Categorie

News

mercoledì 31 agosto 2016  12:10 

Con i decreti 166 e 167 del 30 agosto 2016 sono stati emanati i decreti di  assegnazione delle risorse per interventi di difesa della costa e di manutenzione degli arenili, suddivisi in due linee di spesa. 
Scadenza presentazione progetti: 30/12/2016.


LINEA A - Ripartizione delle risorse fra i Comuni costieri per gli interventi di difesa della costa e di manutenzione degli arenili

COMUNE                   RIPARTIZIONE €

  • Gabicce Mare             53.210,18
  • Pesaro                       159.360,30
  • Fano                          189.512,73
  • Mondolfo                   78.395,73
  • Senigallia                    153.666,97
  • Montemarciano          57.802,56
  • Falconara M.ma     113.072,92
  • Ancona                      124.392,84
  • Sirolo                           53.122,06
  • Numana                      67.382,19
  • Porto Recanati            98.137,08
  • Potenza Picena           80.842,58
  • Civitanova Marche     89.432,79
  • Porto Sant'Elpidio       79.735,86
  • Fermo                           93.070,34
  • Porto San Giorgio       73.470,01
  • Altidona                        51.006,26
  • Pedaso                          52.126,24
  • Campofilone                42.069,92
  • Massignano                 39.055,82
  • Cupra Marittima         69.714,44
  • Grottammare              78.571,17
  • S.B. del Tronto           102.849,01

TOTALE                    2.000.000,00

 

LINEA B - Contributi per interventi di difesa della costa relativi a opere rigide, cofinanziati con risorse regionali 

L’accesso al contributo per la linea “B” avverrà solo per gli interventi che rientrano nei seguenti criteri:

  1. impegno dell’amministrazione locale al cofinanziamento per una quota almeno pari a quella richiesta per i contributi di cui alla presente linea di finanziamento, per un minimo di € 25.000,00 e un massimo di € 100.000,00;
  2. le opere su cui si interviene non siano state oggetto di interventi di manutenzione negli ultimi 5 anni.

 

Nel caso in cui le richieste di contributo per la linea “B” siano eccedenti l’importo messo a disposizione e si verifichino situazioni di parità e pari diritto, verrà redatta una graduatoria con i seguenti ulteriori criteri:

  • interventi per la difesa di strutture di civile abitazione o di infrastrutture pubbliche (5 punti)
  • cofinanziamento pari o superiore al 70% del contributo richiesto al primo punto della linea B (3 punti)

In caso di ulteriore parità di punteggio la priorità sarà assegnata agli interventi ricadenti nei transetti SITcosta con maggiore arretramento della linea calcolato a partire dalla linea di costa del 1999 presa come riferimento.