Text/HTML

Call us now
+123 456 7890
29/11/2019

SALUTE, LE MARCHE ALLA CONFERENZA EUROPEA DEL PROGETTO ADVANTAGE: UN'AZIONE COMUNE PER AFFRONTARE INSIEME LA FRAGILITÀ

Un approccio comune e soluzioni per affrontare la fragilità degli anziani sono i temi centrali di cui si è parlato ieri alla conferenza finale organizzata a Bruxelles dell'Azione Comune (JA) ADVANTAGE composta da oltre 34 organizzazioni, governi e istituzioni (principalmente accademiche), provenienti da 22 Stati membri fra le quali la Regione Marche che ha svolto un ruolo strategico coordinando tutte le attività di diffusione e valorizzazione dei risultati. e l’INRCA. L’iniziativa ADVANTAGE, giunta al terzo anno di attività, è nata con l'obiettivo di costruire un'intesa comune sulla fragilità da applicare negli stati membri per una proposta comune in favore delle persone anziane che vivono o sono a rischio di fragilità, per promuovere un'età avanzata senza disabilità in Europa, migliorando l'invecchiamento sano e attivo. Molte le attività realizzate nell’ambito di ADVANTAGE e molti i risultati raggiunti dai partner. Dai dati emersi dalla conferenza risulta che la fragilità è molto comune, colpisce quasi una persona su cinque di età superiore ai 65 anni, pertanto la sua prevenzione dovrebbe essere una priorità dell'UE in materia di sanità pubblica con un approccio politico di "salute” in tutte le politiche. Secondo gli esperti dell’iniziativa ADVANTAGE, in un contesto sociale che vede il progressivo aumento dell’età media della popolazione: è possibile ridurre l'impatto della fragilità attraverso l'esercizio fisico, una corretta alimentazione,un'attenta gestione delle malattie croniche, evitando farmaci inappropriati e promuovendo il recupero e l'indipendenza dopo la malattia; risulta strategico ed efficace l’integrazione dell'assistenza sanitaria e sociale con professionisti adeguatamente formati in un’ottica di prevenzione, così come la pianificazione e lo sviluppo di servizi, politiche e ricerca, quest’ultima non solo per comprendere meglio la natura della fragilità, ma anche per migliorarne la gestione. La sfida, pertanto, per le comunità locali è quella di tradurre le conoscenze ed i risultati raggiunti tramite ADVANTAGE in azioni concrete perché la fragilità può essere prevenuta e non è una fase inevitabile dell'invecchiamento. Nell’ambito di tale azione saranno promosse tra le altre iniziative, campagne di sensibilizzazione sul tema della fragilità “Face-up-to-frailty” realizzate nei singoli stati membri coinvolgendo responsabili politici e decisionali locali, gli operatori sanitari e dell'assistenza sociale e i cittadini e un rapporto finale per non professionisti che riassume i risultati di ADVANTAGE e fornisce raccomandazioni specifiche. Infine, un percorso “roadmap” dove sarà illustrata una serie di passi e attività, su misura per ogni stato membro, che saranno attuati al fine di sviluppare e attuare una politica nazionale per prevenire e gestire la fragilità. In tal senso, il Piano Socio Sanitario della Regione Marche 2019-2021, che pone come obiettivo strategico proprio fragilità e cronicità dal neonato all’anziano, è in linea con le indicazioni suggerite nell’ambito dell’iniziativa:1) effettuare uno screening; 2) diagnosticare lo stato di fragilità; 3) lavorare insieme per coordinare le cure sulla base di una valutazione geriatrica completa e di un piano di cure personalizzate per rispondere ai bisogni medici, fisici, cognitivi e sociali.

umraniye escort