Fondi Europei

Fondi Europei

Contatti

Organizzazione e Contatti

L’Autorità di Gestione del POR FSE 2014/20 è il Dirigente della P.F. “Programmazione nazionale e comunitaria”. I riferimenti sono:


P.F. “Programmazione nazionale e comunitaria”
Palazzo Leopardi - Via Tiziano, 44 - 60125 Ancona
Dirigente: Andrea Pellei
Segreteria: Tel. 071 806.3801 - Fax. 071 806.3037
e-mail di contatto: pf.bilancio.programmazioneunitaria@regione.marche.it

PEC: regione.marche.programmazioneunitaria@emarche.it

 

Funzioni dell'Autorità di Gestione 

Ai sensi di quanto previsto dall’art. 125 del Reg. UE 1303/2013, l’Autorità di Gestione:
- è responsabile della gestione del programma operativo conformemente al principio di sana gestione finanziaria;
- assiste il Comitato di Sorveglianza e gli fornisce le informazioni necessarie all’espletamento delle sue funzioni (dati relativi all’avanzamento del PO; dati relativi all’avanzamento del PO rispetto agli obiettivi fissati; ecc.);
- elabora e presenta alla Commissione, previa approvazione del CdS, le relazioni di attuazione annuali e finali del PO;
- rende disponibili alle strutture coinvolte nella gestione delle risorse, ad eventuali Organismi intermedi e ai beneficiari, informazioni pertinenti riguardanti l’esecuzione dei loro compiti e l’attuazione delle operazioni;
- garantisce un sistema di registrazione e conservazione informatizzata dei dati relativi a ciascuna operazione, necessari per la sorveglianza, la valutazione, la gestione finanziaria, la verifica e l’audit, compresi, ove necessario e possibile, i dati sui singoli partecipanti alle operazioni;
- garantisce che i dati di cui sopra siano raccolti e memorizzati nel sistema informativo e che, ove richiesto dagli allegati I e II al Regolamento FSE, gli indicatori siano suddivisi per genere;
- elabora e applica, previa approvazione del CdS, procedure e criteri di selezione che garantiscano il contributo delle operazioni al conseguimento degli obiettivi e dei risultati specifici delle pertinenti priorità, siano non discriminatori e trasparenti, tengano conto dei principi generali di pari opportunità di genere, non discriminazione e sviluppo sostenibile;
- garantisce che le operazioni selezionate rientrino nell’ambito di applicazione del FSE e possano essere attribuite ad una categoria di operazione;
- garantisce che i beneficiari siano informati in merito alle condizioni per il sostegno relative a ciascuna operazione, compresi i requisiti specifici concernenti i prodotti o servizi da fornire nell’ambito delle stesse operazioni, il relativo piano finanziario e il termine per l’esecuzione;
- si accerta che i beneficiari abbiano la capacità amministrativa, finanziaria e operativa per soddisfare le condizioni di cui al punto precedente prima dell’approvazione delle singole operazioni;
- nel caso in cui un’operazione sia stata avviata prima della presentazione di una domanda di finanziamento, si accerta che sia stato osservato il diritto applicabile pertinente;
- garantisce che le operazioni selezionate per il sostegno del FSE non includano attività che facevano parte di un’operazione che è stata o avrebbe dovuto essere stata oggetto di una procedura di recupero a norma dell’art. 71 del Reg. UE 1303/2013 (stabilità delle operazioni);
- stabilisce le categorie di operazione cui attribuire la spesa relativa ad una specifica operazione;
- verifica (sia attraverso verifiche amministrative sulle domande di rimborso che attraverso visite in loco) che i prodotti e i servizi cofinanziati siano stati forniti e, nel caso di progetti a costi reali, che i beneficiari abbiano pagato le spese dichiarate e che queste ultime siano conformi al diritto applicabile, al programma operativo e alle condizioni per il sostegno dell’operazione;
- garantisce che i beneficiari coinvolti nell’attuazione di operazioni rimborsate sulla base dei costi ammissibili effettivamente sostenuti mantengano un sistema di contabilità separata o una codificazione contabile adeguata per tutte le transazioni relative alle stesse operazioni;
- istituisce misure antifrode efficaci e proporzionate, tenendo conto dei rischi individuati;
- stabilisce procedure per far sì che tutti i documenti relativi alle spese e agli audit necessari per garantire una pista di controllo adeguata siano conservati, anche se non obbligatoriamente in forma cartacea;
- prepara la dichiarazione di affidabilità di gestione e la sintesi annuale di cui all’art. 59, paragrafo a) e b) del regolamento finanziario (Reg. UE 966/2012), anche con il supporto dell’Autorità di Audit;
- ai sensi di quanto disposto dall’art. 123, comma 3, del Reg. UE 1303/2013, svolge anche le funzioni di Autorità di Certificazione. 

