Infrastrutture e Trasporti

Contatti

SERVIZIO TUTELA, GESTIONE E ASSETTO DEL TERRITORIO
P.F. Trasporto Pubblico Locale, Logistica e Viabilità

 

Referente: Ing. Mauro Petraccini

Tel. 071.806.3872

email: mauro.petraccini@regione.marche.it

 

Referente: Arch. Michela Ferroni

Tel. 071.806.3453  -  0734.2323.43

email: michela.ferroni@regione.marche.it

 

Dirigente: dott.sa Letizia Casonato

Segreteria

Tel. 071.806.3828 - 3962

Fax. 071.806.3103

email: funzione.trasportolocale@regione.marche.it

pec: regione.marche.tpl@emarche.it

 

SEGNALAZIONI e RECLAMI

email: segnalazioni.tpl@regione.marche.it

Impianti di risalita

Gli impianti di trasporto a fune, nascono dall'esigenza di trasportare persone e/o cose fra una stazione di partenza e una di arrivo, caratterizzate da forti dislivelli topografici.
In tali situazioni si hanno molti vantaggi, fra i quali la brevità della percorrenza rispetto ai mezzi di trasporto convenzionali, che per arrivare dalla stazione di partenza a quella di arrivo dovrebbero cercare percorsi meno ripidi e accidentati. 
Gli impianti a fune si prestano ad un’ampia gamma di applicazioni, grazie ai ridotti tempi di costruzione, la semplicità di assemblaggio grazie agli elementi pre-montati, l’assenza di emissioni inquinanti e la grande affidabilità e sicurezza. Con una modalità di trasporto flessibile e adattabile alla topografia, gli impianti a fune non pongono nessun problema nel sorvolare ostacoli, anche molto grandi. Il loro impatto visivo estremamente limitato permette di fonderli quasi impercettibilmente nell‘ambiente circostante, sia esso montano o urbano.

Gli impianti di risalita montani - installazioni al servizio del turismo estivo ed invernale – si distinguono in:
a) funivie bifuni va e vieni;
b) cabinovie;
c) seggiovie ad ammorsamento automatico;
d) seggiovie ad attacchi fissi;
e) sciovie a fune alta;
f) sciovie a fune bassa;
g) tappeti mobili di risalita;
h)altri impianti di risalita riconosciuti e omologati dal competente ministero.

Gli impianti a cavo di risalita urbani
a) Scale mobili
b) Marciapiedi mobili
c) Ascensori pubblici
d) Percorsi meccanizzati

Impianti di risalita urbani
Al fine di  migliorare la mobilità e il trasporto pubblico locale in chiave sostenibile favorendo un servizio di trasporto integrato, la Regione Marche con il programma POR Marche 2007/2013 - che  prevedeva relativamente all’Asse prioritario 4 “Accessibilità ai servizi di trasporto” – ha finanziato  gli impianti di risalita urbani.
Con decreto n. 109/TPL_09 del 05/10/2009 è stato emanato apposito bando al fine di dare atto all’intervento suddetto.
Con decreto n. 85/TPL_09 del 07/06/2010 è stata approvata la graduatoria relativa agli interventi previsti nella lettera B) “Sistemi infrastrutturali per favorire la mobilità sostenibile”- sub.1 impianti di risalita meccanizzati.
Con successivi atti sono stati concessi contributi per complessivi  € 3.102.604,60 e comunque sino ad esaurimento degli aventi diritto. Gli interventi sono stati tutti realizzati e collaudati e rendicontati.

Impianti di Risalita a fune nelle Aree Montane (Impianti Sciistici)
Nella Regione Marche si stanno attuando programmi di finanziamento per l’ammodernamento degli impianti di risalita a fune nelle aree montane (impianti sciistici) il cui riferimento normativo è costituito dalla Legge Regionale n. 22 del 22 ottobre 2001 che ne disciplina la regolamentazione e ne favorisce la realizzazione, la riqualificazione, il potenziamento e l’ammodernamento.
I finanziamenti possono essere erogati agli esercenti o proprietari, pubblici e privati,  delle piste da sci, dei sistemi di innevamento programmato destinati al pubblico esercizio e degli impianti di risalita adibiti al trasporto pubblico.
Nel 2012 è stato pubblicato un bando destinato ai gestori pubblici, per euro €2.000.000,00; tra il 2012 ed il 2013 sono stati pubblicati altri due bandi, sempre a valere su fondi regionali, per complessivi euro 3.755.323,00 di cui  € 400.000,00 a favore dei privati ed € 3.355.323,00 a favore di beneficiari pubblici. Entrambi sono in fase di completamento.
Ulteriori fondi per tali programmi sono stati individuati nel Programma attuativo regionale (PAR) del Fondo per le aree sottoutilizzate (FAS) 2007-2013. Difatti in tale programma compare la scheda 4.1.2.1. che destina € 4.529.900,00 per l’ammodernamento degli impianti sciistici. Tale intervento è pressoché concluso e tutti i fondi sono stati erogati.
Nel 2014, a valere sui fondi regionali, è stato assegnato un “contributo straordinario alla Provincia di Pesaro per interventi di potenziamento del comprensorio sciistico servito dalla cabinovia OM06” di € 1.250.000,00 e l’intervento è in corso di attuazione.
Sempre nel 2014, con DDPF 391 del 30 dicembre, è stato concesso un contributo straordinario al comune di Ussita per la revisione della seggiovia “Vallone di Selvapiana”
In data 30/11/2015 è stato inoltre confermato il contributo di euro 600.000,00 (a valere su residui perenti impegnati nel 2009) a favore del comune di Sarnano e concessa una proroga per l’esecuzione dei lavori fino al 31/12/2016.

