Categorie

Tag

giovedì 16 maggio 2019  09:40 

Con Deliberazione della Giunta regionale n.496 del 29 aprile 2019 sono state approvate le Linee Guida per la redazione del Regolamento comunale per la gestione del compostaggio domestico, allo scopo di fornire uno strumento di riferimento a vantaggio sia dei Comuni che intendano attivare tale pratica, sia di quelli che già la esercitano da tempo.

Il provvedimento si è reso necessario per giungere ad una omogenea ed univoca applicazione del regime di cui alla l.r. 15/1997 che prevede una modulazione del tributo per il conferimento in discarica  in funzione del livello di Raccolta Differenziata raggiunto nel Comune, alla cui determinazione concorrono anche i quantitativi dei rifiuti avviati annualmente compostaggio domestico.

A tal fine, la delibera dispone che, nel caso il Comune intenda riconoscere il Peso del Compostaggio domestico nel calcolo della Raccolta Differenziata già a decorrere dal 2020 (cioé sui quantitativi di rifiuti conferiti in discarica nel 2020, il cui tributo viene determinato sulla base della Raccolta Differenziata raggiunta nel 2019), lo stesso debba adeguarsi alle linee guida entro il 31/12/2019.

Nel caso in cui il Comune già operi secondo un proprio Regolamento, dovrà solo verificarne la conformità con le linee guida regionali, ovvero provvedere ad un adeguamento dello stesso nelle parti necessarie.

Con questo intervento si intende promuovere e facilitare la diffusione della pratica del compostaggio domiciliare dei rifiuti organici domestici, in una logica di prevenzione della produzione di rifiuto che consenta di diminuire i quantitativi conferiti al gestore pubblico e ridurre la tariffa a carico del cittadino.