Marche Turismo

Regione Marche -Best in travel 2020
CLUSTER CULTURA-Famiglie al museo

CLUSTER CULTURA-Famiglie al museo

RUSSIA Mosca - Fiera Mitt 2019

RUSSIA, Mosca- Fiera Mitt 2019

Press tour nelle Marche di giornalisti cinesi

Press tour nelle Marche di giornalisti cinesi


Professioni Turistiche

Le guide turistiche e le guide naturalistiche abilitate della Regione Marche (legge regionale 9/2006) propongono e realizzano itinerari e visite guidate nell’intero territorio regionale

Per i visitatori curiosi di scoprire le bellezze delle Marche, una regione dalle mille sfaccettature, sono disponibili, su tutto il territorio regionale, servizi di assistenza e guida plurilingue con guide regolarmente abilitate e con esperienza pluriennale, servizio guida all'interno di mostre e musei, servizio di accompagnamento e assistenza per gruppi, hostess in occasione di fiere, congressi ed eventi culturali, consulenza ed assistenza a tour operator individuali, realizzazione di itinerari standard e tematici per gruppi, scuole, singoli viaggiatori. Il tutto alla scoperta delle Marche.

Ma vediamo come ci si può abilitare ad una professione turistica.

 

La Legge che regolamenta le professioni turistiche.

La Legge Regionale 11 luglio 2006, n. 9 “Testo unico delle norme regionali in materia di turismo”, è una legge che in un unicum raccoglie, in maniera organica, le molte disposizioni che regolamentano attività e funzioni turistiche.

Il titolo III della legge si occupa espressamente di Professioni turistiche.

 

Per chiarezza:

Il titolo III del Testo unico regionale sul turismo è dedicato alle professioni turistiche e l’art. 46 ne definisce bene le caratteristiche e lo riportiamo in toto qui di seguito:

1.E’ guida turistica chi per professione accompagna persone singole o gruppi di persone nelle visite ad opere d’arte, monumenti, musei, gallerie, mostre, esposizioni, scavi archeologici, luoghi di culto, ville, giardini ed ogni altro sito di interesse storico, artistico e culturale, illustrandone le caratteristiche storiche, artistiche, paesaggistiche e naturali, nonché quelle demo-etno-antropologiche e socio-economiche del territorio. Restano ferme le competenze in materia di paesaggio e bellezze naturali della guida naturalistica o ambientale escursionistica.

2. E’ accompagnatore turistico chi per professione accompagna persone singole o gruppi di persone nei viaggi sul territorio nazionale o all’estero, cura l’attuazione del programma turistico predisposto dagli organizzatori, fornisce assistenza ai singoli o ai gruppi accompagnati, fornisce elementi significativi o notizie di interesse turistico sulle zone di transito al di fuori dell’ambito di competenza delle guide turistiche di cui al comma 1.

3. E’ tecnico di comunicazione e marketing turistico chi per professione collabora alla definizione degli obiettivi dell’attività turistica, analizzandone il mercato, e in particolare:

a) determina gli interventi per le strategie e le azioni promozionali;

b) cura i rapporti con agenzie pubblicitarie, agenzie di viaggi, tour operators, esperti di turismo e gruppi sociali interessati, determinando o concorrendo a determinare gli obiettivi di comunicazione e di marketing;

c) organizza manifestazioni turistiche nell’area di propria competenza, curandone le pubbliche relazioni e la diffusione attraverso i mezzi di comunicazione.

4. E’ guida naturalistica o ambientale escursionistica chi per professione accompagna persone singole o gruppi di persone in ambienti naturali o di interesse per l’educazione ambientale, comprese aree protette, parchi, riserve naturali, illustrandone le caratteristiche territoriali, gli aspetti ambientali e storico-antropologici, fatta eccezione per i percorsi che richiedono l’uso di attrezzature e tecniche speleologiche o alpinistiche con utilizzo di imbrachi tecnici, piccozza e ramponi. Restano ferme le competenze in materia di paesaggio e bellezze naturali delle guide turistiche e delle guide alpine.

Accompagnatore cicloturistico.

La Legge Regionale 18 dicembre 2017, n. 37 “Interventi a favore del cicloturismo” istituisce l’elenco regionale degli Accompagnatori cicloturistici. All’elenco sono iscritti, su richiesta degli interessati, coloro che hanno partecipato ai corsi di cui all’articolo 3 della succitata Legge e, in distinte sezioni, coloro che hanno ottenuto le attestazioni di cui agli articoli 7 ed 8 della Legge 14 gennaio 2013, n. 4  “Disposizioni in materia di professioni non organizzate”. L’elenco ha esclusivamente funzioni informative e conoscitive. L’iscrizione nell’elenco non è condizione per l’esercizio dell’attività.

