Categorie

Tag

News

mercoledì 1 giugno 2016  09:44 

Bando "Sostegno allo start up, sviluppo e continuità di impresa nelle aree di crisi" € 11.142.857,00

ObiettivoTematico3_competitività.jpg Con DDPF n. 59/ACF del 31/05/2016 (scarica il decreto in formato PDF o in formato RTF dal portale norme marche) è stato approvato il bando di accesso ai contributi in conto capitale, sotto forma di contributo a fondo perduto, alle micro, piccole e medie imprese, per lo start up, lo sviluppo e la continuità di impresa nelle aree di crisi produttiva e occupazionale della Regione Marche, in attuazione dell’azione 7.1, OS 7, Asse 3 del POR MARCHE FESR 2014/2020.


CLICCA PER AVERE PRECISAZIONI E COMUNICAZIONI IMPORTANTI
PER LA PARTECIPAZIONE AL BANDO


Il Bando prevede la concessione di agevolazioni alle micro e piccole imprese per progetti di start up, alle micro, piccole e medie imprese per progetti di avvio di iniziative imprenditoriali, di sviluppo produttivo (ampliamento, diversificazione, riattivazione) di imprese esistenti, di rilocalizzazione totale o parziale della produzione del Made in Italy, anche integrati con progetti di innovazione dell’organizzazione aziendale, e per progetti di trasferimento di impresa per favorirne la continuità.
Verranno finanziati programmi di investimento afferenti attività manifatturiere e di servizi alla produzione, nonché delle industrie culturali e creative, mentre per i progetti di rilocalizzazione (reshoring) le attività finanziate riguarderanno le produzioni del ”Made in Italy”.

I progetti dovranno essere fortemente connessi ad un programma occupazionale finalizzato in taluni casi al mantenimento dei livelli occupazionali, in altri all’incremento degli addetti in azienda.

Consulta un estratto del bando per conoscere le aree geografiche ed i codici ATECO ammissibili.


logoPORFESR.png



CONTATTI

 

 

per ulteriori approfondimenti
Regione Marche - sito istituzionale: Elenco bandi in scadenza
MarchEuropa - POR FESR: scheda sintetica dell'intervento
MarchEuropa - POR FESR: News bando aree in crisi