COVID-19
4 post(s)
venerdì 8 gennaio 2021  11:59 

Lo screening di massa per contrastare la diffusione del Covid-19 approda nell’ambito territoriale sociale di Senigallia. Sono interessati nove comuni che avranno a disposizione due centri di riferimento dove sottoporsi al tampone antigenico rapido, in grado di dare una risposta in circa 20 minuti, nelle giornate dell’11-12-13 gennaio.

Il primo verrà allestito presso il Palasport Regione Marche dell’Istituto Panzini di Senigallia (Via Capanna 62). Sarà riservato ai residenti di Senigallia, Castelleone di Suasa, Corinaldo, Ostra, Ostra Vetere e Trecastelli, con il seguente orario: 8.30-13.30 e 14.30-18.30.

Il secondo è disponibile a Serra De’ Conti, nel Centro sociale “L’Incontro” di Via Vanoni. Potranno recarvisi i residenti di Serra De’ Conti, Arcevia e Barbara, sempre con lo stesso orario 8.30-13.30/14.30-18.30.

   

venerdì 8 gennaio 2021  10:19 

Il Servizio Sanità della Regione Marche ha comunicato che nelle ultime 24 ore sono stati testati 5796 tamponi: 3831 nel percorso nuove diagnosi (di cui 1965 nello screening con percorso Antigenico) e 1965 nel percorso guariti (con un rapporto positivi/testati pari al 14,7%).

I positivi nel percorso nuove diagnosi sono 564 (167 in provincia di Macerata, 103 in provincia di Ancona, 112 in provincia di Pesaro-Urbino, 77 in provincia di Fermo, 60 in provincia di Ascoli Piceno e 45 fuori regione).

Questi casi comprendono soggetti sintomatici (62 casi rilevati), contatti in setting domestico (129 casi rilevati), contatti stretti di casi positivi (157 casi rilevati), contatti in setting lavorativo (22 casi rilevati), contatti in ambienti di vita/socialità (17 casi rilevati), contatti in setting assistenziale (4 casi rilevati), contatti con coinvolgimento di studenti di ogni grado di formazione (11 casi rilevati), screening percorso sanitario (5 casi rilevati) e 2 rientri dall'estero. Per altri 155 casi si stanno ancora effettuando le indagini epidemiologiche. Nel Percorso Screening Antigenico sono stati effettuati 1965 test e sono stati riscontrati 55 casi positivi (da sottoporre al tampone molecolare). Il rapporto positivi/testati è pari al 3%.

   

giovedì 7 gennaio 2021  19:24 

Parte anche a Fabriano l’operazione di screening di massa per contrastare la diffusione del Covid-19 attraverso il tracciamento dell’epidemia e l’individuazione degli asintomatici. Nei giorni 11, 12 e 13 gennaio 2021 – dalle ore 8.30 alle 13.30 e dalle 14.30 alle 18.30 - presso il PalaGuerrieri (Viale Beniamino Giglio n. 13) sarà possibile sottoporsi al tampone rinofaringeo rapido, su base volontaria, gratuitamente, eseguito dal personale sanitario. Il tampone non è obbligatorio, ma consigliato per contrastare il diffondersi dell’epidemia.

Possono farlo tutti i residenti e i non residenti che soggiornano, per motivi di lavoro o di studio, nei comuni di Fabriano, Sassoferrato, Cerreto d'Esi, Genga, Serra San Quirico, Mergo. È obbligatorio indossare la mascherina. I minorenni dovranno essere accompagnati. Per effettuare il tampone serviranno pochi minuti, il risultato del test verrà comunicato dopo circa 20 minuti.

   

giovedì 7 gennaio 2021  18:46 

“L’incontro odierno è stato utile per salutare il neo Direttore dell’Ufficio Speciale per la Ricostruzione Ingegner Stefano Babini e tutto il personale anche in vista di ulteriori provvedimenti da parte del Commissario per accelerare nel 2021 la ricostruzione. Inoltre, la delega assessorile in materia di Personale mi ha stimolato nel visionare gli Uffici alla vigilia della riorganizzazione dell’Ente Regionale e fare un’attenta analisi di unitarietà e razionalità delle risorse umane nella città di Ascoli. L’Usr vedrà una stagione molto importante nel ricevere tantissime pratiche, a partire dai danni lievi, che cercherà di smaltirle più velocemente. È emersa anche l’esigenza di sollecitare le Associazioni delle imprese edili sensibilizzando il comparto e mettere in campo le risorse umane e le competenze necessarie per attivare cantieri in una fase che si annuncia molto impegnativa”.

