La spina dorsale dell’economia marchigiana è formata da  45.000 imprese artigiane  che  consentono alla Regione Marche di essere considerata tra le regioni con il più alto tasso di imprenditoria artigiana d’Italia, e si è voluto elaborare idee finalizzate all’evoluzione dell’artigianato verso il futuro contaminando la tradizione, il saper fare con le nuove tecnologie.

Le molteplici attività riferibili al mondo dell’artigianato necessitano di un raccordo a livello regionale ai fini della loro iscrizione all’albo delle imprese artigiane.

A tal fine la commissione regionale per l’artigianato, prevista dall’art.29 della  L.R. 20 /2003  “Testo unico delle norme in materia industriale, artigiana e dei servizi alla produzione” esprime pareri in merito:

  • agli elenchi di cui all'articolo 33, comma 2;  (elenchi artigianato artistico tipico e tradizionale)
  • all’attribuzione della qualifica di cui all'articolo 35   (maestro artigiano)
  • al riconoscimento delle qualifiche di cui all'articolo 36 ( bottega scuola)

 

su richiesta della struttura organizzativa regionale competente:

  • alle iscrizioni, modificazioni e cancellazioni di cui all'articolo 28, in particolare quelle relative alla sezione di cui al comma 1, lettera b), del medesimo articolo; (sezione speciale  dell’albo delle imprese artigiane a cui si iscrivono le imprese dell’artigianato artistico)
  • ai riconoscimenti di cui all'articolo 32, comma 1  (modalità per il riconoscimento dei requisiti di appartenenza al settore dell’artigianato artistico, tipico e tradizionale )
  • all’'accertamento dell'esperienza lavorativa di cui all'articolo 3 della legge regionale 20 novembre 2007, n. 17 (Disciplina dell'attività di acconciatore e di estetista).

 

Inoltre provvede ad esprimersi in merito a:

alle procedure per l'armonizzazione dell'Albo con il registro delle imprese;

  • all’’'elaborazione dei programmi regionali per la formazione, l'addestramento e l'aggiornamento professionale e ai criteri per il riconoscimento dei requisiti professionali.

 

La CRA è composta da: quattro esperti in materia di artigianato, designati congiuntamente dalle organizzazioni artigiane più rappresentative a livello nazionale, facenti parte del CNEL e operanti nella Regione, in ragione di un rappresentante per ciascuna di esse; un esperto nelle specializzazioni artigianali di cui al Capo III, designato congiuntamente dalle organizzazioni  artigiane regionali.

La CRA è costituita con decreto del Presidente della Giunta regionale, che ne convoca la prima riunione.
La Commissione regionale artigianato dura in carica 5 anni

La CRA è stata nominata con Decreto del Presidente della Giunta Regionale n.71/pre del 15.03.2019.

 

Il presidente eletto:
 Orazi Antonella nominata congiuntamente dalle associazioni di categoria CNA Confartigianto CLAAI

 

Il vice Presidente eletto:
Sargentoni Stefano     rap.  CNA

 

I componenti:

Capponi Paolo                rap.  Confartigianato

Iacucci Massimo             rap. Casartigiani

Tonucci Stefano              rap. CLAAI

Marco Moscatelli  -  Tel. 071 8063745 -  marco.moscatelli@regione.marche.it

Simonetta Biagioli Tel. 071 8063706 - simonetta.biagioli@regione.marche.it

PEC - regione.marche.attivitaproduttive@emarche.it

 

SERVIZIO ATTIVITA’ PRODUTTIVE LAVORO ISTRUZIONE
Posizione Organizzativa Artigianato

Regione Marche Palazzo Leopardi
Via Tiziano, 44 60125 Ancona

Tel. 0718063745

Mail:marco.moscatelli@regione.marche.it

PEC: regione.marche.attivitaproduttive@emarche.it

Il tondo in maiolica policroma raffigurante Medusa è una delle opere più importanti della collezione Mazza conservate...

Pubblicato da 1M - Marche Eccellenza Artigiana su Martedì 9 febbraio 2021