ConsultazioneBeniCulturali

Ricerca nel catalogo


COSA VUOI CERCARE?
chiudi COSA
Utilizzando questo elemento di ricerca si possono raggiungere i beni in base al tipo di oggetto ricercato. Il valore inserito in questo campo viene ricercato nella tipologia dell'oggetto, nella sua denominazione, nella qualificazione, come pure tra tutte le informazioni che lo descrivono.
Per effettuare una ricerca secondo la tipologia di scheda di catalogo del bene di interesse è necessario selezionare la tipologia dall'apposito menu a tendina.
DOVE?
chiudi DOVE
Attraverso questo criterio si possono consultare le informazioni sui beni culturali per luoghi, scegliendo la provincia o il comune di interesse.
Il risultato presenta tutti gli oggetti attualmente collocati in quel determinato luogo.
Per effettuare una ricerca per comune è sufficiente inserire il nome del comune (es. Pesaro); per effettuare invece una ricerca sulla intera provincia è necessario inserire la sigla automobilistica della provincia di interesse: AN per Ancona; PU per Pesaro-Urbino; MC per Macerata; AP per Ascoli Piceno e FM per Fermo.
CHI?
chiudi CHI
CHI - Autore
Utilizzando questo elemento di ricerca si possono raggiungere quei beni riconducibili a persone o enti, che hanno realizzato o contribuito alla realizzazione delle opere. Per esempio, per ricercare le opere di Lorenzo Lotto, si deve digitare nel campo parte del nome o il nome completo nella forma Lorenzo + Lotto per ottenere come risultato tutti gli oggetti digitali che riportano quel valore come autore, curatore, creatore, stampatore, ecc.

CHI - Soggetto
Se invece si vogliono ricercare i beni dedicati ad una particolare figura religiosa o della storia italiana, si può inserire il nome o parte di esso, nella forma sopra descritta, in questa categoria.
Suggerimento: per ricercare dedicazioni di santi il cui nome è preceduto da un apostrofo, ad esempio Sant'Anna - che all'interno della banca dati potrebbe avere connotazioni differenti a seconda del campo in cui il termine è registrato (S. Anna o Sant'Anna) – è opportuno impostare la condizione nel modo: Anna + sant'Anna.
QUANDO?
chiudi QUANDO
Con l'utilizzo di questo criterio, si possono ricercare i beni in relazione all'epoca della loro realizzazione.
Suggerimento: per ricercare i beni del 1800 - che all'interno della banca dati potrebbero avere connotazioni differenti a seconda del campo in cui il termine è registrato (1800 o sec. XIX) – è opportuno impostare la condizione nel modo: 1800 + XIX.
Suggerimento: per ricercare beni con datazione antecedente alla nascita di Cristo è opportuno impostare la condizione nel modo: IV + a.C..




Suggerimenti per la ricerca

Questo strumento di ricerca permette di selezionare gli oggetti presenti nel catalogo utilizzando fino a sei differenti criteri di filtro: Quale tipologia di bene si vuole cercare, l'Argomento specifico, Dove sono ubicati i beni di interesse, Chi ne è l'autore, Chi è il soggetto rappresentato e Quando è stato realizzato il bene.
Può essere specificato un singolo criterio o una qualsiasi loro combinazione. Il motore di ricerca utilizzato si comporta come Google, nel senso che restituisce in ordine decrescente tutti i beni che hanno attinenza con i criteri impostati entro una tolleranza stabilita.
Alcuni suggerimenti utili:

  • In ogni criterio di ricerca si possono inserire contemporanemante più termini. Il sistema restituisce in questo caso tutti i beni che hanno attinenza con uno qualsiasi dei termini indicati. Se però si desidera ricercare SOLAMENTE gli oggetti che hanno attienza con TUTTI i termini inseiriti, è sufficiente anteporre un + a ciascun termine. Ad esempio, se si ricerca nel criterio COSA Nicola Tolentino vengono restituiti circa 730 beni (tutti quelli che hanno a che fare con Nicola OPPURE con Tolentino); impostando invece Nicola + Tolentino vengono restituiti solamente 160 beni (tutto quelli che hanno attinenza sia con Nicola che con Tolentino).
  • Se si ricercano beni (con uno qualsiasi dei sei criteri) preceduti da un apostrofo, è necessario far precedere al termine l'apostrofo stesso. Così, ad esempio, se si è interessati ai beni di Sant'Ippolito, va scritto per esteso nel criterio Dove Sant'Ippolito e non solamente Ippolito.
  • Sono disponibili (cliccando sulle parole COSA, DOVE, CHI, QUANDO della maschera di ricerca) help on line per ogni specifico criterio: è consigliabile una loro consultazione per sfruttare al meglio le potenzialità del sistema.

