venerdì 3 gennaio 2020  12:48 

“La caccia nei siti della Rete Natura 2000, contrariamente a quanto sostenuto, è consentita dalle normative comunitarie, nazionali e regionali”. Lo chiarisce l’assessore regionale all’Attività venatoria, Moreno Pieroni, dopo numerose segnalazioni pervenute e recenti articoli on line che riferivano di uno “stop” a partire dal 1 gennaio, a seguito di una sentenza della Corte costituzionale. “Per la corrente stagione venatoria, la caccia è permessa e regolamentata, nelle Marche, dal calendario venatorio regionale, su tutto il territorio soggetto a programmazione del prelievo, compresi i siti della Rete Natura 2000 (SIC, ZSC, ZPS). La sentenza della Corte costituzionale n. 258/19, di cui prendiamo comunque atto, non ha pertanto alcuna incidenza sull’attuale stagione venatoria”.