Logo Servizio Civile Servizio Civile

Volontari

sez volontari

Il servizio civile volontario garantisce ai giovani una forte valenza educativa e formativa, una importante e spesso unica occasione di crescita personale, una opportunità di educazione alla cittadinanza attiva, contribuendo allo sviluppo sociale, culturale ed economico del nostro Paese.
Chi sceglie di impegnarsi per dodici mesi nel Servizio civile volontario, sceglie di aggiungere un'esperienza qualificante al proprio bagaglio di conoscenze, spendibile nel corso della vita lavorativa, quando non diventa addirittura opportunità di lavoro, nel contempo assicura una sia pur minima autonomia economica.

 

Al servizio civile si accede mediante domanda a seguito di un bando.


Chi può presentare domanda di partecipazione al Servizio Civile Nazionale?


Possono presentare domanda i giovani senza distinzione di sesso che, alla data di presentazione della domanda, abbiano compiuto i 18 e non superato i 28 anni di età (28 anni e 364 giorni) e siano in possesso dei seguenti requisiti:

  • cittadini dell’Unione europea;
  • cittadini non comunitari regolarmente soggiornanti;
  • non aver riportato condanna anche non definitiva alla pena della reclusione superiore ad un anno per delitto non colposo ovvero ad una pena della reclusione anche di entità inferiore per un delitto contro la persona o concernente detenzione, uso, porto, trasporto, importazione o esportazione illecita di armi o materie esplodenti, ovvero per delitti riguardanti l’appartenenza o il favoreggiamento a gruppi eversivi, terroristici o di criminalità organizzata;
  • potranno essere richiesti, da parte degli Enti, ulteriori specifici requisiti connessi all'attuazione dei singoli progetti.

Chi può presentare domanda di partecipazione al Servizio Civile Regionale?


Possono presentare domanda i cittadini, senza distinzione di sesso, che alla data di presentazione della domanda abbiano compiuto abbiano compiuto i 18 e non superato i 28 anni di età (28 anni e 364 giorni).
Sono ammessi a svolgere il servizio civile regionale i cittadini italiani che hanno domicilio o dimora nel territorio marchigiano, nonché i cittadini di altri Paesi e gli apolidi che siano residenti in un comune compreso nel territorio regionale, a condizione che non abbiano riportato condanne penali.
Non possono presentare domanda coloro:

  • che abbiano in corso con l’ente rapporti di lavoro o di collaborazione retribuita; 
  • che abbiano già prestato servizio civile nazionale o regionale;
  • che appartengono ai corpi militari o alle forze di polizia.

I requisiti di partecipazione devono essere posseduti alla data di presentazione delle domande e mantenuti sino al termine del servizio, ad eccezione dei limiti di età.


Chi può presentare domanda di partecipazione al Servizio Civile Regionale su Garanzia Giovani?


Possono partecipare alla selezione i giovani, senza distinzione di sesso che, alla data di presentazione della domanda, abbiano compiuto il diciottesimo e non superato il ventottesimo anno di età, in possesso dei seguenti requisiti:

  • essere regolarmente residenti in Italia;
  • essere giovani NEET (Not in Education, Employment or Training) non occupati o inoccupati, non inseriti in un percorso di istruzione o formazione, non iscritti ad un regolare corso di studi o di formazione che hanno aderito a Garanzia Giovani (Fase 0 – D.G.R. 754/2014) e sottoscritto il ‘Patto di Attivazione – Servizio Civile1’ con uno soggetti attuatori GG;
  • non aver riportato condanna, anche non definitiva, alla pena della reclusione superiore ad un anno per delitto non colposo, ovvero ad una pena della reclusione anche di entità inferiore per un delitto contro la persona o concernente detenzione, uso, porto, trasporto, importazione o esportazione illecita di armi o materie esplodenti, ovvero per delitti riguardanti l’appartenenza o il favoreggiamento a gruppi eversivi, terroristici, o di criminalità organizzata.

I requisiti di partecipazione devono essere posseduti alla data di scadenza del termine di presentazione delle domande e, ad eccezione del limite di età, mantenuti sino al termine del servizio.
Non possono presentare domanda coloro:

  • che hanno già prestato servizio civile regionale (L.R. 15/2005);
  • che hanno già usufruito delle misure legate a Garanzia Giovani. (Il Servizio Civile Regionale - Garanzia Giovani è compatibile solo con la Misura 1 e la Misura 9 della D.G.R. 754/2014.)

Non è possibile presentare domanda presso un ente in cui si è già prestato servizio civile nazionale o si siano avuti nell’anno precedente rapporti di lavoro o di collaborazione retribuita.


Servizio Civile Nazionale


Bandi 2016 per la selezione di 35.203 volontari da impiegare in progetti di servizio civile nazionale.
SCADUTO

La domanda di partecipazione, indirizzata direttamente all'ente che realizza il progetto prescelto (allegato 1 dei bandi) deve pervenire allo stesso entro e non oltre l' 8 luglio 2016, ore 14:00.