Il risultato delle ricerche viene visualizzato con un'anteprima delle immagini con i dati identificativi del bene. In alto viene indicato il totale degli oggetti trovati con relativa paginazione.
Sulla sinistra dello schermo i risultati della ricerca sono visualizzati raggruppati per provincia e per tipologia del bene.
I raggruppamenti sono cliccabili, come strumento di navigazione all'interno della ricerca effettuata.
In fondo alla pagina, infine, è presente il bottone per tornare a questa pagina di ricerca.

ATTENZIONE: Nel caso in cui la ricerca sia troppo estesa vengono visualizzati i primi 5.000 oggetti: un messaggio consiglia di rifare la ricerca raffinandone i criteri.



ConsultazioneBeniCulturali

Ricerca nel catalogo


COSA VUOI CERCARE?
chiudi COSA
Utilizzando questo elemento di ricerca si possono raggiungere i beni in base al tipo di oggetto ricercato. Il valore inserito in questo campo viene ricercato nella tipologia dell'oggetto, nella sua denominazione, nella qualificazione, come pure tra tutte le informazioni che lo descrivono.
Per effettuare una ricerca secondo la tipologia di scheda di catalogo del bene di interesse è necessario selezionare la tipologia dall'apposito menu a tendina.
DOVE?
chiudi DOVE
Attraverso questo criterio si possono consultare le informazioni sui beni culturali per luoghi, scegliendo la provincia o il comune di interesse.
Il risultato presenta tutti gli oggetti attualmente collocati in quel determinato luogo.
Per effettuare una ricerca per comune è sufficiente inserire il nome del comune (es. Pesaro); per effettuare invece una ricerca sulla intera provincia è necessario inserire la sigla automobilistica della provincia di interesse: AN per Ancona; PU per Pesaro-Urbino; MC per Macerata; AP per Ascoli Piceno e FM per Fermo.
CHI?
chiudi CHI
CHI - Autore
Utilizzando questo elemento di ricerca si possono raggiungere quei beni riconducibili a persone o enti, che hanno realizzato o contribuito alla realizzazione delle opere. Per esempio, per ricercare le opere di Lorenzo Lotto, si deve digitare nel campo parte del nome o il nome completo nella forma Lorenzo + Lotto per ottenere come risultato tutti gli oggetti digitali che riportano quel valore come autore, curatore, creatore, stampatore, ecc.

CHI - Soggetto
Se invece si vogliono ricercare i beni dedicati ad una particolare figura religiosa o della storia italiana, si può inserire il nome o parte di esso, nella forma sopra descritta, in questa categoria.
Suggerimento: per ricercare dedicazioni di santi il cui nome è preceduto da un apostrofo, ad esempio Sant'Anna - che all'interno della banca dati potrebbe avere connotazioni differenti a seconda del campo in cui il termine è registrato (S. Anna o Sant'Anna) – è opportuno impostare la condizione nel modo: Anna + sant'Anna.
QUANDO?
chiudi QUANDO
Con l'utilizzo di questo criterio, si possono ricercare i beni in relazione all'epoca della loro realizzazione.
Suggerimento: per ricercare i beni del 1800 - che all'interno della banca dati potrebbero avere connotazioni differenti a seconda del campo in cui il termine è registrato (1800 o sec. XIX) – è opportuno impostare la condizione nel modo: 1800 + XIX.
Suggerimento: per ricercare beni con datazione antecedente alla nascita di Cristo è opportuno impostare la condizione nel modo: IV + a.C..




Suggerimenti per la ricerca

Questo strumento di ricerca permette di selezionare gli oggetti presenti nel catalogo utilizzando fino a sei differenti criteri di filtro: Quale tipologia di bene si vuole cercare, l'Argomento specifico, Dove sono ubicati i beni di interesse, Chi ne è l'autore, Chi è il soggetto rappresentato e Quando è stato realizzato il bene.
Può essere specificato un singolo criterio o una qualsiasi loro combinazione. Il motore di ricerca utilizzato si comporta come Google, nel senso che restituisce in ordine decrescente tutti i beni che hanno attinenza con i criteri impostati entro una tolleranza stabilita.
Alcuni suggerimenti utili:

