Turismo, Sport, Tempo Libero

News ed eventi

mercoledì 22 luglio 2020  17:44 

Il report odierno della Piattaforma 210 registra un totale di 19.835 beneficiari pagati, pari alla metà delle domande attualmente presentate e in lavorazione (39.677).

Restano aperte le misure di sostegno alla locazione per le famiglie (Misura 18), il voucher per i turisti (Misura 3),  il sostegno alle imprese vitivinicole (Misura 33) e il bonus per i tirocinanti sospesi (Misura 43).

Scarica il report in pdf

   

martedì 21 luglio 2020  19:05 

“E’ un grande progetto di mobilità sostenibile e di interconnessione di tutto il territorio regionale quello delle ciclovie delle Marche. Attraverso questo progetto di qualità abbiamo dato ai cittadini e turisti quell’immagine forte dell’ambiente sano e dei paesaggi bellissimi della nostra regione. Oltre a collegare i tratti ciclabili esistenti, abbiamo voluto anche utilizzare un linguaggio comune fatto di segnaletica e indicazioni che raccontano un progetto unitario con lunghi percorsi e punti di interesse in grado di accompagnare e guidare chi va in biciletta. Inoltre, grazie all’interconnessione con il sistema delle ferrovie è possibile portare sul treno gratuitamente la propria bicicletta e in futuro con i treni più moderni addirittura di ricaricare la batteria delle bici con pedalata assistita”. 

Così il presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli insieme con la vicepresidente Anna Casini ha presentato le linee guida per la realizzazione e la segnaletica della rete ciclabile regionale. Queste costituiscono il riferimento regionale per favorire un approccio unitario, omogeneo e condiviso di supporto alla pianificazione e alla programmazione di azioni e interventi volti allo sviluppo della mobilità sostenibile. Un valido supporto tecnico alle strutture regionali e agli Enti locali che promuovono azioni in materia di mobilità ciclistica, quali: viabilità, promozione turistica, strategia sostenibile, aree protette, agricoltura ed educazione ambientale.

“Tutto questo fa parte di un’idea delle Marche completamente diversa a basso impatto ambientale - ha sottolineato Anna Casini - e non a caso abbiamo pensato alle ciclabili come delle vere e proprie infrastrutture andando incontro ad un turismo interessato alle aree interne attraverso le intersezioni con le aree costiere”.

Le linee guida contengono indicazioni sull’articolazione delle ciclovie, segnaletica e attrezzature a corredo delle ciclovie.

La Ciclovia delle Marche prevede un asse costiero (nod-sud) di carattere nazionale, che percorre il litorale adriatico, e 12 direttrici trasversali (est-ovest) che collegano l’adriatica con le aree interno risalendo le principali vallate fluviali: un impianto “a pettine” che consentirà, attraverso la mobilità dolce, il collegamento delle aree interne con la costa con evidenti ritorni non solo in termini di turismo, ma anche di qualità della vita.

La Regione Marche è capofila delle Regioni adriatiche interessate dalla Ciclovia turistica nazionale Adriatica. Alcuni dati sulla Ciclovia Adriatica: 1.127 km totali, 99 Comuni attraversati, 17 Province, 6 Regioni. Costo complessivo dell’opera 250 M€ di cui 16 già assegnati dal MIT. Le Marche sono attraversate per intero dall’infrastruttura (297 km totali). Ad oggi 166 km sono stati finanziati e realizzati/in corso di realizzazione e 131 km sono da finanziare. I finanziamenti regionali attivati negli ultimi 5 anni sono 14,3 M€. Il costo stimato per il completamento dell’Adriatica (parte regionale) ammonta a 53 Mln di euro. 

