PSR 2014-2020

Programma di sviluppo rurale Regione Marche 2014-2020

News

mercoledì 29 novembre 2017  08:51 

Marco Spadola è il vincitore del contest #marcherurali per il mese di ottobre.

Il contest fotografico è stato lanciato il 1 aprile 2017 dal Programma di sviluppo rurale (PSR) 2014-2020 della Regione Marche e da Yallers Marche per raccontare, attraverso le immagini, la ruralità delle terre marchigiane, le persone che la vivono, i valori che la animano e che sono al centro degli investimenti del nuovo PSR.

Abbiamo rivolto a Marco alcune domande sul suo modo di intendere il legame con il territorio, quale sia il carattere distintivo e unico delle Marche rurali e il ruolo del PSR Marche nel migliorare questa terra. 

 

Conoscevi già il Programma di sviluppo rurale delle Marche? 

Sì, lo conoscevo già per lavoro.

 

Pensi che sia utile per lo sviluppo delle aree rurali marchigiane? 

Assolutamente sì: investimenti fondamentali per la competitività dell’agricoltura marchigiana.

 

Tra questo elenco di obiettivi del PSR quale secondo te sono i più importanti per lo sviluppo della ruralità marchigiana? E perché?
1.innovazione e conoscenza;
2.competitività e sviluppo;
3.filiere;
4.ecosistemi;
5. uso efficiente delle risorse (es. rinnovabili);
6.inclusione sociale e sviluppo economico.

Sicuramente il punto 1), perché per essere competitivi a livello mondiale al giorno d’oggi, è fondamentale innovarsi sempre di più, così come conoscere nei dettagli le varie tematiche.

 

Cosa rendono uniche le Marche rurali?

Le Marche sono uniche, sono tra l’altro l’unica regione declinata al plurale. In pochi chilometri è possibile passare dal mare alla montagna. In mezzo meravigliose colline, che sembrano disegnate grazie al lavoro sapiente dell’uomo. D’estate, come nel resto delle stagioni, impreziosite da meravigliosi borghi. Questo mix, che difficilmente si trova altrove, rende uniche le Marche rurali.

 

Ci sono sempre più giovani che scelgono di costruirsi un futuro con il lavoro della terra. Secondo te perché? 

È una giusta riscoperta, al contempo importantissima che permette anche di contrastare lo spopolamento di certe aree. I giovani, anche per le capacità delle generazioni precedenti, hanno compreso l’enorme valore della terra, di quanto sia preziosa, e per questo molti hanno deciso di sviluppare attività inerenti, capaci di regalare alle Marche ancor più valore.

 

Quando è stata scattata la foto vincitrice? Ricordi a che ora e dove? 

Ho scattato questa foto la mattina del 25 aprile scorso presso la gola del Furlo.

 

Per quale motivo ti trovavi in quel posto?

Stavo trascorrendo una giornata con gli amici nei pressi dell’Abbazia del Furlo.

 

Hai qualche legame affettivo con il posto fotografato? 

Vado spesso in quella zona meravigliosa, è un’oasi di pace che trasmette sempre grandi emozioni.

 

Quali emozioni hai provato a realizzare questo scatto?

Ogni volta che scatto provo emozioni. Ero con la mia compagna e il mio bimbo, ho provato una bella sensazione di libertà. Quando ti trovi davanti a tanta bellezza si riesce a staccare la spina. Spesso sorrido di fronte alle meraviglie della natura, e così ho fatto anche quella mattina.

 

Lo scatto ha richiesto preparazione o è stato fatto d’istinto?

È stata fatta quasi d’istinto, mi ha subito colpito quello spicchio di Gola e nel giro di qualche secondo l’ho fotografato.

 

Fai fotografie per passione o è il tuo lavoro? 

Per me la fotografia è una grande passione. È nata recentemente, da poco più di un anno.

 

Qual è il tuo rapporto con i social? 

Essendo giornalista mi capita di utilizzarli molto spesso. Credo che un corretto utilizzo risulti molto prezioso anche a livello promozionale.

 

Quali emozioni vuoi trasmettere con le tue foto? 

Fotografo per far conoscere la terra in cui vivo, per rilassarmi, godere al massimo della bellezza che mi circonda. Mi piacerebbe trasmettere positività, gioia, un semplice sorriso.

 

Grazie Marco!

Vi diamo appuntamento con l’intervista per  la foto di novembre e vi ricordiamo di inserire l’hashtag #marcherurali nelle vostre foto per partecipare al nostro contest.

PSR_Marche1 fedele@culturalavoro.it PSR_Marche1