Text/HTML

Call us now
+123 456 7890

Attività Produttive

Ricerca e Innovazione

Strategia per la ricerca e l’innovazione per la smart specialisation - Regione Marche

 

La Strategia rappresenta un’opportunità per ripensare in un'ottica integrata e place–based lo sviluppo industriale della Regione, tenendo conto delle risorse/competenze locali, del potenziale innovativo del territorio e delle opportunità tecnologiche e di mercato globali, in coerenza con gli obiettivi stabiliti dall’Unione Europea.

Il documento strategico, approvato dalla Giunta Regionale con delibera n. 1511 del 05 dicembre 2016, individua la visione, le priorità e gli strumenti che verranno adottati, nel prossimo periodo di programmazione 2014-2020, per sostenere la crescita e la competitività del tessuto produttivo in un’ottica di specializzazione intelligente.

La smart specialisation è orientata a costruire un vantaggio competitivo durevole, basato sulla capacità di diversificazione e sulla specializzazione tecnologica al fine di consentire l’adattamento dei sistemi produttivi territoriali al rapido e costante mutamento delle condizioni del sistema economico 

Download:

 - Strategia Smart Specialisation ( documento completo)
 - Documento ( presentazione ppt)


 POR MARCHE FESR 2014-2020 - Asse 3 – OS 8 –Azione 8.1

 “Sostegno alla realizzazione e commercializzazione di collezioni innovative nei settori del made in  Italy -Bando 2016” –Approvazione bando e prenotazione di impegno € 12.000.000,00

SCHEDA SINTETICA BANDO

 

L’intervento prevede la concessione di contributi in conto capitale, sotto forma di contributo a fondo perduto, alle imprese singole o in forma aggregata che dovranno proporre progetti di innovazione volti alla ideazione, allo sviluppo e alla commercializzazione di nuove collezioni di prodotti nei settori del made in Italy. I progetti dovranno introdurre innovazioni nei processi, nell’ organizzazione  e nei servizi, al fine della realizzazione di prodotti nuovi e/o significativamente migliorati rispetto a quelli offerti  dall’ impresa e/o rispetto ai mercati di riferimento.

 

In particolare, con il presente bando la Regione Marche intende sostenere la competitività dei settori del Made in Italy, nei seguenti comparti:

a) moda: tessile, pelli, cuoio e calzature, abbigliamento e suoi accessori quali cappelli e berretti;

b) legno e mobile.

 

L’intervento risulta coerente con la “Strategia di specializzazione intelligente” approvata dalla Giunta Regionale con delibera n. 157 del 17 febbraio 2014, che ha individuato, tra gli altri, anche gli ambiti tecnologico applicativi  della meccatronica e manifattura sostenibile.

Le modalità di partecipazione, l’intensità dell’aiuto, la tempistica per la presentazione delle domande ed i criteri di valutazione dei progetti sono stati stabiliti con DDPF  6/IRE del 24.02.2016 integrato e modificato dal DDPF 9/IRE del 22.03.2016 


DDPF n. 147/IRE del 26.04.2017 -  Modifica modalità rendicontazione delle spese.  


Testo coordinato

DDPF 81 del 03.08.2016 : Integrazione e rettifica punti 2 e 3  degli Schemi di polizza fidejussoria approvati con DD.DD.PP.FF. N. 23/IRE n. 08/04/2015, N. 118/IRE del 04/12/2015 e N. 6/IRE del 24/02/2016

DDPF n. 141 del 18.11.2016 : Approvazione graduatorie e concessione contributi

DDPF  n.42 del 22/03/2017 - Decadenza contributi e approvazione scorrimento della graduatoria approvata con DDPF n. 141 del 18/11/2016

 

 DDPF n.176 del 28/06/2017 - Scorrimento graduatorie per il comparto del legno e mobile e per il comparto della moda

 - Graduatoria comparto mobile

 - Graduatoria moda

DDPF n. 218 del 26/10/2017Decadenza contributi e approvazione scorrimento della graduatoria approvata con DDPF n. 141 del 18/11/2016

 - Scorrimento graduatoria comparto mobile

 - Scorrimento graduatoria comparto moda

 

Il bando è stato  pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Marche giovedì 3 marzo 2016.

Presentazione Bando ( formato .pptx) 

DOWNLOAD ALLEGATI ( formato .zip)

CONTATTI: Emanuele Petrini  071 806 3705  -  Emanuele.Petrini@regione.marche.it 

  

POR MARCHE FESR 2014-2020 - ASSE 1 – OS 3 – AZIONE 3.1 

 

 Promuovere soluzioni innovative per affrontare le sfide delle comunità locali nell’ambito della salute e benessere attraverso progetti collaborativi di ricerca  e sperimentazione tra imprese e strutture pubbliche/private che erogano servizi ai cittadini.


SCHEDA SINTETICA BANDO

   

L’intervento prevede la concessione di contributi in conto capitale a partenariati pubblico privati, che vedano il coinvolgimento di aggregazioni di imprese e strutture pubblico private che erogano servizi sanitari, sociali, socio sanitari e che si avvalgano di organismi di ricerca e diffusione della conoscenza.

 

Lo strumento  intende incentivare lo sviluppo di soluzioni innovative per rispondere alle sfide di rilevanza sociale, attraverso progetti di ricerca collaborativa, nell’ ambito della “Salute e Benessere” individuato dalla Regione Marche nella “Strategia per la ricerca e l’innovazione per la specializzazione intelligente”.

 

Gli obiettivi che con il presente intervento si intendono perseguire sono riconducibili ai seguenti:

 

  • promuovere nuovi mercati per le imprese del territorio e in particolare nuove opportunità per posizionarsi  in   mercati quali quelli dei servizi innovativi sia  pubblici che privati;
  • far emergere la domanda di innovazione della Pubblica Amministrazione, in quanto esistono molti spazi  di innovazione per offrire servizi di qualità e a costi accessibili ai cittadini che possono trovare una risposta nello sviluppo di prodotti e servizi innovativi; 
  • sviluppare soluzioni  con requisiti prestazionali  maggiormente rispondenti ai bisogni dei pazienti/utenti/cittadini, grazie alla sperimentazione  presso   le suddette strutture sanitarie e sociali; 
  • ottimizzare ed efficientare la spesa pubblica coniugando l’obiettivo di  contenere la spesa con quello di  migliorare la qualità delle prestazioni  socio-sanitarie.

 

Le modalità di partecipazione, l’intensità dell’aiuto, la tempistica per la presentazione delle domande ed i criteri di valutazione dei progetti sono stati stabiliti con DDPF  118/IRE del 04.12.2015.

DDPF 3/IRE del 27.01.2016 - modifiche e integrazioni bando approvato con DDPF 118 del 04.12.2015


DDPF 78/IRE del 27/7/2016 - Selezione delle idee progettuali da ammettere al secondo stadio della procedura selettiva prevista dal bando di cui al DDPF n. 118/IRE del 04/12/2015 . Inserimento domande tramite portale SIGEF 

DDPF 81 del 03.08.2016 : Integrazione e rettifica punti 2 e 3  degli Schemi di polizza fidejussoria approvati con DD.DD.PP.FF. N. 23/IRE n. 08/04/2015, N. 118/IRE del 04/12/2015 e N. 6/IRE del 24/02/2016


DDPF 100 del 30/09/2016  POR MARCHE FESR 2014-2020 – Azione 1.3.3.1. – DDPF 78/IRE del 26/07/16, accoglimento istanza di riesame domanda id 16027 e ammissione idea progettuale al secondo stadio del bando 


Slide evento presentazione bando 

Testo coordinato del bando


Allegato 2 bando 

REG. CE N. 651/14 -  che dichiara alcune categorie di aiuti compatibili con mercato interno in applicazione degli artt. 107 e 108 del Trattato 

Simulazione calcolo punteggio 1° stadio

 

ELENCO PROGETTI PRESENTATI PER AMBITO TEMATICO
(è in corso la fase istruttoria per la selezione delle idee progettuali )

 

FAQ 1° STADIO

FAQ 2° STADIO

DDPF n. 51/IRE del 16/05/2016 - modalità di valutazione delle idee progettuali

DDPF n. 102/IRE del 18/10/2016 -  esclusione domanda Id 16037 e rettifica Id 16103

DDPF n. 116/IRE del 09/11/2016 - Nomina commissione valutazione progetti definitivi

Approvata la graduatoria finale dei progetti definitivi: finanziati otto progetti per un totale di 10 milioni di euro in grado di generare un investimento complessivo pari a circa 17 milioni di euro. I progetti finanziati sono tutti molto ambiziosi e di ampia portata e propongono innovazioni che mirano ad aumentare la specializzazione produttiva delle imprese marchigiane e a proporre reti di servizi per la cura e il benessere della popolazione del territorio con particolare riferimento agli anziani e alle persone fragili.

