Ambiente

Contatti

P.F.: Valutazioni e autorizzazioni ambientali e protezione naturalistica

PEC
regione.marche.valutazamb@emarche.it


Dirigente
Gabriella Massaccesi

gabriella.massaccesi@regione.marche.it


Referenti

P.O. Velia Cremonesi
velia.cremonesi@regione.marche.it
Tel. 071.806.3897

Simona Palazzetti
simona.palazzetti@regione.marche.it
Tel. 071.806.3932

Autorizzazioni ai ripascimenti e alla gestione dei sedimenti costieri

La Regione è competente al rilascio delle autorizzazioni per gli interventi di:

  1. Ripascimento della fascia costiera (art. 21, L. 179/2002); 
  2. Immersione di materiali di escavo di fondali marini, o salmastri o di terreni litoranei emersi all’interno di casse di colmata, vasche di raccolta o comunque di strutture di contenimento poste in ambito costiero (art. 21, L. 179/2002);
  3. Immersione deliberata in mare di materiali di escavo di fondali marini, o salmastri o di terreni litoranei emersi (art. 109, c. 1, lettera a), e c.2,  d.lgs. n. 152/06) 
  4. Immersione deliberata in mare di inerti, materiali geologici inorganici e manufatti (art. 109, c.1, lettera b), d.lgs. n. 152/06);
  5. Movimentazione di fondali marini derivante dall’attività di posa in mare di cavi e condotte (art. 109, c. 4, d.lgs. n. 152/06);
  6. Spostamento in ambiente sommerso (capitolo 6, allegato 1, DGR n. 294/2013).

​Relativamente agli interventi di seguito elencati la Regione rilascia un parere endoprocedimentale alle autorità competenti all'approvazione del progetto:

  • Interventi di manutenzione di precedenti ripascimenti (Cap. 2, All. 1, DGR n. 294/2013);
  • Movimentazione della spiaggia emersa (Cap. 4,  All. 1, DGR n. 294/2013);
  • Altri interventi di ripristino del profilo di spiaggia (Cap. %,  All. 1, DGR n. 294/2013).

 NEWS

NELLA G.U. DEL 6 SETTEMBRE 2016, N. 208- S.O. E' STATO PUBBLICATO IL DECRETO DEL MINISTERO DELL'AMBIENTE E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE 15 LUGLIO 2016 N. 173 RECANTE " Regolamento recante modalità e criteri tecnici per l'autorizzazione all'immersione in mare dei materiali di escavo di fondali marini."

Si tratta del regolamento di cui all'articolo 109, comma 2, del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152 e determina

a) le modalità per il rilascio dell'autorizzazione per l'immersione deliberata in mare (oltre le 3 miglia nautiche dalla costa) dei materiali di escavo di fondali marini o salmastri o di terreni litoranei emersi;

b)  i criteri omogenei per tutto il territorio nazionale, per l'utilizzo di tali materiali ai fini di ripascimento o all'interno di ambienti conterminati;
c)  la gestione dei materiali provenienti dal dragaggio delle aree portuali e marino costiere non comprese in Siti di Interesse Nazionale;
d)  la gestione dei materiali provenienti dai Siti di Interesse Nazionale risultanti da operazioni di dragaggio nelle aree portuali e marino costiere, al di fuori di detti siti.

 Il DM n. 173/2016 supera gran parte delle norme regionali previgenti, adottate in attesa dei regolamenti ministeriali, che sono fatte salve unicamente per quanto non esplicitamente disposto dal decreto ovvero laddove compatibili e integrative rispetto alle disposizioni in esso contenute.

Il suddetto Regolamento Ministeriale è stato presentato in anteprima nazionale durante un Convegno tenutosi il 9 marzo 2016 presso la Regione Marche e di seguito si riportano le presentazioni dei relatori intervenuti.