  • In ogni criterio di ricerca si possono inserire contemporanemante più termini. Il sistema restituisce in questo caso tutti i beni che hanno attinenza con uno qualsiasi dei termini indicati. Se però si desidera ricercare SOLAMENTE gli oggetti che hanno attienza con TUTTI i termini inseiriti, è sufficiente anteporre un + a ciascun termine. Ad esempio, se si ricerca nel criterio COSA Nicola Tolentino vengono restituiti circa 730 beni (tutti quelli che hanno a che fare con Nicola OPPURE con Tolentino); impostando invece Nicola + Tolentino vengono restituiti solamente 160 beni (tutto quelli che hanno attinenza sia con Nicola che con Tolentino).
  • Se si ricercano beni (con uno qualsiasi dei sei criteri) preceduti da un apostrofo, è necessario far precedere al termine l'apostrofo stesso. Così, ad esempio, se si è interessati ai beni di Sant'Ippolito, va scritto per esteso nel criterio Dove Sant'Ippolito e non solamente Ippolito.
  • Sono disponibili (cliccando sulle parole COSA, DOVE, CHI, QUANDO della maschera di ricerca) help on line per ogni specifico criterio: è consigliabile una loro consultazione per sfruttare al meglio le potenzialità del sistema.

Il risultato delle ricerche viene visualizzato con un'anteprima delle immagini con i dati identificativi del bene. In alto viene indicato il totale degli oggetti trovati con relativa paginazione.
Sulla sinistra dello schermo i risultati della ricerca sono visualizzati raggruppati per provincia e per tipologia del bene.
I raggruppamenti sono cliccabili, come strumento di navigazione all'interno della ricerca effettuata.
In fondo alla pagina, infine, è presente il bottone per tornare a questa pagina di ricerca.

ATTENZIONE: Nel caso in cui la ricerca sia troppo estesa vengono visualizzati i primi 5.000 oggetti: un messaggio consiglia di rifare la ricerca raffinandone i criteri.



ConsultazioneBeniCulturali

Ricerca nel catalogo


COSA VUOI CERCARE?
chiudi COSA
Utilizzando questo elemento di ricerca si possono raggiungere i beni in base al tipo di oggetto ricercato. Il valore inserito in questo campo viene ricercato nella tipologia dell'oggetto, nella sua denominazione, nella qualificazione, come pure tra tutte le informazioni che lo descrivono.
Per effettuare una ricerca secondo la tipologia di scheda di catalogo del bene di interesse è necessario selezionare la tipologia dall'apposito menu a tendina.
DOVE?
chiudi DOVE
Attraverso questo criterio si possono consultare le informazioni sui beni culturali per luoghi, scegliendo la provincia o il comune di interesse.
Il risultato presenta tutti gli oggetti attualmente collocati in quel determinato luogo.
Per effettuare una ricerca per comune è sufficiente inserire il nome del comune (es. Pesaro); per effettuare invece una ricerca sulla intera provincia è necessario inserire la sigla automobilistica della provincia di interesse: AN per Ancona; PU per Pesaro-Urbino; MC per Macerata; AP per Ascoli Piceno e FM per Fermo.
CHI?
chiudi CHI
CHI - Autore
Utilizzando questo elemento di ricerca si possono raggiungere quei beni riconducibili a persone o enti, che hanno realizzato o contribuito alla realizzazione delle opere. Per esempio, per ricercare le opere di Lorenzo Lotto, si deve digitare nel campo parte del nome o il nome completo nella forma Lorenzo + Lotto per ottenere come risultato tutti gli oggetti digitali che riportano quel valore come autore, curatore, creatore, stampatore, ecc.

CHI - Soggetto
Se invece si vogliono ricercare i beni dedicati ad una particolare figura religiosa o della storia italiana, si può inserire il nome o parte di esso, nella forma sopra descritta, in questa categoria.
Suggerimento: per ricercare dedicazioni di santi il cui nome è preceduto da un apostrofo, ad esempio Sant'Anna - che all'interno della banca dati potrebbe avere connotazioni differenti a seconda del campo in cui il termine è registrato (S. Anna o Sant'Anna) – è opportuno impostare la condizione nel modo: Anna + sant'Anna.
QUANDO?
chiudi QUANDO
Con l'utilizzo di questo criterio, si possono ricercare i beni in relazione all'epoca della loro realizzazione.
Suggerimento: per ricercare i beni del 1800 - che all'interno della banca dati potrebbero avere connotazioni differenti a seconda del campo in cui il termine è registrato (1800 o sec. XIX) – è opportuno impostare la condizione nel modo: 1800 + XIX.
Suggerimento: per ricercare beni con datazione antecedente alla nascita di Cristo è opportuno impostare la condizione nel modo: IV + a.C..




