Entra in Regione  /  Centri Impiego  /  Servizi offerti dai cpi  /  Attivazione di Tirocini formativi e Borse lavoro

Attivazione di Tirocini formativi e Borse lavoro

Il tirocinio formativo non si configura come rapporto di lavoro subordinato, ma piuttosto come un’opportunità di orientamento finalizzata a formare il tirocinante direttamente sul campo, agevolando il suo ingresso nel Mercato del lavoro.

 

L’utente disponibile a svolgere un tirocinio formativo, viene accompagnato alla ricerca di un’impresa che possa ospitarlo per favorire l’acquisizione di specifiche competenze, spendibili successivamente nel Mercato del lavoro.

Attraverso la stesura di un “Progetto formativo e professionale” vengono definiti gli obiettivi che dovranno essere raggiunti a conclusione del periodo di tirocinio. Nella gestione dei tirocini, particolare attenzione viene posta ad alcuni specifici target, quali: giovani neolaureati o neodiplomati, adulti alla ricerca di nuove opportunità occupazionali, soggetti svantaggiati.

 

Gli aspetti procedurali e di gestione del tirocinio, sono regolamentati dalla Legge 196 del 24 giugno 1997 e dalla normativa regionale che si può trovare qui: www.norme.marche.it/Delibere/2017/DGR1474_17.pdf

 

Le borse lavoro sono uno strumento di politica attiva volto a favorire l’inserimento lavorativo di soggetti disoccupati, diplomati e/o laureati, attraverso l’attivazione di esperienze lavorative o di progetti di ricerca da realizzarsi presso imprese o associazioni con sede operativa nel territorio regionale.
Vengono attivate in base a specifici bandi, pubblicizzati attraverso il sito: www.regione.marche.it/Regione-Utile/Lavoro-e-Formazione-Professionale/Borse