Categorie

News

venerdì 16 marzo 2018  11:57 

Si è tenuto lo scorso 5 marzo, presso il Centro Congressi del Fermo Forum a Fermo, il seminario "I nuovi bandi PSR Marche 2014-2020, le opportunità per il sistema rurale delle Marche".

Al centro dell'incontro la presentazione dei nuovi bandi di prossima emissione del PSR per la ri-partenza dei territori colpiti dal sisma.

Sono intervenuti Lorenzo Bisogni, dirigente del Servizio Politiche agroalimentari della Regione Marche e i funzionari regionali Francesco Pettinari, Andrea Sileoni e Sergio Urbinati. Linda Cittadini, giornalista dell'emittente E'Tv Marche ha moderato il seminario.

Riportiamo l'intervento di Andrea Sileoni che illustra le novità riguardanti gli aiuti all'avviamento per i giovani agricoltori.

 

Quali sono gli elementi tecnici, i target e gli obiettivi del bando/dei bandi di cui si sta occupando?

È in uscita un nuovo bando per l’avviamento di imprese per i giovani agricoltori che si pone l’obiettivo di favorire l’insediamento nelle aree cratere  di giovani agricoltori che al momento della presentazione della domanda hanno età compresa tra i 18 anni compiuti e i 41 anni non compiuti.

L’insediamento viene sostenuto sia con un aiuto a fondo perduto per lo start-up dell’impresa che con l’opportunità di presentare un progetto di insediamento che può beneficiare del sostegno di un “pacchetto di misure” che supportano sia l’acquisizione di competenze professionali (sottomisure 1.1 e 2.1) che la realizzazione di investimenti strutturali in azienda (sottomisure 4.1, 6.4.A azione 1 “agriturismo”- azione 2 “agricoltura sociale” – azione 3 “trasformazione prodotti agricoli”).

Ai progetti in posizione utile in graduatoria, sarà garantita la concessione di tutti gli aiuti relativi alle misure indicate nel progetto.

 

Qual è l’apporto innovativo (peculiarità, aspetto distintivo) che contraddistingue suddetto bando o questo gruppo di bandi?

Rispetto agli altri bandi della sottomisura 6.1 già pubblicati, le novità del bando in uscita per le aree cratere consistono in:

  • un aumento dell’aiuto all’avviamento (60.000,00 € / beneficiario per insediamenti in aziende ubicate in aree C3 e D e 40.000,00 € / beneficiario per insediamenti in aziende ubicate in altre aree)
  • una dilazione nei tempi di realizzazione del programma (da 36 mesi a 48 mesi dalla data di adozione della decisione individuale di concedere il sostegno)

 

Per maggiori informazioni continuate a seguire gli account social ufficiali del PSR Marche Facebook - Twitter e iscrivetevi alla newsletter.