Nel mese di dicembre 2015 sono stati completamente impegnati euro 700.000 di fondi regionali, a favore di gestori pubblici di impianti individuati attraverso apposito bando, prioritariamente per dar corso alle operazione di revisione degli impianti. A fronte di 44 istanze pervenute, la somma disponibile ha permesso di finanziare completamente 10 interventi ed 1 parzialmente. Ulteriori risorse sono state richieste e previste nel bilancio 2016 per scorrere la relativa graduatoria e finanziare altri interventi.

Sempre nel mese di dicembre è stata firmata la Convenzione con la regione Abruzzo per l'assegnazione del contributo straordinario di euro 200.000,00, quale compartecipazione della Regione Marche alle spese per la revisione generale della Seggiovia “Tre Caciare” situata nella stazione sciistica di Monte Piselli ed è stato assunto il relativo impegno di spesa.
LEGGE REGIONALE N. 22 del  22/10/2001

 la Regione concede finanziamenti per i seguenti interventi:

a) costruzione e rifacimento di impianti di risalita;
b) manutenzione ordinaria, straordinaria e revisioni tecniche degli impianti di risalita esistenti;
c) potenziamento e ammodernamento degli impianti di risalita esistenti compresa la realizzazione di opere
accessorie;
d) ripristino ambientale finalizzato alla mitigazione dell'impatto degli impianti sull'ambiente;
e) realizzazione e completamento di sistemi per la produzione programmata della neve sulle piste in
gestione;
f) acquisto di mezzi battipista e di altre apparecchiature a servizio delle piste da sci;
g) realizzazione di piste da sci, ampliamento e miglioramento dei tracciati di quelle esistenti;
h) acquisto e installazione di reti antivento;
i) acquisto e installazione di sistemi di emissione e controllo dei titoli di transito tecnologicamente avanzati.

Mappatura degli impianti esistenti sia urbani che montani Elenco e Link degli impianti montani Comprensori Sciistici della Regione Marche


Provincia di MACERATA 


 

Provincia di PESARO URBINO



Provincia di ASCOLI PICENO

 

Elenco impianti urbani

Provincia di ANCONA

  • Comune di Ancona: Colle Guasco ascensore Palazzo degli Anziani
  • Comune di Jesi:  Impianto risalita da via Castelfidardo - Piazza della Repubblica
  • Comune di Castelfidardo: Scala mobile di collegamento tra piazza Michelangelo e p.le Don Minzoni

 

Provincia di MACERATA


  • Comune di Recanati: Impianto di risalita via Belvedere Porta Cerasa / impianto di risalita centro storico nodo di scambio Porta S. Filippo / Impianto di risalita di accesso a viale C. Battisti.
  • Comune di Camerino: Ascensore tra piazza Cavour e nodi di scambio
  • Comune di Sarnano: Stazione autobus – percorso meccanizzato
  • Comune di Urbisaglia : Ascensore pubblico di accesso al centro storico 

 

Provincia di ASCOLI PICENO

  • Comune di Monteprandone: Impianto risalita meccanizzato centro storico

 

 Provincia di FERMO

  • Comune di Fermo: Impianto di risalita ascensore  tra viale Ciccolungo e via XX Settembre.
  • Comune di Sant’Elpidio a Mare:Impianto di risalita centro storico
  • Comune di Montegranaro: ascensore viale   Gramsci

 

Provincia di PESARO URBINO

  • Comune di Urbino: Impianto di risalita di collegamento nodo di scambio parcheggio S.Lucia e Piazzale Gramsci

N.B.: per utilizzare appieno le funzionalità dei files PDF compilabili, si suggerisce di scaricarli sul computer locale (tasto destro sul link – salva … con nome) poi aprirli con il lettore Adobe Acrobat Reader

ultimo aggiornamento 20/10/2016 08:20