L’accompagnatore cicloturistico non rientra nell’albo degli abilitati contemplati nell’art. 46 del “Testo unico delle norme regionali in materia di turismo” ma si propone come una professione  strategica nelle politiche turistiche che ampliano le azioni di accoglienza verso un turismo green  e slow che punta sulla valorizzazione delle bellezze naturali e del paesaggio e di tutto ciò che attiene al patrimonio culturale marchigiano.

Come si diventa Guida Turistica?

Considerando che la normativa relativa alla Professione di Guida Turistica è oggetto di revisione a livello nazionale in questa fase le procedure per l’abilitazione alla professione sono sospese.

Come si diventa Accompagnatore Turistico, Guida Naturalistica o Tecnico di Comunicazione e Marketing turistico?

Per conseguire l’abilitazione ad una delle tre professioni facciamo riferimento a quanto richiamato dalla Legge regionale n. 9/2006 che negli anni ha subito modifiche e integrazioni al fine di migliorarla ed innovarne i contenuti.

Il comma 4 dell’art. 47 della Legge prevede che equivalgono all’abilitazione per l’esercizio delle professioni turistiche, di cui all’art. 46, commi 2 , 3 e 4, i titolo di studio indicati dalla Giunta Regionale (DGR n. 1295 del 25/10/2021) nonché gli attestati di qualifica di II livello rilasciati a seguito del superamento di esami finali relativi a percorsi formativi specifici, autorizzati dalla Regione Marche, di durata non inferiore a quattrocento ore.

Come faccio a richiedere l’abilitazione?

Per richiedere di essere abilitati alla professione di Accompagnatore turistico, di Guida Naturalistica o Tecnico di Comunicazione e Marketing turistico è sufficiente presentare alla Regione Marche una domanda di richiesta di abilitazione in marca da bollo da 16 euro allegando copia del documento di identità e copia dell’attestato di partecipazione e superamento del corso formativo specifico o dei titoli di studio indicati dalla DGR n. 1295 del 25/10/2021. Se la documentazione trasmessa risulterà regolare e completa la Regione Marche procederà con un atto amministrativo con il quale si abiliterà il richiedente alla professione turistica specifica per il quale ha presentato istanza.

E poi che succede una volta abilitati?

Una volta conseguita l’abilitazione, la persona abilitata potrà iscriversi, con una semplice procedura online, all’elenco regionale delle professioni turistiche e generare autonomamente il proprio tesserino personale di riconoscimento.

L’iscrizione annuale agli albi professionali regionali degli abilitati alle professioni turistiche va fatta esclusivamente in modalità telematica (procedura on-line) attraverso un applicativo informatico all’indirizzo:

http://albo.regione.marche.it/Gestione-Albo/Albo-Professioni-Turistiche

Le istanze possono essere presentate solo nel mese di Gennaio di ogni anno, a partire dalle ore 00.00 del 01 Gennaio ed entro e non oltre le ore 23.59 del 31 Gennaio.

ATTENZIONE: Per l’anno 2022, per manutenzione straordinaria dei sistemi informativi, la piattaforma sarà operativa a partire dal 02/01/2022

Modalità di presentazione dell’istanza:

La comunicazione per l’aggiornamento degli elenchi delle professioni turistiche può essere presentata attraverso un’apposita procedura informatica che consentirà ai soggetti interessati, attraverso un percorso guidato, di inserire la domanda di iscrizione all’albo professionale  e la stessa verrà trasmessa al sistema di protocollo informatico della Regione Marche.

La presentazione dell’istanza on line, richiede il possesso da parte dell'utente di uno strumento di autenticazione forte riconosciuto, tra cui:

- SPID

- ClE (carta di identità elettronica).

Tutti coloro che sono già in possesso di una delle due modalità sopra indicate possono utilizzarle per la compilazione dell’istanza.

Gli utenti privi dello strumento di autenticazione devono munirsi di uno dei due strumenti per poter accedere al portale di iscrizione all’albo professionale. 

Accesso al sistema informativo

Il servizio online per l’aggiornamento degli elenchi delle professioni turistiche è attivo nel mese di Gennaio di ogni anno, come già detto in precedenza, a partire dalle ore 00.00 del 01 Gennaio fino alle ore 23.59 del 31 Gennaio. Il servizio è raggiungibile all’URL: http://albo.regione.marche.it/Gestione-Albo/Albo-Professioni-Turistiche

 

Modulo per riconoscimento titoli abilitanti Accompagnatore Turistico

Modulo per riconoscimento titoli abilitanti Guida Naturalistica o Ambientale Escursionistica

Modulo per riconoscimento titoli abilitanti Tecnico Comunicazione e Marketing Turistico

Modulo per iscrizione elenchi Accompagnatore Cicloturistico

La modulistica sopra indicata (cliccando sul link di riferimento si aprirà il modulo specifico da stampare e compilare in ogni sua parte) serve per presentare la domanda di riconoscimento dei titoli posseduti per svolgere una delle tre professioni turistiche e quindi conseguire la relativa abilitazione professionale.