Suggerimenti per la ricerca

Questo strumento di ricerca permette di selezionare gli oggetti presenti nel catalogo utilizzando fino a sei differenti criteri di filtro: Quale tipologia di bene si vuole cercare, l'Argomento specifico, Dove sono ubicati i beni di interesse, Chi ne è l'autore, Chi è il soggetto rappresentato e Quando è stato realizzato il bene.
Può essere specificato un singolo criterio o una qualsiasi loro combinazione. Il motore di ricerca utilizzato si comporta come Google, nel senso che restituisce in ordine decrescente tutti i beni che hanno attinenza con i criteri impostati entro una tolleranza stabilita.
Alcuni suggerimenti utili:

  • In ogni criterio di ricerca si possono inserire contemporanemante più termini. Il sistema restituisce in questo caso tutti i beni che hanno attinenza con uno qualsiasi dei termini indicati. Se però si desidera ricercare SOLAMENTE gli oggetti che hanno attienza con TUTTI i termini inseiriti, è sufficiente anteporre un + a ciascun termine. Ad esempio, se si ricerca nel criterio COSA Nicola Tolentino vengono restituiti circa 730 beni (tutti quelli che hanno a che fare con Nicola OPPURE con Tolentino); impostando invece Nicola + Tolentino vengono restituiti solamente 160 beni (tutto quelli che hanno attinenza sia con Nicola che con Tolentino).
  • Se si ricercano beni (con uno qualsiasi dei sei criteri) preceduti da un apostrofo, è necessario far precedere al termine l'apostrofo stesso. Così, ad esempio, se si è interessati ai beni di Sant'Ippolito, va scritto per esteso nel criterio Dove Sant'Ippolito e non solamente Ippolito.
  • Sono disponibili (cliccando sulle parole COSA, DOVE, CHI, QUANDO della maschera di ricerca) help on line per ogni specifico criterio: è consigliabile una loro consultazione per sfruttare al meglio le potenzialità del sistema.

Il risultato delle ricerche viene visualizzato con un'anteprima delle immagini con i dati identificativi del bene. In alto viene indicato il totale degli oggetti trovati con relativa paginazione.
Sulla sinistra dello schermo i risultati della ricerca sono visualizzati raggruppati per provincia e per tipologia del bene.
I raggruppamenti sono cliccabili, come strumento di navigazione all'interno della ricerca effettuata.
In fondo alla pagina, infine, è presente il bottone per tornare a questa pagina di ricerca.

ATTENZIONE: Nel caso in cui la ricerca sia troppo estesa vengono visualizzati i primi 5.000 oggetti: un messaggio consiglia di rifare la ricerca raffinandone i criteri.



ConsultazioneBeniCulturali

Ricerca nel catalogo


COSA VUOI CERCARE?
chiudi COSA
Utilizzando questo elemento di ricerca si possono raggiungere i beni in base al tipo di oggetto ricercato. Il valore inserito in questo campo viene ricercato nella tipologia dell'oggetto, nella sua denominazione, nella qualificazione, come pure tra tutte le informazioni che lo descrivono.
Per effettuare una ricerca secondo la tipologia di scheda di catalogo del bene di interesse è necessario selezionare la tipologia dall'apposito menu a tendina.
DOVE?
chiudi DOVE
Attraverso questo criterio si possono consultare le informazioni sui beni culturali per luoghi, scegliendo la provincia o il comune di interesse.
Il risultato presenta tutti gli oggetti attualmente collocati in quel determinato luogo.
Per effettuare una ricerca per comune è sufficiente inserire il nome del comune (es. Pesaro); per effettuare invece una ricerca sulla intera provincia è necessario inserire la sigla automobilistica della provincia di interesse: AN per Ancona; PU per Pesaro-Urbino; MC per Macerata; AP per Ascoli Piceno e FM per Fermo.
CHI?
chiudi CHI
CHI - Autore
Utilizzando questo elemento di ricerca si possono raggiungere quei beni riconducibili a persone o enti, che hanno realizzato o contribuito alla realizzazione delle opere. Per esempio, per ricercare le opere di Lorenzo Lotto, si deve digitare nel campo parte del nome o il nome completo nella forma Lorenzo + Lotto per ottenere come risultato tutti gli oggetti digitali che riportano quel valore come autore, curatore, creatore, stampatore, ecc.