DDPF n. 1/IRE del 20/01/2017 - Approvazione graduatoria 

All. 1 - Graduatoria progetti definitivi

All. 2 - Impegno risorse progetti ammessi a finanziamento

All. 3 - Piano finanziario

Attestazione contabile di accertamento delle entrate

DDPF N. 8/IRE del 21/02/2017: proroga invio comunicazioni accettazione del contributo e precisazioni in merito al punto 19 del bando approvato con DDPF 118/IRE del 04/12/15.

DDPF N. 11/IRE del 09/03/2017 : POR MARCHE FESR 2007-2013 e POR MARCHE FESR 2014-2020 – Disposizioni volte  a  sanare  casi  di  ritardi  e  ad  uniformare  i  bandi  di  accesso  adottati  dalla  P.F. “Innovazione, competitività e liberalizzazione” in merito a tempistiche e modalità delle richieste di liquidazione

Rendicontazione:

 - Allegati per la rendicontazione ( formato Zip)

 - Modalità  di rendicontazione anticipo su SIGEF

 

CONTATTI  Anna Torelli - 0718063602  anna.torelli@regione.marche.it

 



 

 Promuovere soluzioni innovative per affrontare le sfide delle comunità locali nell’ambito della salute e benessere attraverso progetti collaborativi di ricerca  e sperimentazione tra imprese e strutture pubbliche/private che erogano servizi ai cittadini.


SCHEDA SINTETICA BANDO

   

L’intervento prevede la concessione di contributi in conto capitale a partenariati pubblico privati, che vedano il coinvolgimento di aggregazioni di imprese e strutture pubblico private che erogano servizi sanitari, sociali, socio sanitari e che si avvalgano di organismi di ricerca e diffusione della conoscenza.

 

Lo strumento  intende incentivare lo sviluppo di soluzioni innovative per rispondere alle sfide di rilevanza sociale, attraverso progetti di ricerca collaborativa, nell’ ambito della “Salute e Benessere” individuato dalla Regione Marche nella “Strategia per la ricerca e l’innovazione per la specializzazione intelligente”.

 

Gli obiettivi che con il presente intervento si intendono perseguire sono riconducibili ai seguenti:

 

  • promuovere nuovi mercati per le imprese del territorio e in particolare nuove opportunità per posizionarsi  in   mercati quali quelli dei servizi innovativi sia  pubblici che privati;
  • far emergere la domanda di innovazione della Pubblica Amministrazione, in quanto esistono molti spazi  di innovazione per offrire servizi di qualità e a costi accessibili ai cittadini che possono trovare una risposta nello sviluppo di prodotti e servizi innovativi; 
  • sviluppare soluzioni  con requisiti prestazionali  maggiormente rispondenti ai bisogni dei pazienti/utenti/cittadini, grazie alla sperimentazione  presso   le suddette strutture sanitarie e sociali; 
  • ottimizzare ed efficientare la spesa pubblica coniugando l’obiettivo di  contenere la spesa con quello di  migliorare la qualità delle prestazioni  socio-sanitarie.

 

Le modalità di partecipazione, l’intensità dell’aiuto, la tempistica per la presentazione delle domande ed i criteri di valutazione dei progetti sono stati stabiliti con DDPF  118/IRE del 04.12.2015.

DDPF 3/IRE del 27.01.2016 - modifiche e integrazioni bando approvato con DDPF 118 del 04.12.2015

SCADENZA BANDO  
Ore 12 dell’ 08/04/2016


Slide evento presentazione bando 


Testo coordinato del bando


Allegato 2 bando 

REG. CE N. 651/14 -  che dichiara alcune categorie di aiuti compatibili con mercato interno in applicazione degli artt. 107 e 108 del Trattato 

Simulazione calcolo punteggio 1° stadio


FAQ (agg. 08.03.2016)


NOMINATIVI REFERENTI AREE VASTE  PER IL BANDO:

 

Area Vasta n. 1     Elisabetta Esposto    mail elisabetta.esposto@sanita.marche.it

Area Vasta n. 2     Daniel Fiacchini        mail Daniel.Fiacchini@sanita.marche.it

Area Vasta n. 3     Martina Orlandi        mail Martina.orlandi@sanita.marche.it

Area Vasta n. 4     Sabrina Petrelli        mail sabrina.petrelli@sanita.marche.it

Area Vasta n. 5     Benedetta Ruggeri   mail benedetta.ruggeri@sanita.marche.it

Considerate le numerose richieste di partenariato pervenute per quanto concerne i Soggetti Sperimentatori di rilevanza pubblica , si fa presente che, oltre alle Strutture del Sistema Sanitario regionale, è possibile prendere contatti con gli Ambiti territoriali Sociali (ATS) di cui al punto 5.2 V trattino del bando di accesso ai benefici. A tale fine pubblichiamo, nel link sottostante,  i referenti di ogni ATS.

NOMINATIVI REFERENTI AMBITI TERRITORIALI SOCIALI 

 




CONTATTI  Anna Torelli - 0718063602  anna.torelli@regione.marche.it
  POR MARCHE FESR 2014-2020 - ASSE 1 – OS 3 – AZIONE 3.1 

 

 Promuovere soluzioni innovative per affrontare le sfide delle comunità locali nell’ambito della salute e benessere attraverso progetti collaborativi di ricerca  e sperimentazione tra imprese e strutture pubbliche/private che erogano servizi ai cittadini.


SCHEDA SINTETICA BANDO

   

L’intervento prevede la concessione di contributi in conto capitale a partenariati pubblico privati, che vedano il coinvolgimento di aggregazioni di imprese e strutture pubblico private che erogano servizi sanitari, sociali, socio sanitari e che si avvalgano di organismi di ricerca e diffusione della conoscenza.

 

Lo strumento  intende incentivare lo sviluppo di soluzioni innovative per rispondere alle sfide di rilevanza sociale, attraverso progetti di ricerca collaborativa, nell’ ambito della “Salute e Benessere” individuato dalla Regione Marche nella “Strategia per la ricerca e l’innovazione per la specializzazione intelligente”.

 

Gli obiettivi che con il presente intervento si intendono perseguire sono riconducibili ai seguenti:

 

  • promuovere nuovi mercati per le imprese del territorio e in particolare nuove opportunità per posizionarsi  in   mercati quali quelli dei servizi innovativi sia  pubblici che privati;
  • far emergere la domanda di innovazione della Pubblica Amministrazione, in quanto esistono molti spazi  di innovazione per offrire servizi di qualità e a costi accessibili ai cittadini che possono trovare una risposta nello sviluppo di prodotti e servizi innovativi; 
  • sviluppare soluzioni  con requisiti prestazionali  maggiormente rispondenti ai bisogni dei pazienti/utenti/cittadini, grazie alla sperimentazione  presso   le suddette strutture sanitarie e sociali; 
  • ottimizzare ed efficientare la spesa pubblica coniugando l’obiettivo di  contenere la spesa con quello di  migliorare la qualità delle prestazioni  socio-sanitarie.

 

Le modalità di partecipazione, l’intensità dell’aiuto, la tempistica per la presentazione delle domande ed i criteri di valutazione dei progetti sono stati stabiliti con DDPF  118/IRE del 04.12.2015.