Guarda la conferenza stampa di presentazione: https://youtu.be/72SMRJQkWl

Scarica PDF delle slide

   

venerdì 17 luglio 2020  18:34 
lunedì 13 luglio 2020  13:04 

AUTORIZZAZIONE PER ESERCIZIO VENATORIO DA APPOSTAMENTO FISSO - STAGIONE VENATORIA 2020-2021 - RINNOVO AUTOMATICO CON:

VERSAMENTO ENTRO 31 LUGLIO - INVIO RICEVUTA ENTRO IL 05 AGOSTO

 

La Legge Regionale n. 25 del 02/07/2020 stabilisce che per la stagione venatoria 2020-2021 l'autorizzazione all'esercizio venatorio da appostamento fisso si ottiene con il semplice versamento del consueto importo di € 55,78 per ciascun capanno, sia esso centrale che satellite.

Durante l'attività di caccia sarà quindi sufficiente detenere l'autorizzazione dello scorso anno unitamente a copia della ricevuta di versamento relativa alla prossima stagione venatoria.

IL VERSAMENTO DEVE ESSERE EFFETTUATO ENTRO IL 31 LUGLIO E COPIA DELLA RICEVUTA DI VERSAMENTO (LEGGIBILE) DOVRÀ ESSERE TRASMESSA ALLA REGIONE (all'ufficio decentrato territorialmente competente della propria provincia di residenza), ENTRO IL 05 AGOSTO PROSSIMO

   

giovedì 9 luglio 2020  18:11 

Il presidente della regione Luca Ceriscioli ha firmato oggi il decreto n. 211, con cui si stabilisce che a far data dal 10 luglio 2020 è consentita l’apertura al pubblico delle saune in qualsiasi struttura, con caldo e secco e temperatura regolata in modo da essere sempre compresa tra gli 80° ed i 90°.  L’apertura delle saune è subordinata al rispetto delle misure già previste nel protocollo per le strutture termali e i centri benessere, alla previsione di un accesso alla sauna con una numerosità proporzionata alla superficie, assicurando sempre il distanziamento interpersonale di almeno un metro, al ricambio d’aria naturale prima di ogni turno evitando il ricircolo dell’aria, alla pulizia e disinfezione prima di ogni turno. Sempre a partire dal 10 luglio è consentita la messa a disposizione di giornali, riviste, dépliant illustrativi o altro materiale cartaceo per la lettura o consultazione pubblica da parte dei clienti all’interno degli &n ...

   

giovedì 9 luglio 2020  13:29 

Ecco il report delle domande presentate e dei pagamenti effettuati per la Piattaforma 210, aggiornato alle 12 di oggi, 9 luglio 2020.

Nelle tre piattaforme a disposizione per l'inserimento delle domande (SIGEF, SIFORM e SIAR) sono attualmente presenti 35.735 istanze, tra domande definitive e domande ancora in lavorazione da parte dei richiedenti.

La Regione alle 12 di oggi aveva provveduto al pagamento di 6.579 mandati, con accredito diretto sull'IBAN dei beneficiari.

Si è chiusa ieri alle ore 19 l'ultima misura della piattaforma SIGEF ed è quindi possibile tracciare i tempi impiegati dall'utenza per l'inserimento dell'istanza, che sono stati molto veloci, a testimonianza della semplicità del sistema informatico messo a disposizione. Gli uffici hanno rilevato che su un totale di 22.999 utenti che hanno presentato le domande in SIGEF, il 40% (9218) ha impiegato da 0 a 1 minuto per l'inserimento, il 20% (4669) ha impiegato 2 minuti, il 10% (2299) ha impiegato 3 minuti, il 6% (1349) ha impiegato 4 minuti, il 4% (938) ha impiegato 5 minuti, il 3% (624) ha impiegato 6 minuti, il 2% (442) ha impiegato 7 minuti. 327 persone hanno impiegato 8 minuti, 270 hanno impiegato 9 minuti e 207 10 minuti (con una percentuale attorno all'1%. Il 12% dell'utenza (2656 persone) ha avuto bisogno di oltre 10 minuti per compiere le operazioni necessarie. 

 

Scarica qui il report delle domande/tempi

SCARICA IL REPORT GENERALE AGGIORNATO ALLE 12 DEL 9 LUGLIO 2020  

   

mercoledì 8 luglio 2020  13:12 
martedì 7 luglio 2020  18:36