CHI - Soggetto
Se invece si vogliono ricercare i beni dedicati ad una particolare figura religiosa o della storia italiana, si può inserire il nome o parte di esso, nella forma sopra descritta, in questa categoria.
Suggerimento: per ricercare dedicazioni di santi il cui nome è preceduto da un apostrofo, ad esempio Sant'Anna - che all'interno della banca dati potrebbe avere connotazioni differenti a seconda del campo in cui il termine è registrato (S. Anna o Sant'Anna) – è opportuno impostare la condizione nel modo: Anna + sant'Anna.
QUANDO?
chiudi QUANDO
Con l'utilizzo di questo criterio, si possono ricercare i beni in relazione all'epoca della loro realizzazione.
Suggerimento: per ricercare i beni del 1800 - che all'interno della banca dati potrebbero avere connotazioni differenti a seconda del campo in cui il termine è registrato (1800 o sec. XIX) – è opportuno impostare la condizione nel modo: 1800 + XIX.
Suggerimento: per ricercare beni con datazione antecedente alla nascita di Cristo è opportuno impostare la condizione nel modo: IV + a.C..




Suggerimenti per la ricerca

Questo strumento di ricerca permette di selezionare gli oggetti presenti nel catalogo utilizzando fino a sei differenti criteri di filtro: Quale tipologia di bene si vuole cercare, l'Argomento specifico, Dove sono ubicati i beni di interesse, Chi ne è l'autore, Chi è il soggetto rappresentato e Quando è stato realizzato il bene.
Può essere specificato un singolo criterio o una qualsiasi loro combinazione. Il motore di ricerca utilizzato si comporta come Google, nel senso che restituisce in ordine decrescente tutti i beni che hanno attinenza con i criteri impostati entro una tolleranza stabilita.
Alcuni suggerimenti utili:

  • In ogni criterio di ricerca si possono inserire contemporanemante più termini. Il sistema restituisce in questo caso tutti i beni che hanno attinenza con uno qualsiasi dei termini indicati. Se però si desidera ricercare SOLAMENTE gli oggetti che hanno attienza con TUTTI i termini inseiriti, è sufficiente anteporre un + a ciascun termine. Ad esempio, se si ricerca nel criterio COSA Nicola Tolentino vengono restituiti circa 730 beni (tutti quelli che hanno a che fare con Nicola OPPURE con Tolentino); impostando invece Nicola + Tolentino vengono restituiti solamente 160 beni (tutto quelli che hanno attinenza sia con Nicola che con Tolentino).
  • Se si ricercano beni (con uno qualsiasi dei sei criteri) preceduti da un apostrofo, è necessario far precedere al termine l'apostrofo stesso. Così, ad esempio, se si è interessati ai beni di Sant'Ippolito, va scritto per esteso nel criterio Dove Sant'Ippolito e non solamente Ippolito.
  • Sono disponibili (cliccando sulle parole COSA, DOVE, CHI, QUANDO della maschera di ricerca) help on line per ogni specifico criterio: è consigliabile una loro consultazione per sfruttare al meglio le potenzialità del sistema.

Il risultato delle ricerche viene visualizzato con un'anteprima delle immagini con i dati identificativi del bene. In alto viene indicato il totale degli oggetti trovati con relativa paginazione.
Sulla sinistra dello schermo i risultati della ricerca sono visualizzati raggruppati per provincia e per tipologia del bene.
I raggruppamenti sono cliccabili, come strumento di navigazione all'interno della ricerca effettuata.
In fondo alla pagina, infine, è presente il bottone per tornare a questa pagina di ricerca.

ATTENZIONE: Nel caso in cui la ricerca sia troppo estesa vengono visualizzati i primi 5.000 oggetti: un messaggio consiglia di rifare la ricerca raffinandone i criteri.



ConsultazioneBeniCulturali

Ricerca nel catalogo


COSA VUOI CERCARE?
chiudi COSA
Utilizzando questo elemento di ricerca si possono raggiungere i beni in base al tipo di oggetto ricercato. Il valore inserito in questo campo viene ricercato nella tipologia dell'oggetto, nella sua denominazione, nella qualificazione, come pure tra tutte le informazioni che lo descrivono.
Per effettuare una ricerca secondo la tipologia di scheda di catalogo del bene di interesse è necessario selezionare la tipologia dall'apposito menu a tendina.
DOVE?
chiudi DOVE
Attraverso questo criterio si possono consultare le informazioni sui beni culturali per luoghi, scegliendo la provincia o il comune di interesse.
Il risultato presenta tutti gli oggetti attualmente collocati in quel determinato luogo.
Per effettuare una ricerca per comune è sufficiente inserire il nome del comune (es. Pesaro); per effettuare invece una ricerca sulla intera provincia è necessario inserire la sigla automobilistica della provincia di interesse: AN per Ancona; PU per Pesaro-Urbino; MC per Macerata; AP per Ascoli Piceno e FM per Fermo.
CHI?
chiudi CHI
CHI - Autore
Utilizzando questo elemento di ricerca si possono raggiungere quei beni riconducibili a persone o enti, che hanno realizzato o contribuito alla realizzazione delle opere. Per esempio, per ricercare le opere di Lorenzo Lotto, si deve digitare nel campo parte del nome o il nome completo nella forma Lorenzo + Lotto per ottenere come risultato tutti gli oggetti digitali che riportano quel valore come autore, curatore, creatore, stampatore, ecc.

