Categorie

Tag

lunedì 20 marzo 2017  08:49 
IL 21° FESTIVAL DEL PENSIERO PLURALE che ha come tema LE PAROLE DELLA FILOSOFIA è ideato e diretto da Giancarlo Galeazzi e si terrà da marzo a giugno 2017 presso il Teatro Sperimentale di Ancona
Quest’anno la rassegna “Le parole della filosofia” -prima parte del Festival del Pensiero Plurale- sarà dedicata a quattro classici della filosofia, nella convinzione che da essi provenga una lezione con cui torna utile confrontarsi.
A parlare dei quattro filosofi saranno altrettanti docenti universitari di filosofia che -per la prima volta nella storia della rassegna- sono nati e/o operanti nelle Marche e che sono studiosi di livello internazionale, in tal modo si persegue un duplice obiettivo: per un verso, sintonizzarsi con l’attuale linea di tendenza volta a “riscoprire i classici”, e, per altro verso, valorizzare alcune “eccellenze marchigiane” nel campo del pensiero; infatti, Mignini è nato a Grottazzolina e ha insegnato a Macerata, la Panichi è nata a Cantiano e ha insegnato a Urbino, Migliori ha insegnato a Macerata e Losurdo ha insegnato a Urbino: sono studiosi di cui le Marche devono andare orgogliose, perché rappresentano figure eminenti nell’ambito degli studi di storia della filosofia con specifico riguardo per i pensatori di si occuperanno ad Ancona.

Come per ogni edizione, sono state individuate delle parole-chiave, che quest’anno sono: agli “Incontri con i filosofi” al Teatro Sperimentale: liberazione, accettazione, emancipazione, ribellione in riferimento rispettivamente a Platone (classico dell’antichità), Montaigne (classico del rinascimento), Spinoza (classico della modernità) e Nietzsche (classico della postmodernità), e alla “Scuola di filosofia” alla Facoltà di Economia: dubbio, dissenso, ozio. Il primo ciclo di conversazioni ha lo scopo di far riflettere su alcuni temi di viva attualità alla luce del pensiero del dialogo di Platone, del pensiero della libertà di Spinoza, del pensiero del radicalismo di Nietzsche e del pensiero della differenza di Montaigne che offriranno l’opportunità di ragionare insieme ai quattro relatori: due dell’Università di Macerata: Maurizio Migliori e Filippo Mignini, e due dell’Università di Urbino: Domenico Losurdo e Nicola Panichi, passata ora alla Scuola Normale Superiore di Pisa. Tutti e quattro gli incontri rappresenteranno occasioni preziose per il numeroso pubblico de “Le parole della filosofia” che potrà riflettere con questi pensatori e discutere con loro, realizzando un fecondo esercizio di pensiero plurale. In parallelo con gli incontri allo Sperimentale si terrà alla Facoltà di Economia la Scuola di filosofia con Giancarlo Galeazzi, il quale tesserà l’elogio di Dissenso, Dubbio e Ozio, “elogi insoliti”, perché questi atteggiamenti si configurano in prima battuta come discutibili, mentre sono, se bene intesi, delle condizioni positive nella ricerca e nella vita. Infine continuerà la sperimentazione de “La filosofia in movimento” con Simona Lisi.

Il comitato scientifico del Festival (che è composto da Giancarlo Galeazzi, Simona Lisi e Francesca di Giorgio) ha deciso di prendere in considerazione l’eredità di classici della filosofia (da Platone a Montaigne, da Spinoza a Nietzsche) negli Incontri serali al Teatro Sperimentale, e di fare alcuni elogi insoliti nelle lezioni pomeridiane alla Facoltà di Economia, per permettere degli approcci stimolanti al pensiero, mostrandone il carattere plurale. Si tratta di un esercizio che può configurarsi come una forma di educazione permanente, e che vuole contribuire a restituire alla filosofia la sua funzione formativa in senso civile. Il successo del Festival di Ancona -come di altri Festival filosofici e culturali che si svolgono in tutta Italia- evidenzia che avvicinare un vasto pubblico alla filosofia rappresenta una operazione importante dal punto di vista individuale e sociale con valenza critica e democratica. Il Festival si avvale di molteplici partners: anzitutto il Comune di Ancona che da 21 anni sostiene la realizzazione de “Le parole della filosofia”, la Società Filosofica Italiana di Ancona, l’Università Politecnica delle Marche e la Regione Marche, che la patrocinano, l’Associazione culturale “Ventottozerosei”, che la organizza, e l’Agenzia “Lirici Greci”, che ne cura il progetto grafico e la comunicazione.

 

Comunicato Stampa


lorella.taus lorella.taus@regione.marche.it lorella.taus