Governance

Governance

Qual è il significato della governance per lo sviluppo sostenibile?

La governance comprende gli sforzi, i mezzi e gli strumenti necessari per la gestione delle azioni degli attori interessati (Regione, Enti locali, Associazioni, Cittadini, Ricerca, ecc.) verso obiettivi comuni, ed implica la responsabilità condivisa dei diversi livelli interessati e stimola la compartecipazione nella formulazione delle politiche regionali di sviluppo sostenibile.

Ogni individuo è responsabile delle proprie azioni e solo insieme si raggiungono gli obiettivi.

Come è strutturata la governance istituzionale?

Una governance efficace per lo sviluppo sostenibile richiede approcci multi-attore e multisettoriali che tengano pienamente conto di tutte le pertinenti dimensioni economiche, sociali e ambientali

A tal fine la governance del processo di definizione e gestione della SRSvS è organizzata in tre distinti livelli interagenti:

  • governance interna alla Regione che garantisce l’attivazione e il bilanciamento di tutte le leve dell’Organizzazione regionale;
  • governance territoriale che coinvolge gli Enti locali;
  • governance interregionale per sviluppare gli strumenti per la gestione delle emergenze rafforzando la capacità di resilienza di comunità e territori.

Governance interna alla Regione

I Servizi regionali che afferiscono alle tematiche dello sviluppo sostenibile stanno contribuendo alla costruzione della SRSvS sotto la guida della cabina di regia, composta dai Dirigenti dei servizi, quale organo di snodo tra le attività di indirizzo della sfera politica e le attività gestionali tipiche della dirigenza.

La cabina di regia è presieduta dal Dirigente del Servizio Tutela, gestione e assetto del territorio e si avvale del supporto tecnico e operativo svolto dalla Posizione di Funzione (P.F.) Bonifiche, fonti energetiche, rifiuti e cave e miniere che gestisce le attività di attuazione della SRSvS e che svolge anche le funzioni di segreteria. È inoltre composta da un livello intermedio formato da referenti individuati dai Dirigenti di Servizio che seguono l’attuazione delle politiche afferenti lo sviluppo sostenibile, col compito di collaborare alla definizione della Strategia Regionale per lo Sviluppo Sostenibile.

Governance territoriale

Il coinvolgimento degli Enti locali sfrutta meccanismi sia informali, attraverso contatti diretti per lo sviluppo di azioni specifiche, e non, quali la formalizzazione di un tavolo istituzionale di coordinamento con ANCI e UPI.

Governance interregionale

La governance interregionale è costituita da un tavolo di coordinamento formato da rappresentanti delle Regioni Abruzzo, Marche e Umbria, voluto dal Ministero dell’Ambiente e della tutela del territorio e del Mare, per assicurare il raccordo e l’implementazione delle linee di sviluppo delle Strategie regionali in ordine alla tematica della resilienza e ricostruzione sostenibile rispetto ai sistemi residenziali, infrastrutturali, socio-economici dei territori ad elevata sismicità, quale ambito di declinazione regionale della SNSvS.

 

pagina aggiornata al 29/06/2020

data ultima modifica della pagina 26/03/2020

La governance implica la responsabilità condivisa dei diversi livelli interessati. Il percorso di definizione della Strategia Regionale di Sviluppo Sostenibile mira a creare un ambiente favorevole per lo sviluppo di azioni coerenti condivise da tutta la comunità marchigiana. Altro elemento importante è la trasversalità dell’azione che deve travalicare i limiti (limiti settoriali, limiti di competenze, limiti di ruoli, ecc.) e creare sinergie.

A tal fine sono identificati portatori di interesse organizzati (stakeholder) quali Enti locali, associazioni di categoria del mondo imprenditoriale marchigiano, mondo della ricerca, ecc, che saranno invitati a partecipare ai workshop per portare il loro contributo alla definizione della SRSvS.

 

pagina aggiornata al 29/06/2020

data ultima modifica della pagina 28/07/2020