PSR 2014-2020

Programma di sviluppo rurale Regione Marche 2014-2020



 

La politica europea di sviluppo rurale è attuata mediante Programmi di sviluppo rurale (PSR), redatti dagli Stati membri e dalle regioni dell’Unione europea.

Il PSR 2014-2020 della Regione Marche illustra le azioni e gli approcci prioritari per dare risposta ai fabbisogni del territorio rurale marchigiano per il  periodo di programmazione che va dal 2014 al 2020. L'attuazione delle azioni previste nel PSR è cofinanziata dal Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale (Feasr) e da contributi nazionali e regionali e i diversi finanziamenti previsti vengono erogati attraverso bandi.

News

contest
6
Bando Sottomisura 7.6.B Attività b) “Supporto alla strategia regionale di tutela della biodiversità della Rete Natura 2000
mercoledì 5 maggio 2021  10:44 

Con Decreto del Dirigente del Servizio Politiche Agroalimentari n.385 del 30 aprile 2021 è stato approvato il bando, per l’annualità 2021, della Sottomisura 7.6 - Operazione B - attività b) “Azioni concernenti inventari e rilevazione dei dati di supporto alla stesura e all’aggiornamento di strumenti di gestione finalizzati alla conservazione di habitat di importanza Comunitaria presenti dentro e fuori i siti Natura 2000 nonché all’applicazione delle misure di conservazione e dei piani di gestione dei siti Natura 2000”.

   
Distretto biologico unico delle Marche: a pochi giorni dalla firma, già 571 adesioni. Carloni: “Un risultato atteso, la strada intrapresa dalla Regione è quella giusta”
giovedì 29 aprile 2021  06:47 

“Voglia di bio e di promuovere il brand Marche. Già 571 le adesioni pervenute”. È quanto evidenzia il vicepresidente Mirco Carloni, assessore all’Agricoltura, commentando l’alto numero di realtà produttive marchigiane che hanno aderito al neonato Distretto biologico unico delle Marche, a pochi giorni dalla firma del Patto per il biologico con le organizzazioni agricole più rappresentative e la Camera di commercio. “Un risultato che non ci sorprende perché atteso, in quanto abbiamo sempre creduto nelle potenzialità di questo settore e della necessità di metterlo a rete, superando le frammentazioni, per poter incidere sui mercati nazionale e internazionale”, commenta Carloni.

   
La “Ferrero” interessata alla coltivazione del nocciolo nelle Marche: incontro con Regione, Comune di Potenza Picena, Cooperativa agricola Montesanto, Consorzio agrario di Ancona. Carloni: “Potenzialità della filiera da implementare con il Psr”
mercoledì 21 aprile 2021  05:18 

È stata la Cooperativa Agricola Montesanto, insieme all’Amministrazione Comunale di Potenza Picena, a fare da collegamento tra Regione Marche e l’Impresa agroalimentare Ferrero, per mettere in campo un progetto incentrato sulla coltivazione del nocciolo nelle Marche. Un discorso intrapreso già da qualche tempo con l’interessamento, proprio della Ferrero, alle colline marchigiane e in particolare alla zona del maceratese, con contatti avviati direttamente con la Cooperativa Agricola Montesanto di Potenza Picena.

   

PSR 2014-2020

Comunicazione

Bandi

Leader e aree interne

Le misure del PSR