Comunicati Stampa

09/10/2019

DALLA FIERA DI RIMINI IL PRESIDENTE CERISCIOLI LANCIA UN APPELLO AL PREMIER CONTE: “POSSIAMO METTERE LE ALI ALLA RICOSTRUZIONE SE USCIAMO DALLE PROCEDURE ORDINARIE”:

“Questa è una settimana decisiva per le Marche perchè verranno discussi gli emendamenti che abbiamo proposto per velocizzare la ricostruzione. Siamo al quarto governo a tre anni dal terremoto e Conte può essere quel premier che finalmente mette le ali al percorso della ricostruzione. E’ evidente che se usciamo dagli strumenti ordinari ed introduciamo finalmente strumenti straordinari, per le abitazioni che oggi sono danneggiate, si riduce di un anno e mezzo l’iter burocratico. Un patrimonio che può diventare una occasione per accogliere le persone e per riqualificare il territorio. Un secondo strumento, più volte proposto ma non ancora accolto, è il tavolo tra il Governo nazionale e Regione per condividere quegli strumenti fiscali e di investimento sulle attività economiche del Piano per la ricostruzione e lo sviluppo. Auspichiamo che il governo dia, con strumenti straordinari, l’opportunità di riscatto a un territorio che fa della forza e della bellezza la sua carta di identità. Siamo belli anche oggi, siamo forti anche oggi, ma attraverso questi strumenti possiamo fare ancora e molto di più a servizio della comunità colpita dal sisma, a servizio delle Marche e a servizio dell’Italia”. Questo l’appello lanciato dal presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli al presidente del Consiglio Conte questa mattina alla Fiera per gli operatori del turismo a Rimini dove si è parlato anche delle prospettive di sviluppo economico e turistico delle aree interne.