DDPF 3/IRE del 27.01.2016 - modifiche e integrazioni bando approvato con DDPF 118 del 04.12.2015

SCADENZA BANDO  
Ore 12 dell’ 08/04/2016


Slide evento presentazione bando 


Testo coordinato del bando


Allegato 2 bando 

REG. CE N. 651/14 -  che dichiara alcune categorie di aiuti compatibili con mercato interno in applicazione degli artt. 107 e 108 del Trattato 

Simulazione calcolo punteggio 1° stadio


FAQ (agg. 08.03.2016)


NOMINATIVI REFERENTI AREE VASTE  PER IL BANDO:

 

Area Vasta n. 1     Elisabetta Esposto    mail elisabetta.esposto@sanita.marche.it

Area Vasta n. 2     Daniel Fiacchini        mail Daniel.Fiacchini@sanita.marche.it

Area Vasta n. 3     Martina Orlandi        mail Martina.orlandi@sanita.marche.it

Area Vasta n. 4     Sabrina Petrelli        mail sabrina.petrelli@sanita.marche.it

Area Vasta n. 5     Benedetta Ruggeri   mail benedetta.ruggeri@sanita.marche.it

Considerate le numerose richieste di partenariato pervenute per quanto concerne i Soggetti Sperimentatori di rilevanza pubblica , si fa presente che, oltre alle Strutture del Sistema Sanitario regionale, è possibile prendere contatti con gli Ambiti territoriali Sociali (ATS) di cui al punto 5.2 V trattino del bando di accesso ai benefici. A tale fine pubblichiamo, nel link sottostante,  i referenti di ogni ATS.

NOMINATIVI REFERENTI AMBITI TERRITORIALI SOCIALI 

 




CONTATTI  Anna Torelli - 0718063602  anna.torelli@regione.marche.it


PROMUOVERE LA PARTECIPAZIONE DELLE IMPRESE AI BANDI UE A GESTIONE DIRETTA

Asse 1 – Attività 2.2

 


OBIETTIVO

Promuovere la capacità progettuale, favorire i processi di innovazione delle MPMI, supportando la loro partecipazione ai programmi Horizon 2020, Cosme e Life, negli ambiti definiti nella “Strategia di Specializzazione Intelligente”: domotica, meccatronica, manifattura sostenibile, salute e benessere e ICT.

DOTAZIONE FINANZIARIA

300.000,00 Euro

SOGGETTI BENEFICIARI

Le imprese beneficiarie devono avere l’attività economica principale o secondaria rientrante nelle seguenti sezioni delle attività economiche ATECO 2007:

B. Estrazione di minerali da cave e miniere

C. Attività manifatturiere

D. Fornitura di energia elettrica, gas, vapore e aria condizionata

E. Fornitura di acqua; reti fognarie, attività di gestione dei rifiuti e risanamento

F. Costruzioni

J. Servizi di informazione e comunicazione: limitatamente ai codici delle categorie 58 - Attività Editoriali 59 –Attività di produzione cinematografica, di video e di programmi televisivi di registrazioni musicali e sonore 61 –Telecomunicazioni - 62 - Produzione di software, consulenza informatica e attività connesse

M. Attività professionali, scientifiche e tecniche: limitatamente ai codici delle categorie 72 – 73- 74

Q. Sanità e assistenza sociale

 

SPESE AMMISSIBILI

Linea 1 – VOUCHER

Al fine di mantenere una continuità con il precedente sportello chiuso il 30/10/2017, saranno considerate ammissibili le spese relative ai servizi di consulenza per la partecipazione ai bandi fondi diretti, presentate a partire dal 31/10/2017 e sostenute nei confronti di uno dei fornitori di cui all’elenco approvato con DDPF 72/IRE del 02/07/2015, che pertanto resterà in vigore fino all’approvazione del nuovo elenco. Sono considerate ammissibili le spese relative a servizi di consulenza ed assistenza tecnica riferite alle attività di progettazione, redazione e presentazione delle proposte progettuali. A titolo esemplificativo le tipologie di spesa ammissibili sono riconducibili a:

• analisi del contesto e check-up dei fabbisogni dell’impresa,

• analisi delle competenze dell’impresa,

• progettazione, redazione e presentazione della proposta,

• preparazione della documentazione necessaria,

• predisposizione della proposta tecnica per le attività di competenza,

• predisposizione del budget individuale e complessivo di progetto,

• supporto alla definizione del ruolo e delle attività a carico dell’impresa,

• verifica dei parametri di affidabilità economico finanziaria dell’impresa,

• piano di commercializzazione

• ricerca partner,

• sviluppo degli elementi contenuti nel format tecnico,

• traduzione ed interpretariato e spese assimilabili;

Non sono ammissibili i costi fatturati da un Fornitore dei Servizi con rapporti di controllo o collegamento così definito ai sensi dell’art. 2359 del c.c. nei confronti dell’impresa beneficiaria o che abbiano in comune con l’impresa beneficiaria soci, amministratori o procuratori con poteri di rappresentanza. Inoltre non sono ammissibili i costi fatturati da un Fornitore dei Servizi con rapporti di vincolo nei confronti dell’impresa beneficiaria (ad esempio per motivi di affinità e parentela entro il terzo grado in linea diretta o collaterale dei soggetti richiamati).

 

Linea 2 - SEAL OF EXCELLENCE - FASE 1 - SME INSTRUMENT

Le imprese potranno presentare richiesta di contributo, relativamente a proposte progettuali che hanno ottenuto il Seal of Excellence nella Fase 1 a partire dall’ 01/04/2017. Inoltre le imprese, per poter beneficiare del contributo relativo a questa linea di intervento, dovranno presentare il progetto, in Fase 2, entro e non oltre 365 giorni dalla data del decreto di concessione del contributo.

Il progetto oggetto della concessione ed erogazione del contributo relativo alla LINEA 2 non può essere presentato nuovamente per concorrere al contributo per la Fase 1 – Sme Instrument.


INTENSITÀ AGEVOLAZIONE

Linea 1 – VOUCHER

• Voucher di tipo A – Partecipazione del beneficiario in qualità di coordinatore dell’aggregazione: importo fino a € 10.000,00;

• Voucher di tipo B – Partecipazione del beneficiario in qualità di partner di aggregazioni/consorzi e partecipazione allo Strumento per le PMI Fase I (Horizon 2020): importo fino a € 5.000,00;

• Voucher di tipo C – Partecipazione del beneficiario in forma singola e partecipazione del beneficiario allo Strumento per le PMI Fase II (Horizon 2020): importo fino a € 7.500,00.

Lo stesso beneficiario può ricevere a valere sul presente bando fino ad un massimo di tre voucher purché richiesti per progetti tra loro diversi.

 

Linea 2 - SEAL OF EXCELLENCE - FASE 1 - SME INSTRUMENT

 L’agevolazione è costituita da un contributo a fondo perduto a importo forfettario pari a € 30.000,00 a norma dell’art. 67 paragrafo 1 lettera c) del Regolamento n. 1303/2013 della Commissione Europea. L’obiettivo sarà quello di favorire la presentazione di progetti nella Fase 2 del programma SME INSTRUMENT di Horizon 2020, da parte di imprese che hanno ottenuto il Seal of Excellence nella Fase 1.

Nel caso in cui il Seal of Excellence, nella Fase 1, sia stato ottenuto da più soggetti per un unico progetto, potrà essere presentata una sola domanda di contributo con riferimento al presente bando. Tutti i suddetti importi sono da intendersi IVA esclusa.

MODALITÀ E TERMINI PRESENTAZIONE DOMANDA

Per attivare il bando, è necessario costituire l’elenco dei Fornitori di Servizi a cui le imprese dovranno far riferimento (Fase 1). Solo dopo la costituzione dell’elenco dei fornitori di servizi sarà possibile procedere all’apertura dello sportello per la presentazione delle domande di contributo (Fase 2). I soggetti interessati potranno accedere al http://www.marcheinnovazione.it/elencoprogettazione per registrarsi nell’Elenco Fornitori di Servizi a partire dal 1° giorno successivo dalla data di pubblicazione sul BUR.

A seguito della conclusione della Fase 1 verrà aperto lo sportello. La domanda dovrà essere presentata tramite il sistema informatico SIGEF. Il sistema informatico restituirà la “ricevuta di protocollazione” attestante la data e l’ora di arrivo della domanda.

La domanda è soggetta al pagamento dell’imposta di bollo di € 16,00.

Lo sportello rimarrà aperto per 36 mesi e comunque fino all’esaurimento delle risorse disponibili.