Personale dell'Autorità di Gestione 

All’interno dell’Autorità di Gestione sono individuate le seguenti aree di attività
Posizione Organizzativa “Attuazione del POR FSE”
Titolare: Maria Alessandra Espinosa (alessandra.espinosa@regione.marche.it)
Dipendenti assegnati: Francesco Tassi (francesco.tassi@regione.marche.it)

Posizione Organizzativa “Monitoraggio fisico, finanziario e contabile del POR FSE e contabilità dei progetti europei”
Titolare: Loretta Ramazzotti (loretta.ramazzotti@regione.marche.it)
Dipendenti assegnati: Sandra Casci (sandra.casci@regione.marche.it); Giuseppe Piazzolla (giuseppe.piazzolla@regione.marche.it)

Posizione Organizzativa “Controlli ispettivi di primo livello”
Titolare: Francesca Boccolini (francesca.boccolini@regione.marche.it)
Dipendenti assegnati presso la sede regionale: Anna Paola Coacci (annapaola.coacci@regione.marche.it); Maura Onofri (maura.onofri@regione.marche.it); Alessia Paoltroni (alessia.paoltroni@regione.marche.it); Veronica Costanzo (veronica.costanzo@regione.marche.it); Giulio Buonamici (giulio.buonamici@regione.marche.it)
Dipendenti assegnati presso l’ufficio distaccato di Pesaro: Loredana Giorgi (loredana.giorgi@regione.marche.it), Alessandra Barchiesi (alessandra.barchiesi@regione.marche.it), Simona Presepi (simona.presepi@regione.marche.it)
Dipendenti assegnati presso l’ufficio distaccato di Macerata: Giuseppe Conocchiari (giuseppe.conocchiari@regione.marche.it)
Dipendenti assegnati presso l’ufficio distaccato di Fermo: Emanuele Mengoni Responsabile di P.O. Servizio Bilancio Finanziario, Controlli e Certificazione della spesa ex Provincia di Fermo (emanuele.mengoni@regione.marche.it)
Dipendenti assegnati presso l’ufficio distaccato di Ascoli Piceno: Fiorenza Pizi – Responsabile di P.O. Area Controlli e Servizi Ispettivi Ascoli Piceno (fiorenza.pizi@regione.marche.it), Gloria Marinelli (gloria.marinelli@regione.marche.it), Domenico Fanini (domenico.fanini@regione.marche.it), Roberto Pica (roberto.pica@regione.marche.it), Emanuela Capponi (emanuela.capponi@regione.marche.it), Stefano Pierbattista (stefano.pierbattista@regione.marche.it), Maurizio Grelli (maurizio.grelli@regione.marche.it)

Attività di comunicazione (alle dirette dipendenze del Dirigente)
Dipendenti assegnati: Daniela Luciani (daniela.luciani@regione.marche.it); Marisa Celani (marisa.celani@regione.marche.it); Barbara Fioravanti (barbara.fioravanti@regione.marche.it)

Assistenza Tecnica
L’Autorità di Gestione si avvale, inoltre, dell’Assistenza Tecnica fornita dalla ditta Gourè Srl di Perugia attraverso gli esperti Floriana Quaglia, Carla Sopranzetti e Tommaso Pela.

Altre strutture regionali coinvolte nella gestione

 

Ad oggi, è previsto il coinvolgimento nella gestione delle risorse FSE 2014/20 delle seguenti tre strutture della Regione Marche:

 

P.F. “Istruzione, Formazione, Orientamento e Servizi territoriali per la formazione e servizi per il mercato del lavoro (Centri per l’Impiego)”

Palazzo Leopardi - Via Tiziano, 44 - 60125 Ancona
Dirigente: Graziella Gattafoni
Segreteria: Tel. 071 806.3235
e-mail di contatto: giovanna.sgarzini@regione.marche.it

PEC: regione.marche.pf_istruzione@emarche.it

Pagina web

 

P.F. “Promozione e sostegno alle politiche attive per il lavoro e corrispondenti servizi territoriali”

