Ufficio Speciale Ricostruzione Marche

Come richiedere la delocalizzazione temporanea di una attività produttiva
(Ordinanza Commissario Straordinario Ricostruzione n. 9 del 14/12/2016)

 

Chi può attivare questa procedura?

Se sei un commerciante, un artigiano, hai un’azienda di servizi, una partita IVA e la tua struttura produttiva è stata danneggiata o distrutta dal sisma, qui trovi tutte le informazioni per ottenere l’autorizzazione per la delocalizzazione della tua attività.

 

Cosa fare?

Dare una procura speciale ad un professionista – iscritto all’Elenco Speciale – che invii una richiesta via pec all’Ufficio Speciale per la Ricostruzione Marche, indirizzo regione.marche.usr@emarche.it, la documentazione come specificata nel PDF di approfondimento allegato


Approfondimenti:


Ordinanza n. 9 del 14 dicembre 2016 - Delocalizzazione immediata e temporanea delle attività economiche danneggiate dagli eventi sismici del 24 agosto, 26 e 30 ottobre 2016


Modulo richiesta delocalizzazione temporanea

Modulo richiesta rimborso delocalizzazione temporanea


 

(Ordinanza Commissario Speciale Ricostruzione n.118 del 07.09.2021, art.14 “Delocalizzazione di attività produttive agibili per lavori in corso”.)

  1. Come richiedere la delocalizzazione di attività produttive agibili per lavori in corso (Ordinanza Commissario Straordinario Ricostruzione n. 118 del 07/09/2021)

La domanda intesa a ottenere il rimborso è presentata dai soggetti legittimati per il tramite del tecnico procuratore incaricato, mediante l’utilizzo della piattaforma informatica messa a disposizione dal Commissario straordinario, entro trenta giorni dalla comunicazione di inizio lavori o comunque, ove già iniziati, entro trenta giorni dall’entrata in vigore della presente ordinanza, a pena di decadenza dal relativo diritto.

Nelle more dell’adeguamento della modulistica da utilizzare sulla  piattaforma informatica l’istanza dovrà essere presentata mediante PEC, nel termine di trenta giorni decorrenti dalla stipula del contratto di locazione ovvero in alternativa del contratto di noleggio della struttura temporanea  all’indirizzo pec : regione.marche.usr@emarche.it

 

  1. Chi può attivare questa procedura?

Il soggetto legittimato, individuato all’art. 3 dell’dell’Ordinanza commissariale 14 dicembre 2016, n. 9, che deve sospendere la sua attività in conseguenza dell’esecuzione di lavori in edifici dichiarati parzialmente inagibili che sono stati oggetto di concessione di contributo ai sensi delle Ordinanza nn. 4 e 8 del 2016, n. 13 del 2017 e n. 61 del 2018, può ottenere l’autorizzazione per la delocalizzazione della propria attività per il tempo strettamente necessasio alla realizzazione dei lavori di riparazione e rafforzamento locale o di ripristino con miglioramento sismico.

 

  1. Cosa fare?

Il soggetto legittimato per il tramite del tecnico procuratore incaricato, deve presentare domanda attraverso l’apposita modulistica ed allegare la documentazione relativa alle spese effettivamente sostenute, comprensive delle spese tecniche nonché le relative fatture, o altro documento contabile che attesti il pagamento dei canoni di locazione o di noleggio.