ATTI

 ALLEGATO BANDO

 DDPF N. 48 del 23.05.2018


RESPONSABILE PROCEDIMENTO

Laura Novelli: laura.novelli@regione.marche.it


 

Elenco esperti in ricerca, sviluppo, innovazione e trasferimento tecnologico della Regione Marche
 
Al fine di dare attuazione agli interventi previsti dalla programmazione regionale, nazionale e comunitaria a sostegno del sistema produttivo la Regione Marche ha approvato la legge regionale n. 16 del 26 giugno 2008 che definisce il quadro normativo di riferimento per la valutazione dei progetti ricerca, sviluppo, innovazione e trasferimento tecnologico presentati dalle imprese.
L’articolo 1 della suddetta legge, in particolare,  consente il conferimento di incarichi di valutazione ad esperti in possesso dei requisiti di professionalità, competenza ed imparzialità accreditati in un apposito elenco
Gli elenchi, formati mediante avviso pubblico, approvati con decreto n.4_S/11 del 27.01.2009, n.43/IAF del 15/06/2011 e n. 206/ICT del 16/09/2014 sono composti da esperti provenienti dalle migliori Università ed Enti di ricerca italiani che valuteranno gli aspetti tecnico-scientifici dei progetti presentati dalle imprese a valere sugli interventi di incentivo alla ricerca e  innovazione.

ELENCO ESPERTI 2014 pubblicato con DDS n 206/ICT del 16/09/2014

ELENCO ESPERTI 2011 pubblicato con DDS n 43/IAF del 15/06/2011

ELENCO ESPERTI 2008 pubblicato con Decreto n. 4/S_11 del 27 Gennaio 2009

POR MARCHE FESR 2014.2020 – ASSE 1 – OS 1 – AZIONE 1.1B


L’intervento prevede la concessione di contributi in conto capitale alle imprese singole o aggregate per la realizzazione di progetti “Seal of Excellence” negli ambiti tecnologici della Strategia Regionale di Specializzazione Intelligente.

I progetti “Seal of Excellence”  sono progetti innovativi presentati nella fase 2 dello SME INSTRUMENT del Programma Horizon 2020 a cui è stato riconosciuto un sigillo di eccellenza che attesta la valutazione positiva effettuata dalla Commissione Europea, ma che non sono stati finanziati per insufficienza di risorse.

L’obiettivo dell’intervento è quello di promuovere l’integrazione degli strumenti di finanziamento pubblico a sostegno della ricerca e dello sviluppo, attivando sinergie tra fondi strutturali (POR MARCHE FESR 2014-2020 ) e programmi comunitari a gestione diretta dell’Unione Europea (Horizon 2020) e mettendo a fattor comune le best practice.

Ciò al fine di assicurare sul territorio regionale le ricadute industriali e occupazionali derivanti dallo sviluppo di progetti di portata europea, evitandone, allo stesso tempo, il doppio finanziamento e facendo convergere tutte gli interventi verso gli obiettivi di Europa 2020.

Sono ammesse le spese  (personale, strumentazioni, consulenze, materiali, spese generali) sostenute per lo svolgimento di attività di ricerca industriale e sviluppo sperimentale negli ambiti della domotica, della meccatronica, della manifattura sostenibile e della salute e benessere.

Gli investimenti devono essere localizzati nelle Marche. Tuttavia, nell’intento di attrarre nuovi investimenti nel territorio regionale, possono essere accolte operazioni svolte all'interno dell'Unione Europea da imprese straniere, a condizione che aprano la loro sede nella regione Marche.

Lo stanziamento iniziale disposto, pari a  1,1 milione di euro, verrà integrato fino a raggiungere i 3 milioni di euro.

Le domande di partecipazione potranno essere presentate dal dalle ore 09:00 del 2 maggio 2017  sulla Piattaforma informatizzata SIGEF.

Per richiedere l’abilitazione al sistema SIGEF si può utilizzare il modello disponibile  on line 

Per ulteriori informazioni :  help desk  071 806 3995  -  helpdesk.sigef@regione.marche.it

Le modalità di partecipazione ed i criteri di valutazione dei progetti sono stati stabiliti con DDPF n. 3 del 08/02/2017.

DDPF n.3 del 08.02.2017  - Avviso e prenotazione impegno

DDPF n. 193 del 03.08.2017 - Ulteriori risorse

CONTATTI:  Alberto Piastrellini 071 806 3623 -  alberto.piastrellini@regione.marche.it

 

Azione 1.1.1.1 “Promozione della ricerca e dello sviluppo negli ambiti della specializzazione intelligente”

L’intervento, che viene attuato ai sensi del Regolamento (UE) 651/2014 della Commissione del 17 giugno 2014, prevede la concessione  di contributi in conto capitale alle imprese, anche in partenariato con organismi di ricerca (università e centri per il trasferimento tecnologico) , per la realizzazione di progetti di ricerca e sviluppo finalizzati all’applicazione di nuove tecnologie e soluzioni tecnologiche innovative negli ambiti della domotica, della meccatronica e della manifattura sostenibile, con il coinvolgimento di personale altamente qualificato in grado di agevolare il trasferimento delle conoscenze nelle attività progettuali .

Con decreto del Dirigente della P.F. “Innovazione, ricerca e competitività dei settori produttivi” n. 134/IRE del 30/12/2015 la Regione Marche ha approvato le graduatorie dei progetti esecutivi presentati dalle imprese ed organismi di ricerca, al fine di usufruire delle agevolazioni previste dal Bando di cui al DDPF n. 23/IRE del 08.04.2015, in attuazione dell’Azione 1.1.1.1 “Promozione della ricerca e dello sviluppo negli ambiti della specializzazione intelligente” del POR MARCHE FESR 2014-2020
Con decreti del Dirigente della P.F. “Innovazione, ricerca e competitività dei settori produttivi” n. 59/IRE del 13.06.2016  si è provveduto allo scorrimento delle graduatorie ammettendo a contributo ulteriori soggetti.
Con i suddetti decreti è stato concesso un contributo complessivo pari a € 19.424.547,87  per contribuire al finanziamento di n. 14 progetti realizzati da raggruppamenti di imprese ed organismi di ricerca e n. 18 progetti realizzati da imprese singole.
I progetti coinvolgono 85 imprese e 21 organismi di ricerca con la partecipazione di n. 269 tra ricercatori (dottorati, assegnisti, ricercatori Eureka), giovani tecnologici neo laureati e apprendisti in alta formazione e ricerca.

DDPF n. 59/IRE del 13.06.2016 - Scorrimento graduatoria dei progetti esecutivi approvati con DDPF  n. 134/IRE del 30/12.2015 

DDPF 81 del 03.08.2016 : Integrazione e rettifica punti 2 e 3  degli Schemi di polizza fidejussoria approvati con DD.DD.PP.FF. N. 23/IRE n. 08/04/2015, N. 118/IRE del 04/12/2015 e N. 6/IRE del 24/02/2016

 

POR MARCHE FESR 2014-2020,  Asse 1,  Azione 2.2  

 “Azioni di sistema per il sostegno alla partecipazione degli attori del territorio regionale ai Cluster Tecnologici Nazionali”

L’Asse 1 del POR MARCHE FESR 2014-2020 prevede all’Azione 2.2 l’attuazione di interventi volti a sostenere la partecipazione degli attori del sistema imprenditoriale e scientifico regionale alle principali piattaforme di ricerca e di specializzazione tecnologica presenti a livello nazionale ed internazionale. 
Con tale Azione si intende consolidare i processi di aggregazione delle strutture di eccellenza marchigiane su determinati ambiti di ricerca considerati strategici per la crescita economica intelligente, sostenibile ed inclusiva, poiché in grado di garantire vantaggi più significativi per la competitività delle imprese presenti sul territorio regionale. 
Il riferimento è in particolare alle aggregazioni pubblico-private che si sono costituite nelle Marche, in coerenza con la Strategia di specializzazione intelligente approvata dalla Giunta Regionale con deliberazione n.  1511 del 05 dicembre 2016, al fine di partecipare allo sviluppo dei Cluster Tecnologici Nazionali.  
Con questa azione, infatti, la Regione Marche intende supportare l’azione avviata dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (di seguito MIUR) con il Decreto Direttoriale 30 maggio 2012 n. 257/Ric per lo sviluppo e il potenziamento di Cluster Tecnologici Nazionali, promuovendo interventi complementari tra i diversi livelli istituzionali di governo che siano in grado di incentivare la ricerca collaborativa nei processi produttivi e contribuire alla crescita economica del sistema Paese. 