Così l’assessore Regionale alla Ricostruzione e al Personale Guido Castelli questa mattina ha salutato il personale tecnico e amministrativo dell’Usr, nonché gli altri dipendenti degli uffici regionali decentrati.

   

giovedì 7 gennaio 2021  18:20 

Le Marche hanno chiesto un aumento della fornitura dei vaccini previsti per poter avviare una campagna di vaccinazione di massa, utilizzando la propria struttura e organizzazione sanitaria già impegnata nella realizzazione dello screening su tutto il territorio regionale. Lo rende noto l’assessore alla Sanità Filippo Saltamartini, riferendo i contenuti della Conferenza Stato Regioni che si è tenuta ieri.

   

giovedì 7 gennaio 2021  17:55 

Parte domani lo screening per i cittadini di Fano, Mondolfo, San Costanzo, Mombaroccio e Cartoceto. Fino a mercoledì 13 gennaio potranno sottoporsi al tampone gratuito. Sono stati individuati 4 punti di screening sul comprensorio e tutti i cittadini dei comuni interessati possono accedervi.

Maggiori informazioni alla pagina https://www.regione.marche.it/operazionemarchesicure

   

giovedì 7 gennaio 2021  17:27 

Con Decreto n. 2 del 07.01.2021 la Stazione Unica Appaltante della Regione Marche, in qualità di Soggetto aggregatore, ha provveduto ad aggiudicare, in via non efficace, la gara europea a procedura aperta finalizzata all’acquisizione della fornitura di dispositivi di protezione individuale per le Amministrazioni della Regione Marche-n. gara SIMOG 7951392, a distanza di circa due mesi dal decreto d’avvio della procedura medesima. La gara ha un valore complessivo di circa 15 milioni di euro, suddivisi in quattro lotti.

   

giovedì 7 gennaio 2021  16:17 

"Le istituzioni devono avere quale obiettivo primario quello di trattare tutti i cittadini alla pari, senza distinzioni tra costa ed entroterra, centro e periferia, piccoli e grandi comuni – ha dichiarato l'assessore ai Lavori Pubblici ed Edilizia ospedaliera e scolastica Francesco Baldelli, questa mattina in visita ad Apecchio per la riapertura dell'istituto scolastico Scipione Lapi dopo i lavori per l'adeguamento –. Ciò sarà possibile solo se verranno garantiti in maniera diffusa i servizi primari nei vari territori, dalle scuole alle strutture sanitarie. Servizi che vanno dislocati in maniera omogenea e devono essere erogati in strutture sicure, moderne, efficienti sia dal punto di vista strutturale che energetico”.

   

giovedì 7 gennaio 2021  15:37 

Il presidente della Regione Marche Francesco Acquaroli al Castello di Frontone ha portato il suo saluto in occasione della prima giornata di lavori dell’OSSERVATORIO REGIONALE PER LE POLITICHE AGRICOLE E LO SVILUPPO RURALE, un organismo permanente fortemente voluto dal vicepresidente e assessore all’Agricoltura Mirco Carloni per creare un’occasione di ascolto, raccogliere e condividere idee, esigenze, risposte sulle dinamiche dello sviluppo delle aree rurali. La prima giornata di lavori si è aperta con una sessione plenaria per individuare gli obiettivi dell’incontro e fornire un’analisi di contesto.

   

giovedì 7 gennaio 2021  10:37 

Il Servizio Sanità della Regione Marche ha comunicato che nelle ultime 24 ore sono stati testati 3009 tamponi: 2188 nel percorso nuove diagnosi (di cui 1216 nello screening con percorso Antigenico) e 821 nel percorso guariti (con un rapporto positivi/testati pari al 15,8%).

I positivi nel percorso nuove diagnosi sono 346 (81 in provincia di Macerata, 165 in provincia di Ancona, 24 in provincia di Pesaro-Urbino, 19 in provincia di Fermo, 26 in provincia di Ascoli Piceno e 31 fuori regione).

Questi casi comprendono soggetti sintomatici (40 casi rilevati), contatti in setting domestico (89 casi rilevati), contatti stretti di casi positivi (98 casi rilevati), contatti in setting lavorativo (8 casi rilevati), contatti in ambienti di vita/socialità (12 casi rilevati), contatti in setting assistenziale (3 casi rilevati), contatti con coinvolgimento di studenti di ogni grado di formazione (9 casi rilevati), screening percorso sanitario (4 casi rilevati). Per altri 83 casi si stanno ancora effettuando le indagini epidemiologiche. Nel Percorso Screening Antigenico sono stati effettuati 1216 test e sono stati riscontrati 30 casi positivi (da sottoporre al tampone molecolare). Il rapporto positivi/testati è pari al 2%.

