News

mercoledì 5 ottobre 2016  09:53 

In data 28 settembre gli Assessori regionali Loretta Bravi (Istruzione e Diritto allo Studio) e Fabrizio Cesetti (Informatica, Reti e ICT) hanno incontrato i rettori dell’Università di Camerino, Flavio Corradini, dell’Università di Macerata, Luigi Lacchè, della Politecnica delle Marche, Sauro Longhi e dell’Università di Urbino, ed il prorettore vicario, Giorgio Calcagnini, per costituire un Tavolo Tecnico Permanente sui temi dell'Agenda Digitale locale, finalizzato ad attivare azioni di sostegno, promozione e valorizzazione dei progetti di ricerca e innovazione digitale nei settori strategici per l’economia regionale.

I Magnifici Rettori hanno confermato la loro disponibilità, che verrà presto tradotta nella definizione di un piano di incontri a cadenza stabilita, nella nomina dei referenti tecnici partecipanti per ciascun Ateneo e nella costruzione delle priorità di azione e nella definizione di un sistema volto ad una circolazione più fluida delle informazioni. Ogni rettore ha indicato alcuni focus tematici di approfondimento, tracciando quindi la linea di percorso che il tavolo seguirà. 

L’assessore Cesetti, consapevole del valore strategico delle Università, ha offerto ai Rettori presenti il ruolo di coordinatori del tavolo; i Rettori hanno unanimemente concordato che il tavolo tecnico venga coordinato dalla Regione Marche, e per essa dalla P.F. Sistemi Informativi e Telematici, la quale avrà cura di coinvolgere nei lavori, in modo flessibile ed agevole, i settori regionali interessati dagli argomenti all’ordine del giorno.

La Dirigente della P.F. Sistemi Informativi e telematici della Regione Marche ha brevemente aggiornato tutti sullo stato di realizzazione di alcuni asset che la Regione intende condividere con gli attori del territorio (piano telematico per la diffusione della banda ultralarga, polo di conservazione digitale, iniziativa GOOD PA per la raccolta di open data) ed ha informato sull’uscita del primo bando finanziato con fondi POR FESR 2014-2020 rivolto ai Comuni marchigiani per l’interoperabilità digitale delle PAL, che diventerà attivo dal 3 Ottobre 2016.

Sono stati inoltre presentati alcuni indicatori DESI 2015 che misurano il grado di digitalizzazione del territorio, fornendo un primo spunto di riflessione per un’azione sinergica, volta a mettere a fattore comune ed indirizzare verso obiettivi comuni la complessità e vastità di iniziative, progetti e attività, realizzati e in corso di realizzazione in vari ambiti di ricerca e tecnologici.

Tra gli obiettivi del tavolo la possibilità di attrarre sul nostro territorio nuovi fondi, partecipando alle call sui programmi comunitari a finanziamento diretto e ai diversi piani nazionali su crescita digitale, banda ultra larga, smart city e scuola digitale.


 

Leggi il comunicato stampa