 

Il Cluster Agrifood intende mettere a sistema il mondo agro-alimentare e di cooperare per l’individuazione di percorsi comuni verso l’innovazione basata sulla ricerca, integrando e trasferendo conoscenza, promuovendo e catalizzando progettualità che rispondano ad esigenze di innovazione.
I criteri di attuazione del programma di attività 2016-2018 per lo sviluppo del Cluster DDPF sono stati stabiliti con DDPF n. 53/IRE del 18/05/2015 

Il Cluster si pone l’obiettivo di sviluppare e attuare una strategia basata sulla ricerca e sull’innovazione in grado di consolidare e incrementare i vantaggi competitivi nazionali e, al contempo, di indirizzare la trasformazione del settore manifatturiero italiano favorendo l’applicazione di nuovi sistemi di prodotto, processi  e tecnologie innovativi, coerentemente con le principali piattaforme strategiche dell’Unione Europea. I criteri di attuazione del programma di attività 2016-2018 per lo sviluppo del Cluster DDPF sono stati stabiliti con DDPF n. DDPF 7 DEL 20.02.2017 

Il Cluster mira allo sviluppo di conoscenze, soluzioni tecnologiche, impianti, costruzioni e prodotti altamente innovativi che, secondo uno schema di Ambient Intelligence ed Ambient Assisted Living, permettano di ridisegnare l'ambiente di vita domestico in modo da garantire l'inclusione, la sicurezza e l'ecosostenibilità. I criteri di attuazione del programma di attività 2016-2018 per lo sviluppo del Cluster DDPF sono stati stabiliti con  DDPF n.68 del 28.03.2017


CONTATTI:  Alberto Piastrellini 071 806 3623 -  alberto.piastrellini@regione.marche.it

 

 

 

 

POR MARCHE FESR 2014-2020 - Asse 1 – OS 1 – AZIONE 1.3

 

Manifattura e Lavoro 4.0 Sostegno ai processi di innovazione aziendalee all’utilizzo di nuove tecnologie digitali nelle MPMI marchigiane


SCHEDA SINTETICA BANDO

   

L’ intervento intende favorire reali processi di innovazione tecnologica e digitale in un’ottica di industria 4.0 delle micro, piccole e medie imprese (MPMI) manifatturiere marchigiane, attraverso il sostegno a nuovi investimenti collegati alla valorizzazione delle risorse umane presenti in azienda.

Possono beneficiare delle agevolazioni previste dal bando le MPMI (micro, piccole e medie) imprese manifatturiere marchigiane che hanno l’attività economica principale, rientrante nelle seguenti attività economiche (classificazione ATECO 2007):

  • C -  Attività manifatturiere;
  • M - limitatamente al codice 71 (attività degli studi di architettura e d'ingegneria; collaudi ed analisi tecniche) e al codice 72 (ricerca scientifica e sviluppo);

Gli investimenti devono essere riconducibili ad una o più delle seguenti aree, in linea con quanto previsto nel “Piano Nazionale Industria 4.0”.

1.      Automazione industriale

2.      Smart and Digital Factories

3.      Sistemi produttivi flessibili

4.      Produzione rapida

5.      Progettazione e sviluppo di prodotti multifunzione, modulari e configurabili

6.      Progettazione di prodotti di alta qualità attraverso tecnologie digitali innovative di modellazione e simulazione del prodotto e del sistema di produzione

7.      Progettazione integrata (progettazione simultanea prodotto-processo-sistema, ad esempio prevedendo fin dalla progettazione le successive fasi del ciclo di vita come lo smontaggio e il riciclaggio dei materiali)

8.      Realizzazione del sistema di etichettatura per la tracciabilità del prodotto

Sono considerate ammissibili le spese relative alle seguenti voci:

1.   acquisto di beni strumentali nuovi, funzionali alla trasformazione tecnologica e/o digitale delle imprese in chiave Industria 4.0, comprese le relative spese di installazione;

2.   acquisto di beni immateriali - software, sistemi e /system integration, piattaforme e applicazioni), comprese le relative spese di installazione;

3.   acquisizione di servizi di sostegno all’innovazione, strettamente connessi alla realizzazione del programma di investimento, nella misura massima del 25% del totale delle spese previste dal programma di investimento;

4.   spese per il personale attivato mediante tirocinio e ospitato in azienda ai fini degli obiettivi previsti dal presente bando, nella misura del 60% della spesa riconosciuta;

5.   perizia tecnica giurata o attestato di conformità, nella misura massima di € 2.000,00;

6.    costo della Fidejussione, in caso di richiesta di anticipo, nella misura massima di € 2.000,00.

 Inoltre, con risorse derivanti dal POR MARCHE FSE 2014-2020, verranno finanziati le seguenti misure connesse al bando:

7.   aiuto all’assunzione per la trasformazione del tirocinio in contratto di lavoro subordinato o per l’assunzione di personale aggiuntivo;

8.    voucher formativi finalizzati a creare e diffondere la cultura dell’innovazione e ad aumentare le conoscenze e le competenze professionali nelle nuove tecnologie ICT e nelle tecnologie del manifatturiero avanzatoci lavoratori, manager ed imprenditori coinvolti.

Le domande di partecipazione dovranno essere precedute dall’attivazione di almeno un tirocinio, che potrà essere avviato a partire dal 08/09/2017, giorno successivo della data di pubblicazione del Bando sul BURM (07/09/2017).

Di conseguenza le domande di partecipazione, così come previsto dal bando, potranno essere presentate a decorrere dal 60° giorno dalla data della comunicazione obbligatoria (Unilav) di avvio del tirocinio stesso e fino ad esaurimento dei fondi previsti.

Le modalità di partecipazione, l’intensità dell’aiuto, la tempistica per la presentazione delle domande ed i criteri di valutazione dei progetti sono stati stabiliti con DDPF  194/IRE del 31/08/2017


Presentazione delle domande di partecipazione al bando.

Il bando prevede al paragrafo 4.2 che la domanda di partecipazione (Allegato 1) dovrà essere preceduta dall’attivazione di almeno un tirocinio (vedi paragrafo 2.1 del bando), che potrà essere avviato dal giorno successivo alla data di pubblicazione del Bando sul BURM e potrà essere presentata a decorrere dal 60° giorno dalla data di avvio del tirocinio prevista nella comunicazione obbligatoria (Unilav) e fino ad esaurimento dei fondi previsti
Considerando che il bando è stato pubblicato sul BURM n. 93 del 07/09/2017, la prima data utile per la presentazione della domanda di partecipazione è quella del 07/11/2017 (8 settembre + 60 giorni), a partire dalle ore 12,00.


Atti: 

 DDPF n.272 del 28/12/2017 - Approvazione 1° elenco beneficiari e concessione contributi

 - All. A Imprese ammesse

 DDPF n. 12 del 02/03/2018 Approvazione 2 ° elenco beneficiari 

 - All. A  - All. B 

- DDPF n. 23 del 26/03/2018 Approvazione 3 ° elenco beneficiari 

 - All A - All B

DDPF n. 32 del 09/05/2018 -  Approvazione 4 ° elenco beneficiari 

 - All A - All B

- DDPF n. 52 del 04/06/2018 - Ammesse a finanziamento, localizzati fuori delle aree del cratere e limitrofe

- All. A 

- DDPF n.58 del 15/06/2018 - Approvazione 5° elenco beneficiari

 - All A - All B

 

 

Documentazione:

Questionario ( una volta compilato inviare tramite PEC a regione.marche.innovazionericerca@emarche.it )

Slide presentazione bando

FAQ - aggiornamento n. 3

Scheda sintetica

Allegato A - Bando 2017

Appendice A.1

Appendice A.2

Appendice A.3

Appendice A.4

Appendice A.5


Contatti:

Antonio Secchi -  Antonio.secchi@regione.marche.it  - 071 806 3789

PEC : regione.marche.innovazionericerca@emarche.it



INGEGNERIZZAZIONE, INDUSTRIALIZZAZIONE DEI RISULTATI DELLA RICERCA E VALORIZZAZIONE ECONOMICA DELL’INNOVAZIONE (BANDO DI ACCESSO 2017)

SCHEDA SINTETICA BANDO

Con il presente bando la Regione Marche intende supportare l’ingegnerizzazione dei prodotti e l’industrializzazione dei risultati della ricerca e dello sviluppo sperimentale, al fine di innovare in maniera sostanziale prodotti e/o processi e di determinare vantaggi competitivi di medio e lungo termine. Per rafforzare la propria competitività, infatti, si ritiene fondamentale che il sistema delle imprese incorpori nelle proprie applicazioni industriali le conoscenze ed i risultati dell’attività di ricerca e sviluppo in misura sempre più significativa.