Palazzo Leopardi - Via Tiziano, 44 - 60125 Ancona
Dirigente: Fabio Montanini
Segreteria: Tel. 071 806.3894
e-mail di contatto: funzione.lavoro@regione.marche.it

PEC: regione.marche.lavoro@emarche.it

Pagina web

 

Servizio “Politiche sociali e sport”

Palazzo Rossini – Via Gentile da Fabriano 3 - 60125 Ancona
Dirigente: Giovanni Santarelli
Segreteria: Tel. 071 806.4048/4046
e-mail di contatto: servizio.politichesociali_sport@regione.marche.it

PEC: regione.marche.politichesociali@emarche.it

Pagina web



Funzioni delle strutture 

Le strutture coinvolte nella programmazione/gestione delle risorse FSE:
- programmano, in accordo con l’AdG e nel rispetto degli obiettivi esplicitati nel performance framework, gli interventi attuativi delle priorità e delle linee di intervento di propria competenza;
- predispongono la documentazione attuativa delle linee di intervento di loro competenza nel rispetto dei documenti di indirizzo redatti dalla AdG; della pertinente normativa comunitaria, nazionale e regionale; dei criteri di selezione approvati dal CdS;
- gestiscono le risorse di loro competenza conformemente al principio di sana gestione finanziaria;
- garantiscono che i beneficiari siano informati in merito alle condizioni per il sostegno relative a ciascuna operazione, compresi i requisiti specifici concernenti i prodotti o servizi da fornire nell’ambito delle stesse operazioni, il relativo piano finanziario e il termine per l’esecuzione;
- si accertano che i beneficiari abbiano la capacità amministrativa, finanziaria e operativa per soddisfare le condizioni di cui al punto precedente prima dell’approvazione delle singole operazioni;
- si occupano della ricezione e gestione delle domande di rimborso dei beneficiari e della predisposizione delle relative liquidazioni;
- garantiscono che le operazioni selezionate per il sostegno del FSE non includano attività che facevano parte di un’operazione che è stata o avrebbe dovuto essere stata oggetto di una procedura di recupero a norma dell’art. 71 del Reg. UE 1303/2013 (stabilità delle operazioni);
- garantiscono la raccolta dei dati di monitoraggio fisico, finanziario e procedurale e il loro inserimento nel sistema informativo FSE, individuando, allo scopo, un referente Siform;
- garantiscono che gli indicatori di monitoraggio, ove richiesto dagli allegati I e II al Regolamento FSE, siano suddivisi per genere;
- raccolgono e trasmettono all’AdG le informazioni utili alla valutazione e alla sorveglianza del Programma operativo, nonché quelle indispensabili per la certificazione della spesa, per l’organizzazione dei CdS e per la redazione dei rapporti annuali e finale di attuazione;
- garantiscono adeguate piste di controllo degli interventi implementati nel rispetto delle disposizioni regolamentari e dell’AdG;
- applicano le procedure stabilite dall’AdG in caso di irregolarità e di recupero degli importi indebitamente versati;
assicurano il rispetto degli obblighi in materia di informazione e pubblicità;
- rispondono dell’eventuale mancato raggiungimento delle soglie di disimpegno, nonché dell’eventuale mancato raggiungimento dei target di propria competenza; raccolgono e trasferiscono all’AdG eventuali reclami loro inoltrati dai beneficiari o dai destinatari;
- compilano, per ciascun aiuto erogato “in esenzione”, l’Allegato II al Reg. UE 651/2014 e, per ciascun aiuto erogato in “de minimis”, la scheda allegata al Documento attuativo;
- redigono una Dichiarazione di affidabilità della gestione delle spese di propria competenza.


Nel caso del POR Marche FSE 2014/20 le funzioni di Autorità di Certificazione sono svolte dall’Autorità di Gestione, in linea con quanto disposto dall’art. 123, comma 3, del Reg. UE 1303/2013.