CHI - Soggetto
Se invece si vogliono ricercare i beni dedicati ad una particolare figura religiosa o della storia italiana, si può inserire il nome o parte di esso, nella forma sopra descritta, in questa categoria.
Suggerimento: per ricercare dedicazioni di santi il cui nome è preceduto da un apostrofo, ad esempio Sant'Anna - che all'interno della banca dati potrebbe avere connotazioni differenti a seconda del campo in cui il termine è registrato (S. Anna o Sant'Anna) – è opportuno impostare la condizione nel modo: Anna + sant'Anna.
QUANDO?
chiudi QUANDO
Con l'utilizzo di questo criterio, si possono ricercare i beni in relazione all'epoca della loro realizzazione.
Suggerimento: per ricercare i beni del 1800 - che all'interno della banca dati potrebbero avere connotazioni differenti a seconda del campo in cui il termine è registrato (1800 o sec. XIX) – è opportuno impostare la condizione nel modo: 1800 + XIX.
Suggerimento: per ricercare beni con datazione antecedente alla nascita di Cristo è opportuno impostare la condizione nel modo: IV + a.C..




Suggerimenti per la ricerca

Questo strumento di ricerca permette di selezionare gli oggetti presenti nel catalogo utilizzando fino a sei differenti criteri di filtro: Quale tipologia di bene si vuole cercare, l'Argomento specifico, Dove sono ubicati i beni di interesse, Chi ne è l'autore, Chi è il soggetto rappresentato e Quando è stato realizzato il bene.
Può essere specificato un singolo criterio o una qualsiasi loro combinazione. Il motore di ricerca utilizzato si comporta come Google, nel senso che restituisce in ordine decrescente tutti i beni che hanno attinenza con i criteri impostati entro una tolleranza stabilita.
Alcuni suggerimenti utili:

  • In ogni criterio di ricerca si possono inserire contemporanemante più termini. Il sistema restituisce in questo caso tutti i beni che hanno attinenza con uno qualsiasi dei termini indicati. Se però si desidera ricercare SOLAMENTE gli oggetti che hanno attienza con TUTTI i termini inseiriti, è sufficiente anteporre un + a ciascun termine. Ad esempio, se si ricerca nel criterio COSA Nicola Tolentino vengono restituiti circa 730 beni (tutti quelli che hanno a che fare con Nicola OPPURE con Tolentino); impostando invece Nicola + Tolentino vengono restituiti solamente 160 beni (tutto quelli che hanno attinenza sia con Nicola che con Tolentino).
  • Se si ricercano beni (con uno qualsiasi dei sei criteri) preceduti da un apostrofo, è necessario far precedere al termine l'apostrofo stesso. Così, ad esempio, se si è interessati ai beni di Sant'Ippolito, va scritto per esteso nel criterio Dove Sant'Ippolito e non solamente Ippolito.
  • Sono disponibili (cliccando sulle parole COSA, DOVE, CHI, QUANDO della maschera di ricerca) help on line per ogni specifico criterio: è consigliabile una loro consultazione per sfruttare al meglio le potenzialità del sistema.

Il risultato delle ricerche viene visualizzato con un'anteprima delle immagini con i dati identificativi del bene. In alto viene indicato il totale degli oggetti trovati con relativa paginazione.
Sulla sinistra dello schermo i risultati della ricerca sono visualizzati raggruppati per provincia e per tipologia del bene.
I raggruppamenti sono cliccabili, come strumento di navigazione all'interno della ricerca effettuata.
In fondo alla pagina, infine, è presente il bottone per tornare a questa pagina di ricerca.

ATTENZIONE: Nel caso in cui la ricerca sia troppo estesa vengono visualizzati i primi 5.000 oggetti: un messaggio consiglia di rifare la ricerca raffinandone i criteri.