 

Si ritiene, inoltre, fondamentale supportare le imprese nella transizione dalla fase di ingegnerizzazione/industrializzazione alla fase di commercializzazione del prodotto sul mercato, sostenendo l’intera catena del valore che combina la ricerca al mercato e riducendo così il potenziale divario tra produzione di conoscenze e successiva commercializzazione, con particolare riferimento alla verifica delle performance (test/prove/linee pilota) del prodotto/processo, alla ottimizzazione dei costi di produzione e dei costi di trasporto, al miglioramento degli aspetti organizzativi e della logistica, alla riduzione del time to market,  alla individuazione dei servizi aggiuntivi da offrire al consumatore finale ed alla promozione del nuovo prodotto sui mercati di riferimento, sia nazionali che internazionali.

 

I programmi di investimento, così come dettagliati nel bando,  dovranno riguardare gli ambiti tecnologici definiti dalla “Strategia di specializzazione intelligente”, approvata definitivamente con D.G.R. n. 1511 del 5 dicembre 2016 a seguito del negoziato con la Commissione Europea.

 

Possono beneficiare delle agevolazioni previste dal presente bando le PMI in forma singola o associata in grado di dimostrare il rispetto dei requisiti formali indicati nel bando medesimo.  La procedura utilizzata per la selezione degli investimenti è quella “valutativa a graduatoria” ed i relativi criteri di valutazione sono stati selezionati tra quelli approvati nel Comitato di Sorveglianza.

 

L’agevolazione consiste in un contributo a fondo perduto concesso ai sensi del Reg. (UE) n. 651/2014, con percentuali del 10-20% e del 50% del costo ammissibile, in base alla dimensione dell’impresa ed alla tipologia di spesa prevista.

Il costo totale ammissibile del programma di investimento non deve essere inferiore a € 150.000,00 e non deve essere superiore a € 800.000,00. Per i progetti presentati da imprese in forma associata, il costo totale ammissibile non deve essere superiore a € 1.500.000,00, con un costo ammissibile massimo di € 500.000,00 per singola impresa.

 

Le domande di partecipazione potranno essere presentate dal 12 marzo 2018 ed entro, e non oltre, il 16 aprile 2018 ore 13:00, sulla Piattaforma informatizzata SIGEF.

 

Le modalità di partecipazione ed i criteri di valutazione dei progetti sono stati stabiliti con DDPF 270 del 28/12/2017.

Documentazione scaricabile :  Bando

DDPF n. 26 del 10/04/2018 - Proroga termine presentazione domande


Responsabile del procedimento : Stefania Bussoletti  stefania.bussoletti@regione.marche.it  - Tel. 071 806 3440

PEC :  regione.marche.innovazionericerca@emarche.it 


Programma Operativo Regionale del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale

POR MARCHE FESR 2014/2020 – ASSE 1 – OS 2 – AZIONE 2.1

 SOSTEGNO ALLO SVILUPPO DI PIATTAFORME TECNOLOGICHE  DI RICERCA COLLABORATIVA, SVILUPPO ED INNOVAZIONE NEGLI AMBITI DELLA SPECIALIZZAZIONE INTELLIGENTE : AREA TEMATICA “Progettazione integrata e user-centered”


Obiettivi: Con il presente bando la Regione intende sostenere la realizzazione di grandi progetti di ricerca collaborativa, sviluppo ed innovazione di portata strategica per la crescita economica e la competitività del Sistema Marche. L’obiettivo è quello di agevolare il matching tra domanda e offerta di innovazione, intensificando il trasferimento dei risultati della ricerca scientifica nei processi produttivi, anche attraverso l’incremento delle competenze e delle conoscenze del capitale umano

Destinatari: Raggruppamenti di imprese in rete con Università, Enti pubblici di ricerca, Centri per il trasferimento tecnologico, altri soggetti pubblici e privati attivi nelle aree di ricerca sviluppate

Dotazione finanziaria: € 5.143.795,54

Presentazione domanda e scadenza: La domanda di partecipazione potrà essere presentata a partire dal 16 aprile 2018 ed entro, e non oltre, il 14 maggio 2018.

 

Atti : DDPF  n. 271 del 28/12/2017  - Approvazione bando  "Progettazione integrata e user-centered"

         Allegato A  - Bando

 

Contatti:

Patrizia Sopranzi -  Patrizia.sopranzi@regione.marche.it  - Tel. 071 8063337

PEC:  regione.marche.innovazionericerca@emarche.it 

 

 


Il presente intervento viene avviato nell'ambito della revisione della programmazione regionale dei fondi strutturali a sostegno della ripresa socio-economica delle aree colpite dal sisma previsti dal POR FESR Marche 2014-2020 approvata con Decisione C(2017) 8948 del 19/12/2017, recepita dalla regione Marche con deliberazione n. 1597 del 28/12/2017.

Con il presente bando la Regione si intende rafforzare la competitività delle filiere del made in Italy presenti nelle aree gravemente colpite dal sisma dell’agosto - ottobre 2016 anche attraverso la cross-fertilisation fra settori, ovvero promuovendo l’introduzione di tecnologie e servizi provenienti da settori ad alta intensità di conoscenza per favorire l’innovazione, la diversificazione  e la qualità dei prodotti e un miglioramento  dei processi produttivi. L’intervento intende, inoltre, sostenere ed accrescere la riconoscibilità sui mercati dei prodotti del made in italy veicolando l’identità dei territori di riferimento.

Nello specifico, l’intervento intende incentivare lo sviluppo di soluzioni innovative volte a fornire risposte concrete ai bisogni del territorio colpito dall’evento sismico e capaci di innescare il processo di ripresa del tessuto economico e produttivo delle aree interessate e di accrescere il grado di innovazione delle PMI.

Ulteriore obiettivo è quello di favorire l’attivazione di sinergie e complementarietà fra imprese e fra queste ed altri attori dell’innovazione: Organismi di ricerca e diffusione della conoscenza pubblici o privati, Istituti Tecnici Superiori, Enti locali, imprese culturali creative e del terziario avanzato.

L’intervento è rivolto prioritariamente alle imprese dei seguenti comparti produttivi: Pelle, cuoio e calzature; Tessile, abbigliamento, berretti e cappelli; Legno e mobile; Agroindustria; Edilizia e costruzioni; Meccanica ed Elettronica; aggregate nell’ambito di sistemi innovativi (es: sistema casa, sistema agroalimentare, sistema moda etc).

I programmi di investimento, così come dettagliati nel bando, dovranno svilupparsi in maniera preponderante negli ambiti tematici definiti dalla “Strategia di specializzazione intelligente”, approvata definitivamente con D.G.R. n. 1511 del 5 dicembre 2016 a seguito del negoziato con la Commissione Europea.

Saranno ammessi alle agevolazioni i programmi di investimento che prevedono la diversificazione della produzione attraverso la realizzazione di una o più linee di innovazione previste all’interno dell’“ambito applicativo innovativo” orizzontale prescelto (es: sistema moda, sistema casa e arredo, etc), come dettagliato nel bando.

Possono beneficiare delle agevolazioni previste dal presente bando le PMI esclusivamente in forma associata in grado di dimostrare il rispetto dei requisiti formali indicati nel bando medesimo. La procedura utilizzata per la selezione degli investimenti è quella “valutativa a graduatoria” ed i relativi criteri di valutazione sono stati selezionati tra quelli approvati nel Comitato di Sorveglianza.

L’agevolazione consiste in un contributo a fondo perduto concesso ai sensi del Reg. (UE) n. 651/2014, con percentuali che variano dal 10 al 50% del costo ammissibile, in base alla dimensione dell’impresa ed alla tipologia di spesa prevista, o, a scelta del proponente, ai sensi Reg. (UE) n. 1407 /2013 e s.m.i. (a titolo de minimis), con una percentuale del 60% per ogni tipologia di spesa prevista. L’agevolazione è più elevata nel caso il proponente opti per l’agevolazione con regolamento Reg. (UE) n. 651/2014) e gli investimenti materiali e immateriali vengano localizzati nei Comuni di cui alla Carta degli aiuti a finalità regionale ex art. 107. 3c.

Il costo totale ammissibile del programma di investimento presentato a valere sul presente bando non deve essere inferiore a € 100.000,00; il contributo concedibile sarà calcolato su un ammontare massimo di spese ammesse non superiore a € 700.000,00.