Normativa


Norme nazionali

 

Norme Regionali

In questa sezione vengono di seguito riportati gli atti e i documenti disponibili relativi ai procedimenti in corso e conclusi di competenza diretta della Regione Marche, vale a dire di quei procedimenti per cui è previsto il rilascio di un provvedimento autorizzativo da parte di questa Amministrazione:

1.    Ripascimento della fascia costiera (art. 21, L. 179/2002); 

2.    Immersione di materiali di escavo di fondali marini, o salmastri o di terreni litoranei emersi all’interno di casse di colmata, vasche di raccolta o comunque di strutture di contenimento poste in ambito costiero (art. 21, L. 179/2002);

3.    Immersione deliberata in mare (oltre le 3 miglia nautiche dalla costa) di materiali di escavo di fondali marini, o salmastri o di terreni litoranei emersi (art. 109, c. 1, lettera a), e c.2,  d.lgs. n. 152/06) 

4.    Immersione deliberata in mare di inerti, materiali geologici inorganici e manufatti (art. 109, c.1, lettera b), d.lgs. n. 152/06);

5.    Movimentazione di fondali marini derivante dall’attività di posa in mare di cavi e condotte (art. 109, c. 4, d.lgs. n. 152/06);

6.    Spostamento in ambiente sommerso (Cap. 6, All. 1, DGR 294/2013)

 

Procedimenti in corso 2017


Proponente: Comune di Civitanova Marche (MC)

Titolo Progetto: Lavori di dragaggio selettivo imboccatura portuale con immersione in mare di sedimenti

Tipologia autorizzazioneAutorizzazione all'immersione deliberata in mare 

-       E - COSTI  SICUREZZA INCLUSI NEI PREZZI

-       F - CRONOPROGRAMMA

-       G - CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO

-       H - SCHEMA DI CONTRATTO

-       SCHEDA DI INQUADRAMENTO DELL'AREA DI ESCAVO

-       TAV. N. 01 UBICAZIONE-COROGRAFIA-PLANIMETRIA

-       TAV. N. 02 ATTUALE-RILIEVO-PLANIMETRIA CAMPIONAMENTO

-       TAV. N. 03 STATO DI PROGETTO - PLANIMETRIA AREA DI DRAGAGGIO

-       TAV. N. 04 STATO DI PROGETTO - SEZIONI PROFILI LONGITUDINALI

-       TAV. N. 05 STATO DI PROGETTO - SEZIONI TRASVERSALI



Proponente: Comune di Fano (PU)


Titolo Progetto: Lavori urgenti di dragaggio selettivo delle darsene interne del porto di Fano con immersione dei sedimenti in cassa di colmata e deliberata in mare

 

Tipologia autorizzazione: Autorizzazione all'immersione deliberata in mare e all'immersione in vasca di colmata


ISTANZA ns prot. n. 785659/VAA/A del 08/08/2017


Progetto

-        Relazione tecnico illustrativa

-        ELENCO PREZZI UNITARI

-        COMPUTO METRICO ESTIMATIVO

-         Quadro economico

-         Capitolato Speciale d’Appalto

-          Analisi ISPRA 2010

-          Analisi ARPAM 2015

-          Analisi ARPAM 2015 Marina Cesari

-          Tavola 1 Batimetria maggio 2017

-          Tavola 2 Aree dragaggio

-          Tavola 2a Ubicazione carotaggi 2015

-          Tavola 3a Sezioni longitudinali

-          Tavola 3b Sezioni Trasversali

-          Tavola 3c Sezioni Trasversali

-          Tavola 4 Schema Dragaggio

-          Tavola 5 Schema vasca colmata Ancona

-          Tavola 6 Sito immersione Ancona

-          Relazione Tecnico Illustrativa integrata (deposito del 01/09/2017)

-          Piano di Monitoraggio Ambientale CNR ISMAR Ancona (deposito del 01/09/2017)

 

PROVVEDIMENTO CONCLUSIVO DDPF VAA n. 62 del 25/09/2017

 




Proponente: Autorità di Sistema Portuale dell'Adriatico Centrale


Titolo Progetto: Lavori urgenti di escavo dei fondali dell’imboccatura del porto di San Benedetto del Tronto

 

Tipologia autorizzazione: Autorizzazione all'immersione deliberata in mare e all'immersione in vasca di colmata


Progetto

 

 

 

Proponente: Comune di Numana

Titolo Progetto: Lavori urgenti di escavo del porto di Numana e conferimento dei sedimenti in aree a mare gestite dall’Autorità Portuale di Ancona – annualità 2017

 