Per gli accompagnatori cicloturistici la domanda dovrà essere presentata per essere iscritti nell’elenco regionale degli Accompagnatori cicloturistici.

Tutte le domande devono essere trasmesse alla Regione Marche esclusivamente via PEC all’indirizzo:

regione.marche.funzionectc@emarche.it

Le guide turistiche e le guide naturalistiche abilitate della Regione Marche (legge regionale 9/2006) propongono e realizzano itinerari e visite guidate nelle province di Pesaro e Urbino, Ancona, Macerata, Fermo e Ascoli Piceno.

I visitatori curiosi di scoprire le bellezze delle Marche, una regione dalle mille sfaccettature, sono disponibili, su tutto il territorio regionale,servizi di assistenza e guida plurilingue con guide regolarmente abilitate e con esperienza pluriennale, servizio guida all'interno di mostre e musei, servizio di accompagnamento e assistenza per gruppi, hostess in occasione di fiere, congressi ed eventi culturali, consulenza ed assistenza a tour operator individuali,realizzazione di itinerari standard e tematici per gruppi, scuole, singoli viaggiatori.
 

Elenchi degli abilitati alle professioni turistiche che hanno dichiarato di esercitare l'attività per l’anno 2022:

Accompagnatori turististici

Esperti Comunicazione e Marketing

Guide Naturalistiche

Guide Turistiche

Accompagnatori cicloturistici

News:

Scarica le tariffe  2022 delle guide turistiche

Scarica le tariffe 2022 delle guide naturalistiche

Scarica le tariffe 2022 degli accompagnatori turistici

Si precisa ai sensi della normativa europea nonché della disciplina nazionale in materia di tutela della concorrenza, che le tariffe comunicate dalle Associazioni di categoria hanno valore puramente indicativo e non vincolante.

I cittadini di altri Stati membri dell'Unione Europea, in possesso di abilitazione a Guida turistica in un paese europeo, che intendono esercitare in regime di stabilimento in Italia la professione di Guida turistica nazionale, sono destinatari delle disposizioni di cui al D. lgs. n. 206 del 2007 "Attuazione della direttiva 2005/36/CE relativa al riconoscimento delle qualifiche professionali, nonché della direttiva 2006/100/CE che adegua determinate direttive sulla libera circolazione delle persone a seguito dell'adesione di Bulgaria e Romania";

Pertanto il riconoscimento della qualifica professionale, nonché il relativo esercizio, ai sensi dell'art. 22 del D. lgs n. 206 del 2007, può essere subordinato al compimento di un tirocinio di adattamento non superiore a tre anni o di una prova attitudinale nel caso in cui la formazione in possesso del richiedente riguardi materie sostanzialmente diverse da quelle coperte dal titolo di formazione richiesto in Italia.

Le guide turistiche abilitate all'estero al fine di poter esercitare la professione in Italia devono sostenere delle prove denominate misure compensative, determinate con Decreto del Ministero competente per il Turismo, che, alternativamente, individua l'esame orale o il tirocinio di adattamento, determinando altresì la Regione come ambito organizzativo di competenza.

In particolare con la misura compensativa si verifica, nella Guida turistica abilitata all'estero, la conoscenza del patrimonio artistico, culturale, naturale del territorio nazionale, ai sensi dell'articolo 3 della Legge n. 97/2013; 

La Giunta regionale con provvedimento n. 1363 del 15 novembre 2021 ha approvato la: "Disciplina dell'organizzazione delle misure compensative, finalizzate al riconoscimento del titolo professionale di guida turistica nazionale in regime di stabilimento, ai sensi dell'articolo 22 del D. lgs. n. 206/ 2007 e dell'articolo 3 della L. n. 97/2013, nonché all'iscrizione nell'elenco regionale delle guide turistiche di cui all'articolo 53 della L.R. n. 9/2006”.

Pertanto a seguire sono disponibili i moduli per inoltrare la richiesta alla Regione Marche per il riconoscimento del titolo professionale di guida turistica nazionale in regime di stabilimento.

  • Allegato A relativo alla domanda per sostenere un esame orale o un tirocinio di adattamento;
  • Allegato B candidatura per l’iscrizione nell’elenco regionale dei tutor;
  • Allegato C avviso di invito a presentare la candidatura a tutor da parte di Guide turistiche abilitate iscritte nel rispettivo albo professionale della Regione Marche, così come indicato nell’Allegato con scadenza a 30gg dalla sua pubblicazione.

Per ogni chiarimento contattare i nostri uffici tutte le mattine, da lunedì a venerdì, dalle ore 10 alle ore 12,30 ai seguenti recapiti telefonici 071 8062242 al referente dott. Fermo Giovanni Motta oppure scrivere una mail a: fermo.motta@regione.marche.it

Facebook icon