Le domande di partecipazione potranno essere presentate dal 03 settembre 2018 ed entro, e non oltre, il 31 ottobre 2018 ore 13:00, sulla Piattaforma informatizzata SIGEF.

 Atti:

 - DDPF n. 64 del 20/06/2018 - Approvazione bando

 - Bando 


 Contatti:

 Emanuele Petrini : emanuele.petrini@regione.marche.it 



 

 

POR MARCHE FESR 2014-2020 - Asse 8 - OS 23 -  Intervento 23.1.1 Supporto alla competitività del made in italy


Il presente intervento viene avviato nell'ambito della revisione della programmazione regionale dei fondi strutturali a sostegno della ripresa socio-economica delle aree colpite dal sisma previsti dal POR FESR Marche 2014-2020 approvata con Decisione C(2017) 8948 del 19/12/2017, recepita dalla regione Marche con deliberazione n. 1597 del 28/12/2017.

Con il presente bando la Regione si intende rafforzare la competitività delle filiere del made in Italy presenti nelle aree gravemente colpite dal sisma dell’agosto - ottobre 2016 anche attraverso la cross-fertilisation fra settori, ovvero promuovendo l’introduzione di tecnologie e servizi provenienti da settori ad alta intensità di conoscenza per favorire l’innovazione, la diversificazione  e la qualità dei prodotti e un miglioramento  dei processi produttivi. L’intervento intende, inoltre, sostenere ed accrescere la riconoscibilità sui mercati dei prodotti del made in italy veicolando l’identità dei territori di riferimento.

Nello specifico, l’intervento intende incentivare lo sviluppo di soluzioni innovative volte a fornire risposte concrete ai bisogni del territorio colpito dall’evento sismico e capaci di innescare il processo di ripresa del tessuto economico e produttivo delle aree interessate e di accrescere il grado di innovazione delle PMI.

Ulteriore obiettivo è quello di favorire l’attivazione di sinergie e complementarietà fra imprese e fra queste ed altri attori dell’innovazione: Organismi di ricerca e diffusione della conoscenza pubblici o privati, Istituti Tecnici Superiori, Enti locali, imprese culturali creative e del terziario avanzato.

L’intervento è rivolto prioritariamente alle imprese dei seguenti comparti produttivi: Pelle, cuoio e calzature; Tessile, abbigliamento, berretti e cappelli; Legno e mobile; Agroindustria; Edilizia e costruzioni; Meccanica ed Elettronica; aggregate nell’ambito di sistemi innovativi (es: sistema casa, sistema agroalimentare, sistema moda etc).

I programmi di investimento, così come dettagliati nel bando, dovranno svilupparsi in maniera preponderante negli ambiti tematici definiti dalla “Strategia di specializzazione intelligente”, approvata definitivamente con D.G.R. n. 1511 del 5 dicembre 2016 a seguito del negoziato con la Commissione Europea.

Saranno ammessi alle agevolazioni i programmi di investimento che prevedono la diversificazione della produzione attraverso la realizzazione di una o più linee di innovazione previste all’interno dell’“ambito applicativo innovativo” orizzontale prescelto (es: sistema moda, sistema casa e arredo, etc), come dettagliato nel bando.

Possono beneficiare delle agevolazioni previste dal presente bando le PMI esclusivamente in forma associata in grado di dimostrare il rispetto dei requisiti formali indicati nel bando medesimo. La procedura utilizzata per la selezione degli investimenti è quella “valutativa a graduatoria” ed i relativi criteri di valutazione sono stati selezionati tra quelli approvati nel Comitato di Sorveglianza.

L’agevolazione consiste in un contributo a fondo perduto concesso ai sensi del Reg. (UE) n. 651/2014, con percentuali che variano dal 10 al 50% del costo ammissibile, in base alla dimensione dell’impresa ed alla tipologia di spesa prevista, o, a scelta del proponente, ai sensi Reg. (UE) n. 1407 /2013 e s.m.i. (a titolo de minimis), con una percentuale del 60% per ogni tipologia di spesa prevista. L’agevolazione è più elevata nel caso il proponente opti per l’agevolazione con regolamento Reg. (UE) n. 651/2014) e gli investimenti materiali e immateriali vengano localizzati nei Comuni di cui alla Carta degli aiuti a finalità regionale ex art. 107. 3c.

Il costo totale ammissibile del programma di investimento presentato a valere sul presente bando non deve essere inferiore a € 100.000,00; il contributo concedibile sarà calcolato su un ammontare massimo di spese ammesse non superiore a € 700.000,00.

Le domande di partecipazione potranno essere presentate dal 03 settembre 2018 ed entro, e non oltre, il 31 ottobre 2018 ore 13:00, sulla Piattaforma informatizzata SIGEF.


 Atti:

 - DDPF n. 64 del 20/06/2018 - Approvazione bando

 - Bando 

 - Scheda sintetica



 Contatti:

 Emanuele Petrini : emanuele.petrini@regione.marche.it 

 

 


POR MARCHE FESR 2014/2020 – ASSE 8 – INTERVENTO 21.1.1

SOSTEGNO AGLI INVESTIMENTI PRODUTTIVI AL FINE DEL RILANCIO DELLA CRESCITA ECONOMICA E DELLA COMPETITIVITÀ DELLE AREE COLPITE DAL SISMA


L'azione è finalizzata a sostenere, in una fase critica dell'economia delle aree interne aggravata dai recenti eventi sismici, la ripresa degli investimenti nelle imprese con l'obiettivo di favorire l’insediamento di nuove unità produttive ed i processi di ammodernamento, ristrutturazione aziendale, diversificazione ed internazionalizzazione. Le aree interne della nostra Regione, già sottoposte a fenomeni di spopolamento e di delocalizzazione delle attività produttive, sono state, infatti, ulteriormente depauperate in seguito all'evento sismico del 2016 e pertanto risulta necessario rivitalizzare il tessuto produttivo consentendo la ripresa e lo sviluppo, anche in chiave innovativa, delle attività preesistenti, agevolando nel contempo l'attrazione di nuove opportunità di lavoro e di investimento.

A tal fine verranno incentivati investimenti materiali ed immateriali, con priorità per quelli negli ambiti individuati dalla Strategia di specializzazione intelligente, volti:

  • ­   alla creazione e al potenziamento di nuove attività imprenditoriali anche attraverso la realizzazione di nuovi impianti produttivi;
  • ­   alla diversificazione della produzione mediante prodotti nuovi aggiuntivi;
  • ­   all'ammodernamento delle strutture produttive, anche attraverso il trasferimento di tecnologie innovative;
  • ­   al riposizionamento competitivo delle imprese nel mercato nazionale ed estero.

I suddetti investimenti devono essere in grado di sviluppare impatti positivi in termini di uso dell'energia e di rispetto dell'ambiente, con particolare riferimento alla riduzione, riuso e riciclo di materiali e componenti nell'ottica dell'economia circolare e di generare ricadute significative in termini di occupazione

 

 Atti:

 - DDPF n. 66 del 26/06/2018 - Approvazione bando

 - Bando 

 - Scheda sintetica

 Contatti:

 

 Simonetta Mariani 071 806 3744

 PEC: regione.marche.innovazionericerca@emarche.it

 

 

 

 


 

Programma Operativo Regionale del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale
POR MARCHE FESR 2014/2020 – ASSE 8 – OS 22 - AZIONE 22.1 – INTERVENTO 22.1.1
SOSTEGNO ALLO SVILUPPO E ALLA VALORIZZAZIONE DELLE IMPRESE SOCIALI NELLE AREE COLPITE DAL
TERREMOTO
BANDO DI ACCESSO 2018

 

Con il presente intervento la Regione Marche intende consolidare, rafforzare e favorire la crescita dimensionale delle imprese sociali nelle aree gravemente colpite dal terremoto attraverso l’introduzione di innovazioni organizzative e di processo e la digitalizzazione dei servizi offerti al cittadino.

