Categorie

Tag

venerdì 22 dicembre 2017  03:45 

Ieri ad Arquata del Tronto è stato inaugurato il nuovo stabilimento della Tod's per aiutare uno dei centri maggiormente colpiti dal sisma. Presenti il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni, Diego e Andrea Della Valle, il Commissario per la ricostruzione Paola De Micheli, il presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli, il sindaco Aleandro Petrucci e altre autorità del territorio. 

“È un simbolo straordinario la realizzazione dello stabilimento - ha detto Gentiloni - dandoci una carica di ottimismo perché si riparte dal lavoro. Si può investire su questi territori solo se c’è un clima di cooperazione. La giornata di oggi è motivo di grandissima soddisfazione perché le scarpe che si faranno qui e andranno nel mondo non avranno solo il marchio Tod’s ma anche quello di Arquata. Con la fabbrica il territorio ferito dal terremoto diventa nuovamente attrattivo dal punto di vista industriale e occupazionale”. 

“Questa fabbrica - ha sottolineato Diego Della Valle - è l’esempio tangibile che, insieme alle istituzioni, quando si vogliono fare, le cose si fanno. A regime occuperà 100 persone, tutti giovani e per noi rappresenta un segnale forte per questo territorio”. L’imprenditore marchigiano ha concluso che inviterà “altri imprenditori ad investire su questo territorio”. 

“È una grandissima giornata per Arquata e per le Marche - ha spiegato Ceriscioli - e come aveva promesso la famiglia Della Valle, lo stabilimento parte prima della fine dell’anno con persone del posto di grandissima qualità. Un'azienda marchigiana che investe sul proprio territorio e che nel momento più difficile riesce a dare il segnale più forte attraverso il lavoro. La prima ricostruzione parte proprio dal lavoro per far ripartire le famiglie e auspichiamo che questo esempio venga imitato e replicato da altri imprenditori per dare speranza e incoraggiamento ai nostri cittadini”. 

La Regione Marche, per la mitigazione idraulica del fiume Tronto che scorre in prossimità del nuovo stabilimento, ha stanziato fondi pari a 396mila euro. Grazie a queste somme si è potuta realizzare la struttura. Lo stabilimento di 2mila metri quadrati per la produzione di scarpe è il risultato di un investimento di circa 10 milioni di euro e quasi un anno di lavoro.

Redazione redazione@regione.marche.it host