Categorie

Tag

lunedì 1 febbraio 2016  01:58 
Risorse Psr 2007-2013: obiettivo di spesa raggiunto. 

Grazie a questo risultato le Marche in base ai dati comunicati dall’organismo pagatore nazionale AGEA risulta, rispetto al totale delle 13 Regioni che utilizzano AGEA, tra le 4 Regioni che hanno scongiurato il disimpegno dei fondi comunitari. 

Il 31 dicembre 2015, secondo la clausola “n+2” era infatti la data ultima entro la quale le Regioni dovevano spendere le risorse del PSR 2007-2013 pena la perdita di parte delle stesse. 

Alla Regione Marche restavano da liquidare nel 2015 oltre 100 milioni di euro di risorse pubbliche. 

“Questo straordinario risultato - afferma con soddisfazione l’assessore all’agricoltura Anna Casini - è stato ottenuto con l’impegno strategico e operativo dell’amministrazione e degli uffici incaricati dell’istruttoria delle domande e dei progetti che hanno dovuto far fronte ad una mole straordinaria di lavoro che si è concluso solo negli ultimissimi giorni dell’anno. Grazie allo sforzo congiunto di tutti i soggetti interessati l’obiettivo di spesa è stato quindi raggiunto consentendo di erogare complessivamente nel corso del 2015 oltre 100 milioni di euro di risorse pubbliche sul territorio marchigiano. Adesso siamo al lavoro per fare lo stesso e anche meglio che le risorse del nuovo Psr 2014-2020 che ammontano per il prossimo quinquennio a 538 milioni di euro”. 

Il 52% dei 100 milioni è stato destinato al sostegno della competitività delle imprese agricole e forestali. 

Sono stati finanziati investimenti, infrastrutture, ma anche la formazione e il ricambio generazionale. 

Il 24% è stato invece indirizzato al miglioramento dell’ambiente e dello spazio rurale e il restante 24% al miglioramento della vita e alla diversificazione dell’economia nelle aree rurali.