Blog

lunedì 8 giugno 2020  08:00 
 

La Commissione Europea ha lanciato la versione virtuale di Erasmus+, una piattaforma digitale volta a promuovere il dialogo interculturale e e lo scambio di buone pratiche, conoscenze e competenze di studenti e giovani, insieme ed esponenti delle università e delle organizzazioni giovanili

 

Il progetto, che integra il programma di mobilità fisica tradizionale, coinvolge ben 33 paesi del programma Erasmus+, unitamente alla regione del Mediterraneo meridionale (Algeria, Egitto, Israele, Giordania, Libano, Libia, Marocco, Palestina, Siria e Tunisia), con possibilità di estensione anche ad altre aree geografiche.

 

Il "Virtual exchange" Erasmus+ permetterà a tanti  giovani, animatori giovanili, studenti e accademici di collegarsi una volta alla settimana per dibattere su argomenti quali lo sviluppo economico o i cambiamenti climatici, con l'aiuto di documenti forniti dalla Commissione Europeo e con la supervisione di un moderatore.

 

La piattaforma permetterà inoltre di confrontarsi direttamente con altri giovani e studenti che vivono all'estero, acquisendo nuove conoscenze e competenze e supportando il confronto costruttivo e la crescita interculturale.


 

 

Per ulteriori informazioni 

Sito web: Scambio virtuale Erasmus+

 

 
barbara.fioravanti barbara.fioravanti@regione.marche.it barbara.fioravanti