  • Attivo il sito web dedicato al terremoto

    É attivo il sito web della Protezione civile delle Marche dedicato al terremoto, dove i cittadini potranno trovare, tra l’altro, anche il modulo per la richiesta di sopralluogo in edifici privati. La pagina contiene tutte le informazioni utili nella fase post emergenza, oltre alle news e ai comunicati stampa. Il sito è raggiungibile dalla home page di questo portale

  • Riduzione dei tempi di attesa delle prestazioni sanitarie

    E’ in atto, a livello regionale, la riorganizzazione delle modalità di accesso alle prestazioni ambulatoriali, con la differenziazione dei primi accessi dagli accessi successivi e l’individuazione di spazi differenziati per l’erogazione delle prestazioni secondo tempi dettati da criteri di priorità clinica

  1. 1
  2. 2
  3. 3
  4. 4

ConsultazioneBeniCulturali

Ricerca nel catalogo


COSA VUOI CERCARE?
chiudi COSA
Utilizzando questo elemento di ricerca si possono raggiungere i beni in base al tipo di oggetto ricercato. Il valore inserito in questo campo viene ricercato nella tipologia dell'oggetto, nella sua denominazione, nella qualificazione, come pure tra tutte le informazioni che lo descrivono.
Per effettuare una ricerca secondo la tipologia di scheda di catalogo del bene di interesse è necessario selezionare la tipologia dall'apposito menu a tendina.
DOVE?
chiudi DOVE
Attraverso questo criterio si possono consultare le informazioni sui beni culturali per luoghi, scegliendo la provincia o il comune di interesse.
Il risultato presenta tutti gli oggetti attualmente collocati in quel determinato luogo.
Per effettuare una ricerca per comune è sufficiente inserire il nome del comune (es. Pesaro); per effettuare invece una ricerca sulla intera provincia è necessario inserire la sigla automobilistica della provincia di interesse: AN per Ancona; PU per Pesaro-Urbino; MC per Macerata; AP per Ascoli Piceno e FM per Fermo.
CHI?
chiudi CHI
CHI - Autore
Utilizzando questo elemento di ricerca si possono raggiungere quei beni riconducibili a persone o enti, che hanno realizzato o contribuito alla realizzazione delle opere. Per esempio, per ricercare le opere di Lorenzo Lotto, si deve digitare nel campo parte del nome o il nome completo nella forma Lorenzo + Lotto per ottenere come risultato tutti gli oggetti digitali che riportano quel valore come autore, curatore, creatore, stampatore, ecc.

CHI - Soggetto
Se invece si vogliono ricercare i beni dedicati ad una particolare figura religiosa o della storia italiana, si può inserire il nome o parte di esso, nella forma sopra descritta, in questa categoria.
Suggerimento: per ricercare dedicazioni di santi il cui nome è preceduto da un apostrofo, ad esempio Sant'Anna - che all'interno della banca dati potrebbe avere connotazioni differenti a seconda del campo in cui il termine è registrato (S. Anna o Sant'Anna) – è opportuno impostare la condizione nel modo: Anna + sant'Anna.
QUANDO?
chiudi QUANDO
Con l'utilizzo di questo criterio, si possono ricercare i beni in relazione all'epoca della loro realizzazione.
Suggerimento: per ricercare i beni del 1800 - che all'interno della banca dati potrebbero avere connotazioni differenti a seconda del campo in cui il termine è registrato (1800 o sec. XIX) – è opportuno impostare la condizione nel modo: 1800 + XIX.
Suggerimento: per ricercare beni con datazione antecedente alla nascita di Cristo è opportuno impostare la condizione nel modo: IV + a.C..




Suggerimenti per la ricerca

Questo strumento di ricerca permette di selezionare gli oggetti presenti nel catalogo utilizzando fino a sei differenti criteri di filtro: Quale tipologia di bene si vuole cercare, l'Argomento specifico, Dove sono ubicati i beni di interesse, Chi ne è l'autore, Chi è il soggetto rappresentato e Quando è stato realizzato il bene.
Può essere specificato un singolo criterio o una qualsiasi loro combinazione. Il motore di ricerca utilizzato si comporta come Google, nel senso che restituisce in ordine decrescente tutti i beni che hanno attinenza con i criteri impostati entro una tolleranza stabilita.
Alcuni suggerimenti utili:

  • In ogni criterio di ricerca si possono inserire contemporanemante più termini. Il sistema restituisce in questo caso tutti i beni che hanno attinenza con uno qualsiasi dei termini indicati. Se però si desidera ricercare SOLAMENTE gli oggetti che hanno attienza con TUTTI i termini inseiriti, è sufficiente anteporre un + a ciascun termine. Ad esempio, se si ricerca nel criterio COSA Nicola Tolentino vengono restituiti circa 730 beni (tutti quelli che hanno a che fare con Nicola OPPURE con Tolentino); impostando invece Nicola + Tolentino vengono restituiti solamente 160 beni (tutto quelli che hanno attinenza sia con Nicola che con Tolentino).
  • Se si ricercano beni (con uno qualsiasi dei sei criteri) preceduti da un apostrofo, è necessario far precedere al termine l'apostrofo stesso. Così, ad esempio, se si è interessati ai beni di Sant'Ippolito, va scritto per esteso nel criterio Dove Sant'Ippolito e non solamente Ippolito.
  • Sono disponibili (cliccando sulle parole COSA, DOVE, CHI, QUANDO della maschera di ricerca) help on line per ogni specifico criterio: è consigliabile una loro consultazione per sfruttare al meglio le potenzialità del sistema.

Il risultato delle ricerche viene visualizzato con un'anteprima delle immagini con i dati identificativi del bene. In alto viene indicato il totale degli oggetti trovati con relativa paginazione.
Sulla sinistra dello schermo i risultati della ricerca sono visualizzati raggruppati per provincia e per tipologia del bene.
I raggruppamenti sono cliccabili, come strumento di navigazione all'interno della ricerca effettuata.
In fondo alla pagina, infine, è presente il bottone per tornare a questa pagina di ricerca.

ATTENZIONE: Nel caso in cui la ricerca sia troppo estesa vengono visualizzati i primi 5.000 oggetti: un messaggio consiglia di rifare la ricerca raffinandone i criteri.



In evidenza.

sito dedicato


 


Chiusura degli uffici della Giunta regionale per il giorno 31 OTTOBRE 2016

Gli uffici della Regione Marche resteranno chiusi nella giornata del 31 ottobre 2016 per ridurre i costi legati al funzionamento della struttura.
In questa data sarà comunque garantita l’attività della Protezione civile.
Sono sempre e comunque garantite le attività correlate alla gestione dell’emergenza del sisma del 24/08/2016.

News ed Eventi

Video

Video sisma del 25/08/2016

#Marche

Opportunità per il territorio

lunedì 27 maggio 2024  03:58 
Il Ministero della Cultura e la Regione Marche comunicano la prossima riapertura straordinaria di una porzione del Giardino di Villa Buonaccorsi, incantevole residenza settecentesca di inestimabile valore storico-culturale, acquisita al patrimonio dello Stato a seguito dell’esercizio del diritto di prelazione esercitato nel 2022 da parte del Ministero della Cultura. La prima apertura è prevista per il 20 giugno, a cui seguiranno ulteriori date a giugno e luglio, in vista della successiva e definitiva riapertura del Giardino al pubblico una volta conclusi i lavori necessari. Le aperture straordinarie sono fortemente volute per consentire la fruizione del Giardino ai cittadini anche in questa fase, con l'ampliamento graduale degli spazi di fruibilità del sito man mano che i lavori di restauro e manutenzione verranno completati. Gli ingressi avverranno per il momento a piccoli gruppi con le modalità che verranno concordate tra gli uffici ministeriali e regionali, i quali hanno già attivato un tavolo tecnico interistituzionale dove individuare le modalità più opportune e compatibili con lo stato degli interventi in corso
lunedì 27 maggio 2024  03:53 

Finanziare progetti d’impresa volti ad offrire servizi e prodotti innovativi capaci di attrarre ed incentivare la domanda turistica, anche in un’ottica di sostenibilità e di destagionalizzazione, collegati ad uno o più gruppi tematici. Questa la finalità del bando regionale in partenza, rivolto a micro, piccole e medie imprese qualificabili come imprese turistiche, in forma singola o aggregata tra loro o con imprese appartenenti ad altri settori, coerentemente con la proposta progettuale presentata.

lunedì 27 maggio 2024  03:22 

Grazie a questi fondi, richiesti dall’assessorato all’Agricoltura, è possibile fare scorrere le graduatorie di tutte le azioni e finanziare tutti coloro che hanno già fatto richiesta a gennaio 2024 attraverso il bando di accesso ai benefici previsti dal ‘Sottoprogramma apistico Regione Marche 2023/2027 - anno 2024’.

lunedì 27 maggio 2024  03:14 

Europa, Democrazia, Voto, nuove Generazioni: sono queste le parole su cui si fonda l’idea di Andrea Lanzerini, uno degli studenti del Liceo Laurana Baldi partecipanti al progetto EPAS 2023/24 (European Parliament Ambassador School) che, insieme ai suoi compagni, ha da poco scoperto di aver vinto a livello nazionale la possibilità di partecipare, con altre scuole europee, alla simulazione del Parlamento europeo nell’aula plenaria a Strasburgo.