevista la fase sperimentale. In questi 2 mesi gli utenti (committenti o responsabili dei lavori edili) avranno la possibilità di inviare online la notifica del cantiere previa richiesta certificata di credenziali di accesso al sistema al sito www.marcheprevenzione.it , ma potranno utilizzare anche i vecchi sistemi di invio (raccomandata, Pec, ecc.).
A partire dal 1° gennaio 2018 invece, l’invio online tramite piattaforma web sarà il solo modo possibile per notificare l’apertura di un cantiere edile, sia esso pubblico che privato, nel territorio regionale.La nuova procedura prevede un modello unico regionale di notifica preliminare da utilizzare attraverso l’invio telematico agli organi istituzionali competenti (Servizi di Prevenzione delle Aree Vaste dell’ASUR e Ispettorato Territoriale del Lavoro).
Dal 1° novembre al 31 dicembre 2017 è prevista la fase sperimentale. In questi 2 mesi gli utenti (committenti o responsabili dei lavori edili) avranno la possibilità di inviare online la notifica del cantiere previa richiesta certificata di credenziali di accesso al sistema al sito www.marcheprevenzione.it , ma potranno utilizzare anche i vecchi sistemi di invio (raccomandata, Pec, ecc.).
A partire dal 1° gennaio 2018 invece, l’invio online tramite piattaforma web sarà il solo modo possibile per notificare l’apertura di un cantiere edile, sia esso pubblico che privato, nel territorio regionale.

A cura di Regione ed ASUR è stato definito un calendario di incontri informativi per la pubblicizzazione della procedura Notifiche Online rivolti a tutti i soggetti interessati: associazioni di categoria, ordini professionali, organismi bilaterali, Comuni (Anci), Province, Ufficio Regionale per la ricostruzione post-sisma, OO.SS., ecc.

   

lunedì 9 ottobre 2017  09:09 

Taglio del nastro a Belforte del Chienti per il centro direzionale di Simonelli group, secondo gruppo italiano nella produzione di macchine professionali per caffè e centro di ricerca. 

La nuova struttura, realizzata accanto al moderno stabilimento già in funzione da alcuni anni, completa un complesso industriale tecnologicamente avanzato su un’area di circa ventimila metri quadrati nella zona per attività produttive di Fonte Moreto al confine con Tolentino. Il nuovo centro ospiterà tutti gli uffici di direzione, amministrativi e commerciali. Si sviluppa su diversi piani per una superficie complessiva di tremila metri quadrati, è stato realizzato con le più moderne tecniche costruttive e sistemi di domotica di ultima generazione all’insegna della sostenibilità e della riduzione del consumo energetico. 

Il Centro direzionale – a cui entro il prossimo anno si affiancherà un Centro per la logistica – è stato realizzato con il lavoro di imprese tutte marchigiane. Rappresenta uno dei più consistenti investimenti realizzati dopo il terremoto del 2016 nell’area del maceratese all’interno del cosiddetto “cratere”.