   

giovedì 7 gennaio 2021  10:03 

Il Servizio Sanità della Regione Marche ha comunicato che l'operazione di screening "MARCHE SICURE" nella giornata di mercoledì 6 gennaio 2021 nella località dell'Area Vasta 5 di Ascoli Piceno (screening in corso a San Benedetto del Tronto) ha rilevato un'adesione di 2709 persone e sono stati riscontrati 12 casi positivi. Nell'Area Vasta 4 di Fermo si è registrata un'adesione di 2237 persone con 20 soggetti positivi. Complessivamente nella Regione Marche da venerdì 18 dicembre hanno aderito 93458 persone con 560 casi positivi. In totale la percentuale di positività è pari allo 0,6% mentre la percentuale di adesione sulla popolazione target è del 29,5%. I casi positivi rilevati sono stati sottoposti al tampone molecolare. 

Lo screening a San Benedetto del Tronto prosegue fino a oggi, giovedì 7 gennaio. Le postazioni, operative dalle 8.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 19.00 sono allestite al Palariviera e al Palasport “Speca”. Possono aderire tutte le persone di età superiore ai 6 anni, residenti o che soggiornano a San Benedetto del Tronto per motivi di lavoro o studio. Clicca qui per maggiori informazioni.

Prosegue fino a sabato 9 gennaio la terza fase della campagna di screening nell'Area Vasta 4. Al Fermo Forum in modalità drive possono recarsi tutti i cittadini del Fermano abitanti nei Comuni di Altidona, Belmonte Piceno, Campofilone, Falerone, Francavilla D'Ete, Grottazzolina, Lapedona, Magliano di Tenna, Massa Fermana, Monsapietro Morico, Montappone, Monte San Pietrangeli, Monte Urano, Monte Vidon Combatte, Monte Giberto, Torre San Patrizio, Montegiorgio, Montegranaro, Monteleone, Monterinaldo, Monterubbiano, Monte Vidon Corrado, Montottone, Moresco, Ortezzano, Petritoli, Ponzano di Fermo, Porto San Giorgio, Rapagnano, Servigliano, Pedaso. Esclusi Fermo, Porto Sant’Elpidio e Sant’Elpidio a Mare che hanno già effettuato lo screening. Clicca qui per tutte le informazioni.

Da domani, venerdì 8 gennaio e fino a mercoledì 13 gennaio inizia nell’Area Vasta 1 la fase 2 dell’operazione di screening Marche Sicure. Saranno coinvolte le città di Fano, Mondolfo, San Costanzo, Mombaroccio, Cartoceto. Clicca qui per tutte le informazioni.

Sul sito istituzionale della Regione sono presenti tutte le indicazioni e le modalità per partecipare. A seguire saranno coinvolti, in fasi successive, tutti i Comuni delle Marche.

   

mercoledì 6 gennaio 2021  11:28 

Il Servizio Sanità della Regione Marche ha comunicato che nelle ultime 24 ore sono stati testati 6908 tamponi: 4365 nel percorso nuove diagnosi (di cui 2145 nello screening con percorso Antigenico) e 2543 nel percorso guariti (con un rapporto positivi/testati pari al 17%).

I positivi nel percorso nuove diagnosi sono 743 (136 in provincia di Macerata, 169 in provincia di Ancona, 220 in provincia di Pesaro-Urbino, 148 in provincia di Fermo, 29 in provincia di Ascoli Piceno e 41 fuori regione).

Questi casi comprendono soggetti sintomatici (72 casi rilevati), contatti in setting domestico (168 casi rilevati), contatti stretti di casi positivi (259 casi rilevati), contatti in setting lavorativo (26 casi rilevati), contatti in ambienti di vita/socialità (21 casi rilevati), contatti in setting assistenziale (10 casi rilevati), contatti con coinvolgimento di studenti di ogni grado di formazione (14 casi rilevati), screening percorso sanitario (9 casi rilevati). Per altri 164 casi si stanno ancora effettuando le indagini epidemiologiche. Nel Percorso Screening Antigenico sono stati effettuati 2145 test e sono stati riscontrati 54 casi positivi (da sottoporre al tampone molecolare). Il rapporto positivi/testati è pari al 3%.

