Categorie

sabato 6 gennaio 2018  04:31 

DOMANDA:

 

La DGR 593/2018 prevede massimo 24 mesi di progetto di tirocinio. Se da progetto si prevedono 1/2/3 ecc mesi di sospensione del servizio per ragioni varie (come ad esempio la scuola che non ha il servizio mensa, o l'azienda che chiude, o ragioni legate alla persona), è corretto non conteggiare nei 24 mesi quel periodo di sospensione?
Esempio: se un progetto parte dal 01.03.2019, con sospensiva dal 01.07.2019 al 31.08.2019 (2 mesi) e poi dal 01.07.2020 al 31.08.2020 (2 mesi), i 24 mesi scadranno il 28.02.2021 o il 30.06.2021?


 

RISPOSTA:

La DGR n. 593/2018 non disciplina direttamente nessun caso di sospensione del tirocinio.
All’interno della normativa regionale viene richiesto di indicare un periodo di “Eventuale sospensione del tirocinio per necessità aziendali (ad es. per chiusura estiva dell’azienda)” solamente all’interno del progetto di TIS (Allegato 3 al DDS n. 93/2018).

Il periodo di tirocinio è parimenti indicato nel progetto di TIS (Allegato 3 al DDS n. 93/2018), dove deve essere indicato il giorno di avvio e il giorno di termine.
L’eventuale sospensione del tirocinio per necessità aziendali deve trovare collocazione all’interno del periodo di tirocinio; tale eventuale sospensione non determina né un allungamento automatico del periodo di tirocinio né una proroga.
Per fare un esempio, se il periodo di tirocinio è previsto dal 01/01 al 30/10 con una sospensione del tirocinio per necessità aziendale dal 01/03 al 31/03 i mesi di tirocinio sono 9.

Resta impregiudicata la possibilità di prorogare il progetto TIS in caso di necessità (nei limiti dell’art. 5 commi 2 e 4 dell’Allegato A alla DGR n. 593/2018).
Resta parimenti impregiudicata la possibilità di ripetere il progetto TIS (nei limiti dell’art. 5 comma 3 dell’Allegato A alla DGR n. 593/2018).