Il fabbisogno di servizi di interesse sociale, già molto forte nell’area prima del sisma dell’agosto - ottobre 2016, è fortemente aumentato e si stima in crescita, non potendo, prevedibilmente, esser soddisfatto esclusivamente attraverso l’offerta di servizi erogati dalle strutture pubbliche. L’area interessata, infatti, presenta per le sue caratteristiche strutturali, acuite dall’evento sismico, una forte fragilità, sia dal punto di vista territoriale (bassa densità abitativa, spopolamento, marginalità delle connessioni dalle reti fisiche ed informatiche) che per quanto riguarda le caratteristiche degli abitanti. Nella zona del cratere, infatti, circa un quarto della popolazione è composto da anziani (persone con 65 e più anni), con un indice di dipendenza strutturale pari il 61%. La maggiore parte dei residenti, inoltre, ha difficoltà di accesso ai servizi di cura ed assistenza, criticità aggravata dai molteplici danni causati dal sisma sulle strutture socio-sanitarie.

Il presente intervento intende, quindi, incentivare le attività imprenditoriali in grado di completare ed accompagnare l’azione delle istituzioni pubbliche a favore delle fasce più deboli e disagiate della popolazione in molteplici ambiti, quali:

- l’assistenza domiciliare, in particolare per gli anziani;

- i servizi per l’infanzia/adolescenza;

- la conciliazione vita-lavoro;

- l’invecchiamento attivo;

- l’inclusione sociale e l’inclusione socio-lavorativa dei soggetti svantaggiati.

In quest’ottica, pertanto, la Regione Marche intende fornire un supporto alle imprese sociali per lo sviluppo delle seguenti azioni:

- migliorare la conoscenza dei fabbisogni degli utenti di riferimento, amplificati dalle difficoltà causate dall’evento sismico

- accelerare l’acquisizione di nuove competenze e know how, attraverso la contaminazione tra soggetti che operano nel settore dei servizi di utilità sociale e le imprese del terziario avanzato, con particolare riferimento ai soggetti portatori di competenze nel campo delle Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione

- innovare le modalità di erogazione e migliorare la qualità dei servizi offerti ai cittadini/utenti

- ottimizzare i processi organizzativi e ampliare la gamma dei servizi offerti

- favorire lo sviluppo di collegamenti e sinergie fra le imprese sociali e le strutture che operano nell’ambito della salute e benessere, in coerenza, ove pertinente, con gli obiettivi e le attività di cui all’intervento 1.3.3.1“Promuovere soluzioni innovative per affrontare le sfide delle comunità locali nell’ambito della salute e benessere”

- facilitare azioni di networking collaborativo con tutti i soggetti portatori di competenze e gli enti pubblici preposti alla pianificazione ed organizzazione degli interventi a supporto della collettività.


Per la realizzazione del presente bando è stanziato un importo complessivo di € 6.000.000,00 a valere sul Programma Operativo Regionale (POR) Marche - Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR) 2014/2020 Asse 8 – OS 22 – Azione 22.1 – Intervento 22.1.1 “Sostegno allo sviluppo e alla valorizzazione delle imprese sociali nelle aree colpite dal terremoto”

La domanda di partecipazione dovrà essere presentata a partire dal 20 settembre 2018 al 30 ottobre 2018, ore 13:00

Atti

 - DDPF n. 70 del 06/07/2018  - Approvazione Bando

 - Allegato A

 - Scheda sintetica

Contatti

 Anna Torelli  071 8063602  - anna.torelli@regione.marche.it  

 PEC:  regione.marche.innovazionericerca@emarche.it

POR MARCHE FESR 2014-2020 – Asse 1 – OS 1 – Azione 4.1

“Sostegno allo sviluppo ed al consolidamento di start up ad alta intensità di applicazione di conoscenza - Bando 2016”

 

SCHEDA SINTETICA BANDO

 

Con il presente  bando si  intende promuovere l’imprenditorialità del territorio marchigiano, facilitando lo sfruttamento economico delle nuove idee, lo sviluppo ed il consolidamento sul mercato di nuovi prodotti ed attività in settori ad elevato potenziale di sviluppo, con particolare riferimento agli ambiti tecnologici definiti dalla “Strategia di specializzazione intelligente”, approvata con D.G.R. n. 157 del 17 febbraio 2014.

Nell'ambito di questo obiettivo generale, il bando si suddivide in due linee di intervento di seguito indicate:

LINEA DI INTERVENTO A. DEFINIZIONE PRIMO PROTOTIPO E/O MODELLIZZAZIONE NUOVO SERVIZIO AD ALTA INTENSITA’ DI CONOSCENZA: supporto alle attività necessarie per la definizione e realizzazione di un primo prototipo industriale e/o prima modellizzazione di un servizio;

LINEA DI INTERVENTO B. PROCESSI DI INDUSTRALIZZAZIONE E COMMERCIALIZZAZIONE DEL NUOVO BENE/SERVIZIO AD ALTA INTENSITA’ DI CONOSCENZA: supporto alle attività necessarie per l’industrializzazione e commercializzazione del nuovo prodotto, applicazione industriale e/o nuovo servizio, al fine del consolidamento sul mercato.

Possono beneficiare delle agevolazioni previste dal presente bando le imprese singole operanti in ambiti e/o settori ad alta intensità di conoscenza in grado di dimostrare di essere innovative, secondo i requisiti indicati nel bando.  La procedura utilizzata per la selezione degli investimenti è quella “valutativa a graduatoria”.

Il bando è attuato ai sensi del Reg. (UE) n. 651/2014 della Commissione del 17 giugno 2014 ed in particolare nel rispetto delle disposizioni di cui all’art. 22. L’agevolazione consiste in un contributo in conto capitale, corrispondente al 50% della spesa ritenuta ammissibile per la realizzazione del progetto.

Il contributo concedibile non potrà, in ogni caso, superare gli importi di seguito indicati:

- € 100.000,00 per la linea di intervento A

- € 300.000,00 per la linea di intervento B.

Oltre alla percentuale di contributo suddetta, e fermo restando i limiti sopraindicati, è prevista una maggiorazione del contributo pari al 20% per i progetti che prevedono un incremento di dipendenti assunti a tempo indeterminato (con contratti a tempo pieno) rispetto a quelle in organico al momento della presentazione della domanda, pari a:

- almeno 1 unità per la linea di intervento A

- almeno 2 unità per la linea di intervento B.

 

Le domande di partecipazione potranno essere presentate dal 01/12/2016 al 28/02/2017 (ore 13:00) sulla Piattaforma informatizzata SIGEF.

Le modalità di partecipazione ed i criteri di valutazione dei progetti sono stati stabiliti con DDPF 103 del 19/10/2016.


 DDPF 5 del 09/02/2017: Integrazione al bando di accesso paragrafi 3.1 “REQUISITI FORMALI” e 3.3 “EQUILIBRIO  FINANZIARIO”


 - DDPF n. 9 del 24/02/2017 - Proroga della scadenza per la presentazione delle domande



DDPF 5 del 08/02/2018: Integrazioni e precisazioni in merito al bando di accesso 


Info bando Start - Up Innovative :


Informazioni riguardo gli eventi di disseminazione del Bando organizzati nell’ambito di MOVE UP and START UP!

Informazioni riguardo gli incontri tematici organizzati nell’ambito di MOVE UP and START UP! 

Gli interessati all'incontro di networking del prossimo 18 novembre nell’ambito di MOVE UP and START UP sono pregati di inserire la loro startup nella piattaforma NEXT-IS.

Guida utile all’inserimento di start up innovative sulla piattaforma NEXT-IS

Materiale informativo:

 

Scheda sintetica bando start-up innovative

Presentazione bando startup innovative

Panorama nazionale startup innovative 

Seminari di approfondimento bando regionale startup innovative

Materiale seminario “Innovazione tecnologica”
Materiale seminario “Aspetti finanziari” ( GCM consulting)

Materiale seminario “Aspetti finanziari” ( Prof. Pencarelli)
Materiale seminario “Mercati e innovazione organizzativa/commerciale” 

Materiale  seminario “Mentoring”  

Mentoring Slide



Graduatoria Bando Startup Innovative:

Decreto del Dirigente PF Innovazione, Ricerca e Competitività n.187 del 31/07/2017

Allegato A - Ammessi Linea A

Allegato B - Ammessi Linea B


Scorrimento Graduatoria Bando Startup Innovative:

Decreto del dirigente PF Innovazione , Ricerca e Competitività n. 233 del  15/11/2017

Allegato A - Scorrimento linea A

Allegato B - Scorrimento linea B


 

Link al bando


CONTATTI: Stefania Bussoletti  071 806 3440  -  stefania.bussoletti@regione.marche.it