   

mercoledì 6 gennaio 2021  11:05 

Il Servizio Sanità della Regione Marche ha comunicato che l'operazione di screening "MARCHE SICURE" nella giornata di martedì 5 gennaio 2021 nella località dell'Area Vasta 5 di Ascoli Piceno ha rilevato un'adesione di 2972 persone. Sono stati riscontrati 8 casi positivi. Nell'Area Vasta 4 di Fermo si è registrata un'adesione di 2497 persone con 14 soggetti positivi. Complessivamente nella Regione Marche da venerdì 18 dicembre hanno aderito 88512 persone con 528 casi positivi. In totale la percentuale di positività è pari allo 0,6% mentre la percentuale di adesione sulla popolazione target è del 28%. I casi positivi rilevati sono stati sottoposti al tampone molecolare. 

Lo screening a San Benedetto del Tronto proseguirà fino a domani, giovedì 7 gennaio. Le postazioni, operative dalle 8.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 19.00, giorni festivi compresi, sono allestite al Palariviera e al Palasport “Speca”. Possono aderire tutte le persone di età superiore ai 6 anni, residenti o che soggiornano a San Benedetto del Tronto per motivi di lavoro o studio. Clicca qui per maggiori informazioni.

Prosegue fino a sabato 9 gennaio la terza fase della campagna di screening nell'Area Vasta 4. Al Fermo Forum in modalità drive possono recarsi tutti i cittadini del Fermano abitanti nei Comuni di Altidona, Belmonte Piceno, Campofilone, Falerone, Francavilla D'Ete, Grottazzolina, Lapedona, Magliano di Tenna, Massa Fermana, Monsapietro Morico, Montappone, Monte San Pietrangeli, Monte Urano, Monte Vidon Combatte, Monte Giberto, Torre San Patrizio, Montegiorgio, Montegranaro, Monteleone, Monterinaldo, Monterubbiano, Monte Vidon Corrado, Montottone, Moresco, Ortezzano, Petritoli, Ponzano di Fermo, Porto San Giorgio, Rapagnano, Servigliano, Pedaso. Esclusi Fermo, Porto Sant’Elpidio e Sant’Elpidio a Mare che hanno già effettuato lo screening. Clicca qui per tutte le informazioni.

Da venerdì 8 a mercoledì 13 gennaio inizia nell’Area Vasta 1 la fase 2 dell’operazione di screening Marche Sicure. Saranno coinvolte le città di Fano, Mondolfo, San Costanzo, Mombaroccio, Cartoceto. Clicca qui per tutte le informazioni.

Sul sito istituzionale della Regione sono presenti tutte le indicazioni e le modalità per partecipare. A seguire saranno coinvolti, in fasi successive, tutti i Comuni delle Marche.

   

martedì 5 gennaio 2021  21:20 

Il presidente della Regione Marche Francesco Acquaroli, come annunciato, ha firmato oggi l’ordinanza per far proseguire fino al 31 gennaio la didattica a distanza al 100% nelle scuole secondarie di secondo grado, statali e paritarie.
 
“È stata una scelta combattuta e difficile – spiega – dettata dal senso di responsabilità e concertata con il mondo scolastico nel corso di un incontro avvenuto ieri al quale hanno partecipato gli assessori all’Istruzione Latini e ai Trasporti Castelli. Avremmo voluto poter annunciare un ritorno alla normalità e riaprire le scuole ai nostri ragazzi, ma purtroppo il rischio di una impennata del contagio ci ha spinto alla cautela. Il numero di persone che si rimetterebbe in movimento con la riapertura delle scuole superiori è troppo rilevante in una situazione così delicata.  Nonostante questi mesi di restrizioni infatti, gli esperti prevedono una terza ondata, e il rialzo dell’indice di contagio Rt si aggiunge oggi all’ipotesi di un cambiamento in senso restrittivo dei parametri che potrebbero portarci in zona arancione o rossa. Intanto gli ospedali sono ancora impegnati a gestire i pazienti della seconda ondata (ad oggi, 560 ricoverati e 65 pazienti in terapia intensiva) e al contempo si stanno organizzando per la campagna di vaccinazione oltre a gestire l’attività ordinaria e lo screening di massa. Per questo non possiamo far altro che mettere in campo tutte le misure per cercare di evitare scenari sanitari e socioeconomici peggiori, la priorità resta sempre la salute e la sicurezza dei cittadini”.  Il cambiamento dei parametri per il calcolo dell’Rt, sottolinea infatti Acquaroli, se confermato potrebbe abbassare a 1,25 la soglia Rt per far scattare la zona rossa con il rischio di far riaprire per poi chiudere di nuovo nel giro di pochi giorni le scuole causando ulteriore confusione.
 
Il provvedimento entrerà in vigore il 7 gennaio. Restano garantite in presenza le attività laboratoriali e quelle per alunni con disabilità o bisogni educativi speciali. La giunta si riserva comunque la possibilità di revoca o modifiche del provvedimento sulla base dell’andamento della situazione epidemiologica regionale.