Scarica i bandi:
>> Bando Marche
>> Bando Nazionale
trovi le istruzioni per la ricerca dei progetti ed i modelli di domanda (allegati 2 e 3) a questo link: www.serviziocivile.gov.it/menusx/bandi/selezione-volontari/bandoord2016/
>> Scegli il tuo progetto
>> FAQ

 

Bando per la selezione di 91 volontari da impiegare in progetti di servizio civile nazionale nella Regione Marche.
SCADUTO

La domanda di partecipazione, indirizzata direttamente all'ente che realizza il progetto prescelto, deve pervenire allo stesso entro e non oltre le ore 14.00 del 20 aprile 2016

>> scarica il bando
>> scarica gli allegati 2 e 3

 


Servizio Civile Regionale su Garanzia Giovani


Bando straordinario per la selezione dei volontari da avviare al servizio - anno 2016
SCADUTO

Il secondo bando straordinario (Misura 6 del programma europeo Garanzia Giovani) per la ricerca dei volonatri da avviare nei progetti di servizio civile Regionale è scaduto alle ore 14:00 del 14 dicembre 2015.

 Bando selezione volontari - seconda annualità

 Consulta l'elenco (Allegato A) dei volontari risultati idonei selezionati, ammessi a finanziamento della Misura 6 – Servizio Civile del Programma Garanzia Giovani, da avviare nei progetti di Servizio Civile Regionale - Partenza 1 marzo 2016


Servizio Civile Regionale Garanzia Giovani


L’assegno di servizio civile è accreditato su conto corrente o su altro prodotto bancario o postale purché munito di codice IBAN che consenta di effettuare o ricevere bonifici, intestato o cointestato al volontario.

I pagamenti sono effettuati a partire dalla conclusione del terzo mese di servizio: per il riconoscimento del rimborso il servizio non deve essere interrotto prima del completamento del terzo mese.

Il mese di pagamento è sempre quello successivo a quello concluso: 

  • nel primo trimestre il pagamento avverrà pertanto non prima del 4^ mese (partenze 1 marzo 2016, entro il 30 giugno 2016 e per partenze 1 aprile, entro il 31 luglio 2016);
  • dal quarto mese di servizio i pagamenti saranno regolari, ogni mese.

 


Servizio Civile Nazionale


Le disposizioni, le procedure e le informazioni relative al pagamento dell’assegno di servizio civile ed a tutto ciò che concerne l'anno di servizio civile nazionale si possono trovare a questi link:

Area riservata ai volontari

Rapporti Enti & Volontari

Pagamenti

Elezioni

Rappresentanza

FAQ

 

Per orientarsi al meglio nel mondo del servizio civile, le risposte alle domande più frequenti dei volontari:

>> in Servizio Civile NAZIONALE

>> in Servizio Civile REGIONALE - in costruzione

La formazione dei giovani che hanno scelto di partecipare a progetti di Servizio civile, è attuata dagli Enti presso i quali si svolge il servizio stesso. 
La formazione viene suddivisa in due fasi. La prima (1. formazione generale) consiste in una presentazione del Servizio civile e dei principi che ne sono alla base, principi che devono accompagnare il ragazzo durante l'intero servizio. La seconda fase (2. formazione specifica) entra nello specifico degli argomenti trattati dal progetto definendo e fornendo informazioni, metodi e supporti per lo svolgimento delle attività del servizio.
 
1. La formazione generale non può essere inferiore alle 30 ore complessive.
Il docente o formatore che si occuperà della formazione generale dei volontari è un docente accreditato secondo la vigenta normativa.
La traccia dei contenuti formativi è riportata nel progetto.
La normativa Nazionale e Regionale detta le linee guida indicando i contenuti, le metodologie didattiche, il monitoraggio ed i requisiti del formatore.
La formazione generale dei volontari è un elemento strategico perché il servizio civile consolidi la propria identità ed è strumento necessario per :
- fornire ai giovani gli strumenti per vivere correttamente l’esperienza del servizio civile;
- sviluppare all’interno degli Enti la cultura del servizio civile;
- assicurare il carattere unitario, nazionale del servizio civile. 

2. La formazione specifica non può essere inferiore alle 50 ore complessive e deve essere formulata per le attività del progetto di servizio civile. 
Viene formulata dall’ente e riportata nel progetto per consentire al volontario di apprendere le nozioni principali del servizio che si appresta a svolgere.
 
Crediti formativi
La Regione Marche ha promosso presso Università ed Enti accreditati di servizio civile, la stipula di apposite convenzioni al fine di consentire ai giovani di ottenere il riconoscimento di crediti formativi universitari da spendere nel corso degli studi.
 
- Università di Camerino
- Università di Macerata
- Università di Ancona
- Università di Urbino

E' inoltre previsto dal "Prontuario progetti" la possibilità per gli Enti di servizio civile di stipulare appositi accordi con le Università per il riconoscimento del servizio civile come tirocinio utile in alcuni corsi di laurea. Eventuale accordi stipulati con le Università, vengono riportati nel progetto.