News ed eventi

giovedì 4 luglio 2019  02:41 
Sintesi Profilo di Salute Regione Marche anno 2019:

Demografia:
La popolazione residente mostra una tendenza di generale calo delle nascite, un allargamento della forbice Mortalità-Natalità che evidenzia un progressivo invecchiamento della popolazione. Indicatori di ricambio strutturale giovani-anziani evidenziano una struttura della popolazione sempre più anziana e un limitato ricambio generazionale.
Stili di Vita: maggiore attenzione verso il consumo di alcol, nello specifico consumo di alcol a maggior rischio e consumo di alcol Binge Drinking (una media di +1,5 punti percentuali sul dato medio italiano).  Nei bambini Aumentare l’attenzione verso un eccesso di Sovrappeso (+0,3%) e Obesità (+0,6%) rilevato dalla valutazione comparativa con il dato medio italiano.  
Prevenzione: Le coperture Vaccinali nel 2018 attestano un costante e progressivo miglioramento della situazione regionale, con dati di copertura ancora sotto la soglia del 95% ma significativamente migliori rispetto a quelli degli anni precedenti. Le attività di Screening Oncologici rilevano un’ottima estensione degli inviti (dati comparativi MES) (percentuale estensione inviti rispetto alla fascia target), inversamente risulta ancora carente l’adesione agli screening oncologici (mediamente un delta di -13 punti percentuali sull’indicatore mediano MES). Maggiore attenzione verso la problematica degli infortuni sul lavoro, sebbene si sia registrata negli ultimi anni una lieve e costante riduzione, i principali indicatori standardizzati in base agli addetti risultano ancora superiori al dato medio nazionale.
Area Territoriale: nell’analisi degli indicatori comparativi alcuni aspetti da monitorare; una percentuale minore di anziani Trattati in Cure Domiciliari (un delta di -1,3 punti percentuali sul dato mediano MES), una minore presa in carico in ADI nella comparazione nazionale e una disomogeneità territoriale nei posti letto per strutture residenziali. 
Area Ospedaliera: in miglioramento sul 2016 della percentuale di interventi chirurgici entro 2 giorni dalla frattura Collo del Femore (+1,5 punti percentuali sul 2016), l’indicatore STD medio della Regione Marche -1,3 punti percentuali dal 60% (DM70) il mediano +2,8 punti percentuali. La proporzione di parti cesarei primari nella Regione Marche continua progressivamente a scendere, una riduzione di -1,3 punti percentuali sul 2016, con valori medi e mediani sotto il 25% (DM70). Mortalità: le Malattie del Sistema Circolatorio rappresentano nella popolazione residente la principale causa di morte (37,4% dei decessi) e di ricovero (14,8%), L’andamento della mortalità risulta essere in costante calo strutturale, soprattutto nel sesso maschile. I Tumori, nel loro complesso, rappresentano la seconda causa di morte e di ricovero (provocano il 27,3% del totale dei decessi e il 10,5% di tutti i ricoveri). La mortalità per Tumore è in costante decremento, anche se il delta di riduzione è inferiore rispetto alla mortalità per Malattie del Sistema Circolatorio. Tempi di Attesa: miglioramento dei TdA per chirurgia Oncologia a 30gg una riduzione di oltre il 15% sul 2016. Maggiore attenzione sui TdA Interventi Chirurgici Tumore della Prostata con una media di interventi a 39,8gg (sopra deadline di 30gg max), in miglioramento sul 2015 e 2016 di 11 punti percentuali.

Dirigente Servizio Salute Regione Marche

Dott.ssa Lucia Di Furia

Scarica il Profilo di Salute 2019

alessandro.pierluca alessandro.pierluca@regione.marche.it alessandro.pierluca