Categorie

Tag

lunedì 19 agosto 2019  10:34 

Con il D.D.P.F.  223 del 22 luglio 2019 è stato emanato il Bando al fine di garantire e sviluppare la progettualità del territorio in materia di spettacolo dal vivo. La  Programmazione annuale 2019 (DGR 382/2019 – scheda 5s – azione 1), prevede il sostegno a progetti realizzati con cadenza annuale, da concludere entro l'annualità corrente o entro la prima parte del 2020. Possono presentare domanda Comuni e operatori dello spettacolo in forma singola o associata, che operano nel settore dello spettacolo dal vivo. 

Sono esclusi enti ed organismi finanziati direttamente per lo svolgimento delle funzioni prioritarie o a titolo di cofinanziamento FUS. I progetti, alla luce di quanto previsto dal Piano triennale, oltre alle finalità di legge (articolo 8) debbono inoltre riguardare attività direttamente funzionali a interessi o obiettivi di livello regionale e, in particolare devono: favorire l'ingresso e la permanenza dei giovani artisti marchigiani nelle attività di spettacolo; perseguire l'integrazione con altre realtà culturali e socio-economiche del territorio; impegnare più soggetti nella realizzazione e distribuzione degli spettacoli; attrarre finanziamenti privati; favorire la crescita di soggetti produttivi in grado di proporsi al pubblico e di trovare spazio nella programmazione e nella distribuzione regionale e nazionale. 

Il programma annuale distingue in particolare le seguenti linee di azione, cui vengono proporzionalmente assegnate le risorse previste dal Programma: 

Progetti maggiori: sono ammissibili progetti che presentino un costo complessivo rendicontabile e tracciabile non inferiore ad € 40.000,00, considerando che il sostegno regionale concesso non sarà in ogni caso superiore al 30% e sarà articolato nelle seguenti fasce di contribuzione: € 12.000,00, € 10.000,00, € 8.000,00. - 

Progetti minori: sono previste 4 distinte fasce di contribuzione: da € 5.000,00, € 4.000,00, € 3.000,00, € 2.000,00, in ogni caso entro il limite massimo del 30% della dimensione complessiva di progetto (per progetti da un minimo di € 5.000,00 a un massimo di € 20.000,00). I contributi verranno assegnati secondo esigibilità e secondo l’ordine di graduatoria: saranno imputati al 2019 i progetti interamente completati e rendicontabili entro il 2019; saranno imputati al 2020 quelli che saranno conclusi e rendicontati a ridosso della chiusura dell’anno finanziario o nel 2020.

L’onere complessivo derivante dall'esecuzione del presente atto è pari a € 150.000,00, con riferimento alla disponibilità del Bilancio 2019/2021 annualità 2019 e 2020.

DOCUMENTAZIONE BANDO