Funzioni dell'Autorità di Certificazione 

Ai sensi dell’articolo 126 del Regolamento (UE) 1303/2013 l’Autorità di Certificazione svolge le seguenti funzioni:
- sulla base dei dati estratti dal SIFORM ad opera dell’AdG e dalla stessa trasmessi alla struttura di Certificazione quest’ultima elabora e trasmette alla Commissione le domande di pagamento intermedio durante il periodo contabile (definito dall’art. 2 al punto n. 29 del Regolamento (UE) n. 1303/2013), e certifica che provengono dal sistema informativo SIFORM dichiarandone l’ affidabilità. Le verifiche che la struttura di Certificazione svolge sono basate su documenti giustificativi oltre che sulle check list dei controlli di primo livello, sulle check list dei controlli di audit e sulle evidenze dei controlli di altri organismi preposti a tale funzione che sono registrate nel sistema informativo SIFORM;
- elabora una domanda di pagamento intermedio finale entro il 31 luglio successivo al termine del periodo contabile così come prescritto dall’art. 135 paragrafo 2 del Regolamento (UE) n. 1303/2013;
- entro il 15 febbraio prepara i bilanci di cui all'articolo 59, paragrafo 5, lettera a), del regolamento finanziario (Regolamento UE Euratom n. 966/2012), basandosi sui dati relativi alle domande di pagamento intermedio registrate nel SIFORM e presentate alla Commissione UE attraverso il sistema SFC 2014, le quali si riferiscono al periodo contabile terminato nell’anno precedente così come prescritto dall’art. 137 del Regolamento (UE) n. 1303/2013;
- certifica la completezza, esattezza e veridicità dei bilanci di cui al precedente punto c), certifica inoltre che le spese in essi iscritte sono conformi al diritto applicabile e sono state sostenute in rapporto ad operazioni selezionate per il finanziamento conformemente ai criteri applicabili al programma operativo e nel rispetto del diritto applicabile;
- deve garantire che nel sistema SIFORM, preposto alla registrazione e conservazione informatizzata dei dati contabili per ciascuna operazione, siano presenti tutti i dati necessari per la preparazione delle domande di pagamento e dei bilanci, compresi i dati degli importi recuperabili, recuperati e ritirati a seguito della soppressione totale o parziale del contributo a favore di un'operazione o di un programma operativo;
- deve garantire, ai fini della preparazione e della presentazione delle domande di pagamento, di aver ricevuto informazioni adeguate dall'Autorità di Gestione in merito alle procedure seguite e alle verifiche effettuate in relazione alle spese, a tal fine la struttura di Certificazione consulta i documenti immessi da tutti gli operatori abilitati presenti sul SIFORM;
- deve tenere conto, nel preparare e presentare le domande di pagamento, dei risultati di tutte le attività di audit svolte dall'Autorità di Audit o sotto la sua responsabilità;
- tiene una contabilità informatizzata delle spese dichiarate alla Commissione e del corrispondente contributo pubblico versato ai beneficiari;
- tiene una contabilità degli importi recuperabili e degli importi ritirati a seguito della soppressione totale o parziale del contributo a un'operazione. Gli importi recuperati sono restituiti al bilancio dell'Unione prima della chiusura del programma operativo detraendoli dalla dichiarazione di spesa successiva.


Personale dell'Autorità di Certificazione 

All’interno dell’Autorità di Gestione è stata individuata un’apposita Posizione Organizzativa denominata “Autorità di Pagamento e di Certificazione”:

Posizione Organizzativa “Autorità di Pagamento e di Certificazione”
Titolare
: Fernando Melappioni (fernando.melappioni@regione.marche.it)
Dipendenti assegnati: Arrigo Ambra (arrigo.ambra@regione.marche.it)

L'Autorità di Audit – come previsto dall’art. 127 del Reg. (UE) n. 1303/2013 – garantisce lo svolgimento di attività di audit sul corretto funzionamento del sistema di gestione e controllo del programma operativo e su un campione adeguato di operazioni sulla base delle spese dichiarate. I controlli di audit cui sono sottoposte le spese dichiarate si basano su un campione rappresentativo e, come regola generale, su un metodo di campionamento statistico. Ogni anno l’Autorità di Audit provvede alla redazione della Relazione Annuale di Controllo (RAC), in cui espone i risultati della propria attività di controllo “di secondo livello” sulle operazioni finanziate con il POR, evidenziandone le eventuali criticità.

 

L’Autorità di Audit del POR Marche FSE 2014/20 è individuata presso la seguente struttura regionale:

 

P.F. “Controlli di II livello, auditing e società partecipate”
Palazzo Li Madou - Via Gentile da Fabriano 2/4 - 60125 Ancona
Dirigente: Sarda Cammarota
Segreteria: Tel. 071 806.4424
e-mail di contatto: funzione.controllifondice@regione.marche.it

PEC: regione.marche.controllifondiue@emarche.it

Pagina web