News

mercoledì 31 agosto 2016  04:13 

Ad una settimana dal sisma gli sfollati assistiti dalla Protezione Civile Marche sono saliti a 2.776. Sono sette i Comuni interessati direttamente dall'assistenza: Acquasanta, Arquata, Montegallo, Montemonaco, Montefortino, Amandola e Castelsantangelo sul Nera, per un totale al momento di 12 campi.

La protezione civile in accordo con le comunità locali sta già lavorando alla riapertura delle scuole, che resta la priorità. Sono 27 gli edifici scolastici al momento inagibili tra le province di Ascoli, Fermo e Macerata. Sulla collocazione delle strutture temporanee adibite a scuola, così come sulla tipologia di alloggi che verranno messi a disposizione dei terremotati, le scelte saranno concertate con il territorio e con le amministrazioni locali.

Per le circa mille imprese agricole dei 16 comuni colpiti ci sarà un anticipo del pagamento dei fondi di sviluppo rurale da parte di Agea per circa 7 milioni di euro. Salgono così a 12 milioni di contributi europei che verranno erogati entro il 15 settembre. Lo ha annunciato il ministro Maurizio Martina. Nelle prossime ore il governo lavorerà a un testo per sostenere il reddito e la liquidità e quindi tutti gli interventi utili a garantire risorse economiche agli agricoltori del Territorio, sia anche al ripristino delle infrastrutture rurali coinvolte dal terremoto.