Tipologia autorizzazione: Autorizzazione all'immersione deliberata in mare


PROVVEDIMENTO: DDPF VAA n. 25/2017


Progetto

 


Proponente: Comune di Fano

Titolo Progetto: Intervento di ripascimento nell’ambito del progetto Rifiorimento delle scogliere soffolte e costruzione scogliera emersa nel tratto di costa compreso tra il porto di Fano e Baia Metauro. CUP E33B13000060002 – Decreto del Dirigente della Posizione di funzione Valutazioni e Autorizzazioni Ambientali n. 60/VAA del 03/08/2015

 

Tipologia autorizzazione: Autorizzazione al ripascimento


Progetto

 

 


 

Proponente: Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Centrale

Titolo Progetto: PORTO DI ANCONA – lavori di escavo per adeguamento fondali antistanti il primo tratto della nuova banchina rettilinea (b.26) alla quota di P.R.P. (-14,00 mt sul l.m.m.)

 

Tipologia autorizzazione: Autorizzazione all’immersione deliberata in mare e all’immersione in ambiente conterminato dei materiali di escavo di fondali marini


Progetto

Istanza

Relazione tecnica

Allegati



Procedimenti 2016

Proponente: Comune di Pedaso

Titolo Progetto: Intervento di ripristino dei profili di spiaggia attraverso ripascimento con sedimenti provenienti dall’escavo della spiaggia attrezzata del Comune di Pedaso (FM)

Tipologia autorizzazione: Ripascimento ex art. 21 L. 179/2002 e art. 5 DM 173/2016 - Piccoli interventi

Progetto

Istanza

Relazione generale

Planimetria e Sezioni sito di prelievo

Planimetria e Sezioni sito di destinazione

Scheda di inquadramento sito di escavo

Computo metrico

Elenco prezzi e cronoprogramma

 

Provvedimento e Prescrizioni



Nota: per i ripascimenti guarda http://www.ambiente.regione.marche.it/Ambiente/Valutazionieautorizzazioni/ValutazionediImpattoAmbientale.aspx selezionando nel DB VIA come Macrosettore “Infrastrutture”

 

Procedimenti conclusi 2016

Proponente: Autorità Portuale di Ancona    

Titolo Progetto: Ripristino fondale inerente la darsena della banchina di allestimento Fincantieri fino alla quota di – 8,50 metri del livello medio mare

Tipologia autorizzazione: Immersione deliberata in mare (oltre 3 mn) ex art. 109 D.lgs. n. 152/06 e immersione in vasca di colmata ex art. 21 L. n. 179/2002

Proponente: Comune di Numana   

Titolo Progetto:  Lavori urgenti di dragaggio del Porto di Numana con trasporto e conferimento del materiale dragato al sito di immersione in mare di Ancona

Tipologia autorizzazione: Immersione deliberata in mare (oltre 3 mn) ex art. 109 D.lgs. n. 152/06

Provvedimento con prescrizioni

Proponente: Autorità Portuale di Ancona   

Titolo Progetto: Livellamento e spostamento in area contigua Banchina n.°26

Tipologia autorizzazione: spostamento in ambiente sommerso

Provvedimento con prescrizioni

Proponente: La Marina Dorica S.p.A.

Titolo Progetto: Porto di Ancona Darsena Turistica della Marina Dorica – Lavori urgenti di dragaggio dei fondali per ripristinare le batimetriche idonee alla navigabilità da diporto e sportiva

Tipologia autorizzazione: Immersione deliberata in mare (oltre 3 mn) ex art. 109 D.lgs. n. 152/06 e immersione in vasca di colmata ex art. 21 L. n. 179/2002

(SEZIONE IN COSTRUZIONE)

In questa sezione è possibile prendere visione dei principali studi e analisi condotte dal CNR ISMAR di Ancona per gli interventi di escavo e successiva immersione in mare nelle aree idonee a largo del porto di Ancona.

 

Dati correntometrici. meteorologici e di marea (pre-survey) - febbraio 2016

Dinamiche di Trasporto dei sedimenti e valutazione effetti dragaggi su organismi sentinella (in itinere) - febbraio 2016

Modello previsionale dinamiche di trasporto, risultati delle simulazioni - agosto 2015